System is processing data
Please download to view
...

Come vincere 14.065€ con un solo ordine grazie al corso Venditore Vincente

by frank-merenda

on

Report

Category:

Sales

Download: 0

Comment: 0

389

views

Comments

Description

Download Come vincere 14.065€ con un solo ordine grazie al corso Venditore Vincente

Transcript

  • Come vincere 14.065€ con un solo ordine grazie a Venditore Vincente Testimonianza di Danilo Bosco
  • Ciao ragazzi, è arrivata l’ora di scrivere la mia recensione per Frank e il corso Venditore Vincente. Dopo due mesi di primo approccio al metodo VV, ai consigli di Copy da parte del blog curato da Marco, alle risorse che anche Ermes mette a disposizione e ai vari consigli ricevuti nell’area venditore vincente per i primi passi che mi apprestavo a fare, ora sono pronto per farvi un resoconto. Il caso (ammesso e non concesso che qualcuno creda alle cose avvenute per caso) , ha voluto che contestualmente al corso io iniziassi una nuova parentesi della mia vita da venditore, in una nuova azienda.
  • Appena atterrato in questa nuova realtà, a pochi giorni dal corso, ho iniziato a proporre e cercare di spiegare VV al mio capo, avendo però risultati dubbi, anzi nulli! Venivo guardato come un alieno e considerato un rincoglionito per quello che dicevo, ma seguendo una delle migliaia di cose che Frank ha detto al corso, ho deciso di non spiegare più nulla ma di AGIRE. Nel mese successivo al corso ho spedito le mie prime SL e durante i 3 invii effettuati, tra una battuta e l’altra dei colleghi mi arriva una chiamata in ufficio, (ora dirottata su un numero verde per le prossime SL di gennaio) di una delle persone che avevano ricevuto una delle mie belle letterine.
  • Contento del mio primo risultato raggiunto, mi preparo per l’appuntamento che avrei dovuto tenere di li a pochi giorni, non vi nego sempre tra le battutine. Il giorno dell’appuntamento, non vi nascondo che la tensione era a mille, come se non so neanche io con chi avessi dovuto parlare, ma da bravo studente modello, parto con il mio questionario e da li in poi la strada è stata tutta in discesa. Basta le solite “tiritere” dei preventivi, basta i soliti “ ci devo pensare”, basta tutto questo…. Come ogni cosa fatta le prime volte, ha bisogno di essere perfezionata e io l’ho perfezionata passo passo con i consigli avuti nell’area riservata.
  • Dopo il primo appuntamento a cui non ho lasciato alcun preventivo sono seguite due mail dirette all’indirizzo dell’interessato scritte con i miei primi strumenti rudimentali di copy, ricevuti dal blog di Marco e di Ermes e le decine e decine di articoli letti. Da lì è come se fosse scoppiato un meteorite: più scrivevo e più vedevo il cliente avvicinarsi verso di me ma senza mai arrivare però ad una fine. Non vi nascondo che a questo punto le battutine dei subumani aumentavano e cosi mi sono fermato per vedere cosa non andava. Mi ero reso conto che per uscire da questa situazione, avrei dovuto semplicemente dare una data di scadenza, proprio come Frank ed Ermes fanno alcune volte con i loro prodotti.
  • Invio l’ultima mail al mio contatto e non contento, gli propongo un up – selling con una scadenza a breve termine, anzi no, brevissimo: 4 giorni. Indovinate un po? Lo so state pensando all’esito delle mail… io invece intendo con l’indovinate un po’ riferendomi alle battute,che hanno raggiunto limiti assurdi come:"che credi si mette paura della tua mail e compra?” Beh ragazzi, a circa 3 ore dalla scadenza che gli avevo dato mi vedo arrivare l’ordine compreso di UP-SELLING.
  • Spesso, soprattutto per le nuove persone che si stanno avvicinando a questo gruppo, so che l’unico pensiero che gli passa per la testa potrebbe essere: “ma sarà tutto vero? Non staranno forse esagerando?” L’unica cosa con cui vi posso rispondere sono i risultati: del resto il lavoro del venditore è fatto di risultati. Sono disponibile a rigirare tutte le mail inviate e la richiesta d’ordine firmata a tutti quelli che sono i più dubbiosi.
  • Per quelli che invece sono saltati alla fine della mia lunga lettera, forse risultata anche un po’ noiosa, riassumo tutto con i numeri: 1. SALES LETTER INVIATE 100 AD INVIO ( 300 TOTALI) 2. RISPOSTA 1 3. CLIENTE ACQUISITO 1 SPESE: 1. SALES LETTER 270€ 2. ORDINE EFFETTUATO 11.115€ 3. UP – SELLING 2950€ 4. TOTALE ORDINE 14.065€
  • Volete sapere come è finita con i colleghi? Il capo si è scusato per il comportamento avuto e la cosa straordinaria è stata che dal 2015 ci sarà una voce tra le sue spese aziendali chiamata SALES LETTER!! Se dopo tutto questo sei ancora li che ci pensi…beh non so proprio più che dirti! Quello che posso dire io è grazie Girolamo Balestra che mi hai fatto conoscere Frank Merenda e con lui tutto lo staff! P.S. Dimenticavo un piccolo dettaglio: il cliente aveva intenzione di spendere non più di 5000 euro!! P.P.S. Ho già pronto per lui un altro UP – SELLING da proporgli a brevissimo!!! E come dice Marco Lutzu Scrivi lettera Stampa lettera Prendi soldi -Danilo Bosco-
  • Oltre a ringraziare Danilo per l'ennesima testimonianza di successo, c'é una cosa importante che emerge e che vorrei sottolineare ed é che: "i clienti si comprano". Per guadagnare 14.065€ ce ne sono voluti 270€ in salesletter ( con l'esperienza le conversioni si possono aumentare ma non é quello il punto). L'imprenditore medio italiano invece che i clienti vadano COMPRATI letteralmente non ne vuol sapere nè riesce a capirlo. Salesletter, buoni di prova, test drive ecc... Hanno un costo! Chi continua a voler vendere GRATIS, cioè presentandosi a freddo dai clienti per chiudere la vendita finirá tritato come le olive al frantoio appena gli arriva qualche VV a fargli concorrenza. La regola base é : "Fai una vendita per acquisire un cliente" e non all'italiana "Acquisisci (gratis) un cliente per fare una vendita". Ci vediamo in aula --> www.corsovenditorevincente.com
Fly UP