...

Piattaforma Ccnl CCNL Cooperative Sociali - Schemi di sintesi

by cisl-funzione-pubblica

on

Report

Download: 0

Comment: 0

20,832

views

Comments

Description

CCNL Cooperative Sociali - Schemi di sintesi
Download Piattaforma Ccnl CCNL Cooperative Sociali - Schemi di sintesi

Transcript

  • 1. Piattaforma SFP CISLContratto NazionaleFUNZIONE PUBBLICA Il percorso continua ... CCNL 2010 – 2012COOPERATIVE SOCIALISchede di SintesiRoma, settembre 2009 Piattaforma Contratto Nazionale 1 CCNL 2010 - 2012 Cooperative Sociali
  • 2. S Obiettivi e Stategie FPCISLFUNZIONE PUBBLICAOBIETTIVI e STRATEGIA nel percorso di evoluzione CISL FP nel settoreLa presentazione di una piattaforma unitaria, ma definita Il percorso continua ... sulla base delle regole principali del Protocollo sul nuovo sistema contrattuale, siglato il 15 aprile 2009 per il settore privato e il 30 aprile per quello pubblicoLa presentazione della piattaforma sulla base dell’impegno ricercato dalla nostra federazione e sottoscritto nel CCNL 2006-2009 che prevede di avviare la trattativa tempestivamente e prima della scadenza del contratto al fine di garantire una continuità contrattuale e di tutele per le lavoratrici e i lavoratori del settore, significativa anche per le relazioni con la committenzaLa piattaforma prosegue nel percorso di recupero del “gap salariale”fra i diversi contratti del terzo settore e nella progressiva omogeneizzazione dei trattamenti normativi e la ricerca di un adeguato sistema di riconoscimento delle professionalitàLa piattaforma prosegue il percorso di valorizzazione del sistema di relazioni sindacali e il rafforzamento della contrattazione decentrata Piattaforma Contratto Nazionale 2 CCNL 2010 - 2012 Cooperative Sociali
  • 3. S FP Obiettivi e Stategie CISLFUNZIONE PUBBLICAInoltre la piattaforma prosegue: Il percorso di introduzione di un nuovo sistema di Il percorso continua ...inquadramento – classificazione – avviato con il CCNL2006-2009 con l’introduzione delle nuove categorie esoprattutto del profilo dell’OSS (Operatore Socio Sanitario)e da completare con un sistema di valorizzazionedell’accrescimento professionale La valorizzazione del ruolo della bilateralità, ancheattraverso la costituzione di osservatori nazionali eregionali del settore, che coinvolgano tutte le associazionie le organizzazioni sindacali La valorizzazione di tutti gli istituti contrattuali rivoltialle tutele delle lavoratori e dei lavoratori del settoreed alla promozione delle attività di formazione e dimiglioramento dell’organizzazione del lavoroIn sintesi prosegue il percorso di questi anni per migliorare ilCCNL delle cooperative sociali per farlo diventare uno deglistrumenti omogenei a tutte le pubbliche amministrazioniper definire le tariffe e gli accreditamenti. Piattaforma Contratto Nazionale3 CCNL 2010 - 2012 Cooperative Sociali
  • 4. SFPCampo di applicazioneCISL FUNZIONE PUBBLICA CAMPO DI APPLICAZIONE A chi: A tutti i lavoratori impiegati negli appalti di servizi socio-sanitari, socio-assistenziali, socio educativi ed ai Il percorso continua ... servizi gestiti in proprio. Inoltre per quanto concerne le cooperative di tipo “B” è necessario inserire il principio del rispetto delle condizioni contrattuali dei lavoratori già occupati negli appalti di nuova acquisizione.Obiettivo: Procedere ad una semplificazione del contratto che, garantendo le particolari specificità associative, consenta di raggruppare e uniformare tutte quelle attività riconducibili ai dipendenti e agli addetti delle Cooperative Sociali che svolgono le loro attività nei servizi socio-sanitari, socio-assistenziali, socio- educativi e di inserimento lavorative.Cooperative di Tipo B :Si deve precisare nel contratto: il principio del rispetto delle condizioni contrattuali dei lavoratori già occupati negli appalti di nuova acquisizione; una norma più cogente in riferimento alla possibilità di opzione per l’applicazione del contratto nazionale di lavoro del settore merceologico in cui la cooperativa opera.Piattaforma Contratto Nazionale 4 CCNL 2010 - 2012 Cooperative Sociali
  • 5. SFP Campo di applicazione CISL FUNZIONE PUBBLICADecorrenza e Durata La decorrenza del contratto è 1 gennaio 2010. La durata del contratto, sia per la parte economica che normativa, Il percorso continua ...dovrà essere triennale, 1 gennaio 2010 – 31 dicembre 2012.Assetti Contrattuali Il contratto dovrà confermare l’attuale struttura dellacontrattazione delle cooperative sociali per quanto riguarda idue livelli di contrattazione:NazionaleDecentrato ImportanteIl nuovo contratto dovrà puntualizzare che la contrattazionedecentrata deve: essere disciplinata in modo da consentire l’applicazione degli sgravi previsti per legge;concretizzarsi in uno specifico contratto che, oltre alle materie già indicate, ed oltre a specificare gli indicatori riferiti all’ERT, dovrà disciplinare la progressione orizzontale nel sistema di classificazione del personale”. Piattaforma Contratto Nazionale 5 CCNL 2010 - 2012 Cooperative Sociali
  • 6. SFPCampo di applicazioneCISL FUNZIONE PUBBLICASistema delle Relazioni Sindacali Il sistema delle relazioni sindacali dovrà prioritariamente:prevedere il rispetto delle rispettive responsabilità delle Il percorso continua ...imprese e dei sindacati;coniugare l’esigenza di miglioramento delle condizioni dilavoro e di crescita professionale dei lavoratori con l’interessedelle cooperative ad incrementare e mantenere elevata lapropria produttività in termini di efficacia ed efficienza deiservizi erogati agli utenti;definire le materie di competenza della contrattazionedecentrata, rendendo materia di contrattazione quellesulle quali oggi è prevista la verifica e la discussione sullaapplicazione, a partire dalla gestione degli orari di lavoro.Diritti SindacaliIl capitolo dei diritti sindacali dovrà essere aggiornato e miglioratoal fine di:rispondere all’evoluzione normativa prevedere precise modalità di esigibilità dei diritti sindacali atutti i livelli. Importante sarà prevedere l’aggiornamento degli istituticontrattuali sui diritti di informazione, consultazione e confronto,oltre a prevedere una verifica di tutta la disciplina relativa alleagibilità sindacali, alla regolamentazione delle RSU e alla gestionedelle prerogative delle RSU e delle RSA. Piattaforma Contratto Nazionale 6 CCNL 2010 - 2012 Cooperative Sociali
  • 7. S FPCampo di applicazione CISLFUNZIONE PUBBLICARapporti di Lavoro Il contratto dovrà disciplinare in modo chiaro: che il rapporto di lavoro utile per la corretta realizzazione delle attività svolte in questo ambito è quello a tempo pieno Il percorso continua ... e indeterminato; che i rapporti di lavoro che potranno essere attivati sono esclusivamente quelli definiti nel presente CCNL e sono assolutamente esclusi rapporti di lavoro non specificatamente previsti e disciplinati.Inoltre il contratto dovrà prevedere:la disciplina dell’apprendistato;il limite del 30% per i contratti a termine rispetto il totale deicontratti di lavoro stipulati nella cooperativa sociale;il rinvio alla contrattazione decentrata della specificadisciplina del limite del 30% dei rapporti di lavoro a termine;la STABILIZZAZIONE dei lavoratori a termine, e quindiprevedere riferimenti più espliciti per i criteri di passaggiodal tempo determinato a quello indeterminato, valorizzandol’anzianità di servizio.Cambi di GestioneIl contratto dovrà prevedere: un rafforzamento delle norme e delle procedure in occasione del cambio di gestione; garantire ai lavoratori la continuità occupazionale e il mantenimento delle condizioni economiche maturate; le procedure per garantire la libera decisione del lavoratore a diventare socio della cooperativa. Piattaforma Contratto Nazionale7 CCNL 2010 - 2012 Cooperative Sociali
  • 8. S FPCampo di applicazione CISLFUNZIONE PUBBLICATutele nel Lavoro Malattia e dell’infortunioIl contratto dovrà disciplinare gli aspetti che costituiscono importantiforme di tutele contrattuale delle lavoratrici e dei lavoratori, al fine Il percorso continua ...della loro realizzazione è necessario che le Cooperative provvedanoad anticipare la quota di competenza dell’INAIL al lavoratore assenteper infortunio sul lavoro.Sicurezza sul lavoroAl fine di favorire la qualità stessa dell’organizzazione del lavoroe della vita di tutti gli operatori, il contratto dovrà introdurre tuttiquei sistemi e le novità legislative che garantiscano la prevenzionedegli eventi avversi, la sicurezza e della tutela dei lavoratori.Inoltre si dovrà garantire la completa agibilità dei Rappresentantidei Lavoratori della Sicurezza, anche con la previsionedell’incremento del monte ore dei permessi loro attribuiti.Abbigliamento di servizio e dei dispositivi di protezioneNell’ambito delle norme contrattuali sulla sicurezza si dovràinserire anche la regolazione per la fornitura e la manutenzionedell’abbigliamento di servizio, a carico dei datori di lavoro, previstidalla normativa vigente. Piattaforma Contratto Nazionale8 CCNL 2010 - 2012 Cooperative Sociali
  • 9. SFPCampo di applicazione CISL FUNZIONE PUBBLICA Orario di LavoroIl contratto dovrà disciplinare in modo chiaro: la gestione dell’orario di lavoro in stretto collegamento con l’organizzazione del lavoro e la diversa tipologia dei servizi svolti; Il percorso continua ... l’introduzione di un sistema di regole finalizzate a garantire alle lavoratrici e ai lavoratori delle cooperative sociali il rispetto dell’orario di lavoro previsto dal proprio contratto individuale di lavoro; la valorizzazione, anche nell’ambito della contrattazione decentrata, dell’impegno svolto dalle lavoratrici e dai lavoratori impegnati nei servizi di assistenza domiciliare per il disagio sostenuto nello spostamento tra i diversi luoghi di lavoro; la definizione di una ulteriore quota di riduzione di orario per i lavoratori notturni. Inoltre è necessario prevedere la disciplina sulla retribuzioneche preveda: la determinazione della paga di una giornata lavorativa sullabase di 1/26 delle competenze della retribuzione, inserendofra le voci la retribuzione conglobato mensile, gli scatti dianzianità o retribuzione individuale di anzianità ad personamed ogni altro elemento retributivo corrisposto. Nota Bene: è necessario prevedere l’introduzione della possibilità per i lavoratori stranieri, di cumulare periodi di ferie e permessi entro l’anno di competenza, attraverso specifici accordi aziendali e solo dietro esplicita richiesta del lavoratore, per garantire un periodo di ferie prolungato nel loro paese. Piattaforma Contratto Nazionale9CCNL 2010 - 2012 Cooperative Sociali
  • 10. SFP BilateralitàCISL FUNZIONE PUBBLICABILATERALITÀLa CISL persegue l’inserimento della bilateralità in tutti i settorilavorativi per le grandi opportunità che si possono introdurre. Obiettivi della bilateralità: Il percorso continua ... maggiore autorevolezza di proposte verso i rappresentanti delle Istituzioni pubbliche; la definizione di percorsi di concertazione nella tutela e sviluppo del settore; l’individuazione di adeguati strumenti nell’ambito delle politiche welfare locali; Gli ambiti della bilateralità nelle cooperative sociali:1) Osservatorio e attività di concertazione sulle politiche welfare locali;2) Verifiche sulla completa e corretta applicazione del CCNL,anche al fine dell’emanazione degli attestati utili, per la partedi competenza delle parti sociali, all’accreditamento dellestrutture, così come previsto dalle norme sul DURC (documentounico regolarità contributiva e contrattuale);3) L’introduzione di forme utili di sostegno al reddito dei lavoratorinelle fasi di particolare difficoltà del settore;4) Promuove la costituzione degli Enti Bilaterali Regionali sullabase di un modello di statuto;5) Definizione di progetti formativi e protocolli di formazione,con l’introduzione anche dell’ECM (Educazione Continua inMedicina), nell’interesse reciproco delle cooperative sociali edei lavoratori. WELFARE INTEGRATIVOInoltre si rende necessario avviare un confronto sulle forme di welfareintegrativo, a partire da un’estensione generalizzata della previdenzacomplementare e dall’istituzione di forme di assistenza sanitaria integrativa.Piattaforma Contratto Nazionale10 CCNL 2010 - 2012 Cooperative Sociali
  • 11. S FP Bilateralità CISLFUNZIONE PUBBLICAClassificazione – Ordinamento professionaleIl contratto 2006-2009 ha finalmente avviato il percorso diintroduzione del nuovo ordinamento professionale con lamodifica dei livelli in categorie e con il riconoscimento della figuraprofessionale dell’OSS (Operatore Socio Sanitario). Il percorso continua ...Gli obiettivi da perseguire con questo contratto sono: proseguire nella implementazione del sistema e ipotizzareulteriori diversificazioni di posizioni economiche nell’ambitodella stessa qualifica professionale, al fine di favorire lacarriera professionale ed economica, nell’ambito dellacontrattazione decentrata valutare l’inserimento di profili professionali presentinei servizi e non ancora inseriti nel vigente sistema diclassificazione quali l’educatore di asilo nido e il mediatoreculturaleIMPORTANTEGli impegni assunti con lo scorso contratto e con il documento definitoin modo paritetico con le centrali cooperative nel luglio 2008, devonopermetterci di raggiungere un adeguato sistema di riconoscimento delleprofessionalità nella cooperazione sociale, che deve essere applicato intutte le cooperative sociali Piattaforma Contratto Nazionale 11 CCNL 2010 - 2012 Cooperative Sociali
  • 12. SFPBilateralità CISLFUNZIONE PUBBLICA Parte Economica La nostra Federazione in questo ambito ha perseguito l’individuazionedi una richiesta economica in grado di confermare i principi introdotticon il protocollo sul nuovo sistema contrattuale e nel contempo Il percorso continua ...proseguire il percorso di omogeneizzazione dei trattamenti economicidelle cooperative sociali con gli altri contratti del settore. La piattaforma prevede la richiesta si una somma di 145 euro(centoquaranticinque) con riferimento alla categoria C posizioneeconomica C1. La quota richiesta è composta dai seguenti elementi:la dinamica salariale (valore IPCA);il recupero salariale del quadriennio precedente;il recupero delle differenze retributive con gli altri contrattidel settore con riferimento alle figure professionali piùsignificative;una quota salariale per la contrattazione di secondo livello. IMPORTANTELa nostra Federazione ha fortemente sostenuto la tempestività nel rinnovocontrattuale che potrà favorire, come già auspicato con gli impegni assuntinel rinnovo contrattuale precedente, l’introduzione di riferimenti economicicerti sul costo del lavoro per una corretta relazione con la committenza infase di predisposizione delle gare di appalto.Piattaforma Contratto Nazionale 12 CCNL 2010 - 2012 Cooperative Sociali
  • 13. S FPIn conclusioneCISLFUNZIONE PUBBLICAÈ da qui che parte la nostra sfida, Il percorso continua ...è da qui che si gioca la scommessaper la vera tuteladi questo crescente mondo del lavoro,troppe volte non tutelato.da qui che l’identità Cisl della nostraFederazionepuò trarre quella linfa vitale in gradodi affrontare e superare le sfide nuoveche la storia e il cammino pongono costantementenel percorso della nostra esperienza sindacale. Piattaforma Contratto Nazionale13CCNL 2010 - 2012 Cooperative Sociali
  • Fly UP