...

Concetti Di Base Di Informatica

by francesco-caliulo

on

Report

Category:

Technology

Download: 2

Comment: 0

47,312

views

Comments

Description

Lezione 0
Download Concetti Di Base Di Informatica

Transcript

  • 1. Concetti di Base di Informatica Corso di alfabetizzazione informatica organizzata dal Chiostro dei Frati Minori Cappuccini a cura di Francesco Caliulo E-mail: [email_address]
  • 2. Cosa significa informatica?
    • Nasce dalla fusione di due parole,INFORMazione e autoMATICA
    • È una scienza che si occupa di raccogliere,organizzare, conservare e distribuire informazioni tramite un mezzo automatizzato di elaborazione
    • Il miglior esempio di mezzo automatizzato di elaborazione è il COMPUTER.
  • 3. Cosa significa informatica?
    • Il computer è nascosto ovunque:
        • Cellulari
        • Televisori
        • Lettori mp3
        • Fotocamere
        • Ecc.
    • Anche la lavatrice!!
  • 4. Cosa hanno in comune?
    • Tutti avranno una componente HARDWARE ed una SOFTWARE
    • HARDWARE sarà tutto quello che per noi è tangibile come, nel caso del computer, la tastiera, il mouse o il monitor.
    • SOFTWARE saranno le applicazioni e tutti i programmi che useremo
    • Il più importante software è il Sistema Operativo
  • 5. Sistema Operativo
    • I sistemi operativi hanno il compito di renderci facile la vita. Devono permetterci di ottenere un risultato con un click!
    • I sistemi operativi più famosi sono:
    • Dos, Windows, Linux, Mac Os, Symbian
    • In particolare noi ci occuperemo di conoscere Windows
  • 6. Il computer perfetto
    • Ci sono varie tecnologie e vari componenti che servono a differenziare i computer a seconda del loro obiettivo:
    • MAINFRAME – è un grande elaboratore utilizzato spesso per gestire medie e grandi imprese
    • MINI COMPUTER – simile al mainframe, riesce a gestire un numero inferiori di utenti
  • 7. Il computer perfetto
    • PERSONAL COMPUTER – conosciuto come pc, sono piccoli elaboratori capaci di soddisfare gli utenti casalinghi e professionisti. Un tempo era conosciuto come MICROCOMPUTER
    • LAPTOP o notebook – è un pc con la capacità di essere trasportabile. Lo caratterizzano le ristrette dimensioni.
  • 8. Il computer perfetto
    • PDA o palmare – computer tascabile con potenzialità e prestazioni limitate. Oramai sono stati sostituiti dai cellulari
    • NETWORK COMPUTER – computer dal costo ridotto, collegato ad un SERVER
    • WORKSTATION – spesso usato per la progettazione, questa macchina possiede elevate prestazioni grafiche e di calcolo
  • 9. Il computer perfetto
    • A concludere questa lista è il TERMINALE.
    • Il terminale si differenzia in INTELLIGENTE e STUPIDO. Il primo avrà un proprio microprocessore, una memoria locale e potrà lavorare autonomamente.
    • Il terminale STUPIDO non fa altro che mostrare e raccogliere dati da inviare, poi, ad un server che li elaborerà per lui
  • 10. HARDWARE
    • CPU – È il cervello del computer. Si divide in due parti
        • CU – (Control Unit) organizza e controlla i dispositivi e si impegna ad ordinare le istruzioni da eseguire
        • ALU (Arithmetic Logic Unit) – si occupa della parte di calcolo
    • La velocità di CPU si misura in Mhz
  • 11. MEMORIA
    • Un elemento fondamentale è la memoria.
    • La CPU non fa tutto il lavoro. Se non si ha una memoria veloce non si avranno prestazioni sufficienti
    • MEMORIA CENTRALE
        • Più veloce,più costosa, dimensioni inferiori
    • MEMORIA SECONDARIA
        • Meno veloce, prezzo accessibile, grande capacità
  • 12. MEMORIA
    • L’unità di misura delle memorie è il Byte.
    • Un Byte equivale a 8 bit.
    • 1KB (Kilo Byte)= 1.000 Byte
    • 1MB (Mega Byte)= 1.000.000 Byte
    • 1GB (Giga Byte)= 1.000.000.000 Byte
    • 1TB (Tera Byte)=1.000.000.000.000 Byte
  • 13. MEMORIA CENTRALE
    • ROM (Read Only Memory) – è una memoria non modificabile. Si può solo leggere. Viene usata per il BIOS
    • RAM (Random Access Memory) – è una memoria volatile, il che significa che si può modificare. Non è capace, però, di conservare nel tempo le informazioni. Quando il computer viene spento le informazioni vengono perse. Le sue dimensioni variano tra i 64 MB ed i 16 GB
  • 14. MEMORIA SECONDARIA
    • A differenza delle memorie volatili, la memoria secondaria non si perde allo spegnimento del computer. Si utilizza per immagazzinare le informazioni(immagini,audio,video, documenti)
    • DISCO RIGIDO (o Hard Disk) – è una memoria molto capiente. Le sue dimensioni possono essere di centinaia di Giga Byte
  • 15. MEMORIA SECONDARIA
    • FLOPPY DISK – oramai in disuso, sono stati usati per molti anni come mezzo per trasmettere dati da un pc all’altro. Hanno dimensioni massime di 1,44MB
    • CD o Compact Disk è materialmente identico ai CD audio. Sono molto capienti e possono contenere documenti fino ad un massimo di 700MB
  • 16. MEMORIA SECONDARIA
    • A sua volta i CD si dividono in
    • CD-ROM – CD di sola lettura
    • CD-R (CD Recordable) – possono essere scritti una volta e letti infinite volte
    • CD-RW (Re-Writable) – possono essere letti e scritti infinite volte
    • DVD (Digital Versatile Disk) – molto più capienti dei cd possono contenere fino a 17 GB di informazioni
  • 17. MEMORIA SECONDARIA
    • UNITA’ MOBILI USB (PEN DRIVE) – si sono diffuse per via della loro versatilità e capienza. Sono in commercio pen drive che superano anche i dvd. Sono molto simili ad HARD DISK a portata di tasca
    • Le dimensioni variano dai pochi MB fino decine di GB
  • 18. MEMORIA SECONDARIA
    • Ormai in disuso, esistono anche gli ZIP DISK ed i NASTRI MAGNETICI.
    • Zip Disk – simili a floppy, riuscivano a contenere fino a 700MB. Il loro prezzo, però, era più alto dei cd
    • Nastri Magnetici – Usati per back-up, scrivono in maniera sequenziale su un nastro
  • 19. PERIFERICHE
    • INPUT
        • insieme dei dispositivi capaci di immettere dati nel computer
    • OUTPUT
        • ricevono i dati elaborati dal computer e li convertono in modo da poter essere leggibili e comprensibili
  • 20. PERIFERICHE DI INPUT
    • MOUSE
        • È sicuramente il dispositivo più importante di input. Grazie al mouse riusciamo ad interagire con il computer tramite l’uso di un PUNTATORE o FRECCIA
    • TRACKBALL
        • Simile al mouse, si muove tramite una sfera superiore
    • TASTIERA
        • Assieme al mouse è la periferica di input per eccellenza, ci consente di immettere codice testuale nel computer.
        • La più usata è la QWERTY
    • TOUCHPAD
        • È una superficie sensibile al tatto che ci permette di muovere il puntatore tramite lo scorrimento sulla superficie di un dito. Si trova sui notebook
  • 21. PERIFERICHE DI INPUT
    • JOYSTICK
        • È costituito da una leva. Usato nei videogiochi
    • SCANNER
        • Dispositivo capace di acquisire documenti tramite un piano in vetro. Tramite programmi chiamati OCR è possibile convertire immagini di documenti in testi
    • MACCHINA FOTOGRAFICA
        • Funziona come la sorella maggiore, solo che le fotografie vengono salvate in formato digitale e non su pellicola
  • 22. PERIFERICHE DI INPUT
    • MICROFONO
        • Ci permette di convertire il suono in forma digitale
          • Usato anche chiamate VOIP(Voice Over Internet Protocol)
    • WEBCAM
        • Consente di registrare o solo trasmettere un flusso video sul computer. È simile ad una piccola telecamera.
          • Utile per video-chiamate MSN/SKYPE
    • PENNA OTTICA
        • O lettore di codice a barre, viene usato nelle attività commerciali per catalogare i prodotti
  • 23. PERIFERICHE DI OUTPUT
    • MONITOR
        • Molto simile ad un televisore, serve a mostrarci il flusso di dati che viene elaborato dalla scheda video del computer
    • Le immagini mostrate hanno una dimensione che si misura in PIXEL. La RISOLUZIONE è il prodotto della BASE per l’ALTEZZA
    • Es: 800x600
    • Le dimensioni di un monitor sono espresse in POLLICI.
    • Un pollice equivale a circa 2,5 centimetri.
    • La dimensione di un monitor si misura sulla DIAGONALE dell’area visibile del monitor.
  • 24. PERIFERICHE DI OUTPUT
    • PROIETTORE
        • Serve a proiettate le immagini o il video su una superficie bianca (solitamente una parete o un telo bianco). Viene usato durante le presentazioni
    • STAMPANTE
        • Ci permette di ottenere una copia cartacea di un documento presente sul computer.
        • Si differenziano in tre tecnologie: aghi,getto di inchiostro e laser.
  • 25. PERIFERICHE DI OUTPUT
    • STAMPANTE AD AGHI
        • I caratteri e la grafica sono generati da un insieme di punti prodotti dal contatto tra la carta ed un nastro inchiostrato, mediante la pressione di piccoli aghi metallici
    • GETTO D’INCHIOSTRO
        • La stampa avviene tramite la fuoriuscita di microscopiche gocce generate da ugelli
    • LASER
        • Simili alle fotocopiatrici, viene usato un toner. Effettua una stampa termica.
  • 26. INPUT/OUTPUT
    • Ci sono delle periferiche capaci di fungere sia da input che da output allo stesso tempo
    • MODEM
        • Consente la trasmissione e la ricezione di informazioni tramite la rete telefonica. Viene usato per le connessioni ad INTERNET
    • TOUCHSCREEN
        • Molto simile ad un monitor, possiede una membrana sensibile al tocco che ci permette di usare il dito come un puntatore
  • 27. SOFTWARE
    • I software sono la parte non tangibile del computer. Ci fanno da tramite tra noi e l’elaboratore. Il software più importante su di un computer è sicuramente il SISTEMA OPERATIVO.
    • Il sistema operativo è un interprete. Serve a convertire i dati digitali per renderceli più intuitivi. Dovrebbe renderci la vita facile.
    • Ha pieno potere sulla macchina e ci consente di usare le periferiche correttamente
  • 28. SOFTWARE
    • Sul sistema operativo sono presenti anche altri software, detti applicativi
    • Servono a svolgere funzioni specifiche a richieste dell’utente.
    • Elaboratori di testo (wordpad, notepad,WORD) sono applicativi di tipo OFFICE che servono a creare testi, formattarli, salvarli su file e modificarli.
  • 29. SOFTWARE
    • Fogli elettronici – consentono di applicare formule matematiche e analisi di dati e grafici. Il più conosciuto è Excel
    • Database – sono archivi dalle dimensioni variabili che consentono di organizzare e riordinare elenchi ed informazioni in maniera razionale
    • I software multimediali,invece,sono capaci di gestire contemporaneamente dati differenti (foto,testi, video,audio)
  • 30. SVILUPPO SOFTWARE
    • Creare un software efficiente richiede tempo e denaro.
    • Per la creazione di buon software ci sono quattro fasi fondamentali:
        • ANALISI
        • PROGRAMMAZIONE
        • TRADUZIONE O COMPILAZIONE
        • TEST
  • 31. PERCHE’ STUDIARE?
    • L’informatica,nel nostro caso i computer, si è diffusa a macchia d’olio in ogni luogo di lavoro. Oggi è importante avere una conoscenza di base di tutto quello che riguarda l’informatica per non essere messi da parte.
    • In più è importante perché si possono arricchire le proprie conoscenze grazie all’informatica e in particolare grazie ad internet.
Fly UP