...

5 motivi per cui potresti aver visto almeno un post di Gianni Morandi nell’estate 2014

by dino-amenduni

on

Report

Category:

Marketing

Download: 0

Comment: 0

5,035

views

Comments

Description

1. Il racconto è autentico: è la pagina di Gianni Morandi, non è una pagina su Gianni Morandi.
2. Contenuti (multimediali) pubblicati ogni giorno, tutti i giorni: la serialità rende la pagina sempre invitante.

3. Sta “sul pezzo”: tiene conto delle discussioni d’attualità.

4. La gestione della pagina, pur essendo di un personaggio pubblico, non dimentica né omette la componente privata della propria vita.

5. Il vero vantaggio competitivo (perché lo fanno in pochissimi): risponde ai commenti!
Download 5 motivi per cui potresti aver visto almeno un post di Gianni Morandi nell’estate 2014

Transcript

  • 1. Cinque motivi per cui potresti aver visto almeno un post di Gianni Morandi nell’estate 2014 Creazione di comunità, bidirezionalità, regolarità, naturalezza: come fare a meno dei social media manager e avere un milione di like su Facebook (gratis) agosto 2014
  • 2. Cinque motivi per cui potresti aver visto almeno un post di Gianni Morandi nell’estate 2014 2 Chi sono Mi chiamo Dino Amenduni Twitter @doonie Facebook facebook.com/amenduni e-mail dino.amenduni@proformaweb.it tutto il resto about.me/dinoamenduni Sono il responsabile dei nuovi media e consulente per la comunicazione politica per l’agenzia Proforma di Bari (www.proformaweb.it) Sono collaboratore e blogger per Finegil-Gruppo Espresso e La Repubblica Bari e formatore (su social media marketing e comunicazione politica) Tutte le mie presentazioni sono disponibili gratuitamente (sia la consultazione che il download) all’indirizzo: www.slideshare.net/doonie
  • 3. Gianni Morandi su Facebook Cinque motivi per cui potresti aver visto almeno un post di Gianni Morandi nell’estate 2014 3 Un milione di like (al 28 agosto 2014) Periodo di monitoraggio della pagina per la realizzazione delle slide: 1-28 agosto 2014 Nessun account ufficiale su Twitter Tutti i contenuti della pagina sono caricati direttamente sulla piattaforma (clip video e foto in particolare)
  • 4. 4 Perché Morandi è diventato popolare su Facebook? Perché usa Facebook esattamente come lo usano i suoi fan. Ma è davvero così difficile? Cinque motivi per cui potresti aver visto almeno un post di Gianni Morandi nell’estate 2014
  • 5. 5 Morandi, una social media star Cinque buone pratiche 1. Il racconto è autentico: è la pagina di Gianni Morandi, non è una pagina su Gianni Morandi. 2. Contenuti (multimediali) pubblicati ogni giorno, tutti i giorni: la serialità rende la pagina sempre invitante. 3. Sta “sul pezzo”: tiene conto delle discussioni d’attualità. 4. La gestione della pagina, pur essendo di un personaggio pubblico, non dimentica né omette la componente privata della propria vita. 5. Il vero vantaggio competitivo (perché lo fanno in pochissimi): risponde ai commenti! Cinque motivi per cui potresti aver visto almeno un post di Gianni Morandi nell’estate 2014
  • 6. 6 Il racconto è autentico Al mare, in vacanza, con la famiglia e con l’autoscatto (altro che selfie). La pagina è un distillato di Gianni Morandi al 100%. Cinque motivi per cui potresti aver visto almeno un post di Gianni Morandi nell’estate 2014
  • 7. Il racconto è autentico Cinque motivi per cui potresti aver visto almeno un post di Gianni Morandi nell’estate 2014 7 17 agosto 2014 Morandi raccoglie funghi al mattino…
  • 8. Il racconto è autentico Cinque motivi per cui potresti aver visto almeno un post di Gianni Morandi nell’estate 2014 8 17 agosto 2014 … e li mangia all’ora di pranzo, raccontando il tutto in tempo reale.
  • 9. Il racconto è autentico Cinque motivi per cui potresti aver visto almeno un post di Gianni Morandi nell’estate 2014 9 Morandi ha sempre tenuto un diario cartaceo, da lui aggiornato quotidianamente, per ricordare cosa fosse successo nel corso della sua giornata. Ciò che oggi vediamo su Facebook non è altro che la trasposizione digitale di un’abitudine analogica, con la differenza (niente affatto banale) che il diario non è più uno strumento individuale di archivio, ma è uno strumento collettivo che crea senso di comunità (Facebook, non a caso, chiama le nostre bacheche ‘diario’…). Molti commenti sono infatti legati ai ricordi che gli utenti condividono con Morandi rispetto agli episodi raccontati in diretta dal cantante, o pezzi di vita che hanno a che fare proprio con le canzoni o con la storia di Morandi. Diario analogico + social media + tempo e cura = nascita di comunità virtuale = contenuti popolari → pagina seguitissima.
  • 10. 10 Regolarità quotidiana Ad agosto, almeno un contenuto pubblicato ogni giorno. La pagina di Morandi diventa una delle letture possibili degli italiani in vacanza. Cinque motivi per cui potresti aver visto almeno un post di Gianni Morandi nell’estate 2014
  • 11. 11 Regolarità quotidiana 15 agosto 2014 Morandi augura a tutti buon Ferragosto. Cinque motivi per cui potresti aver visto almeno un post di Gianni Morandi nell’estate 2014
  • 12. 12 Regolarità quotidiana 17 agosto 2014 Morandi va allo stadio per la partita del Bologna (calcio) in Coppa Italia. Morandi è presidente onorario del Bologna. Cinque motivi per cui potresti aver visto almeno un post di Gianni Morandi nell’estate 2014
  • 13. 13 Regolarità quotidiana Morandi si è sempre sforzato di produrre almeno un contenuto al giorno (anche uno solo, ma inedito: l’originalità e l’esclusività valgono più della qualità tecnica) per tutto il mese di agosto, mostrando dunque attenzione nei confronti dei suoi fan. Questo tipo di attenzione e la garanzia della serialità induce gli utenti Facebook a tornare quotidianamente sulla fanpage, con la certezza di trovare sempre contenuti nuovi. La serialità, inoltre, favorisce un effetto palla di neve che favorisce il successo sui social media: contenuti inediti postati quotidianamente → interazioni quotidiane tra utenti e pagina → contenuti di Morandi sempre più frequenti nella sezione “notizie” degli utenti italiani su Facebook → curiosità crescente → aumento dei “mi piace”. Cinque motivi per cui potresti aver visto almeno un post di Gianni Morandi nell’estate 2014
  • 14. 14 Regolarità quotidiana Nel suo diario quotidiano, la foto è lo strumento più utilizzato. Dal punto di vista tecnico, questa è la scelta migliore. L’87% delle interazioni su Facebook sono legate a contenuti fotografici (dati Socialbakers). Cinque motivi per cui potresti aver visto almeno un post di Gianni Morandi nell’estate 2014
  • 15. 15 Stare sul pezzo La pagina (e la vita) di un personaggio pubblico non è impermeabile ai fatti di attualità: Morandi lo racconta ogni volta che può. Cinque motivi per cui potresti aver visto almeno un post di Gianni Morandi nell’estate 2014
  • 16. 16 Stare sul pezzo 2 agosto 2014 Morandi ricorda l’attentato di Bologna del 2 agosto 1980, raccontando il suo personale vissuto di quel giorno. Cinque motivi per cui potresti aver visto almeno un post di Gianni Morandi nell’estate 2014
  • 17. 17 Stare sul pezzo 22 agosto 2014 Morandi partecipa all’Ice Bucket Challenge (raccolta fondi per la ricerca contro la SLA), pubblicando il video direttamente sulla sua pagina Facebook e nominando Rocco Hunt, un cantante decisamente più giovane di lui. Cinque motivi per cui potresti aver visto almeno un post di Gianni Morandi nell’estate 2014
  • 18. Stare sul pezzo Cinque motivi per cui potresti aver visto almeno un post di Gianni Morandi nell’estate 2014 18 Il real-time marketing illustra come sia possibile sfruttare naturali aumenti di interesse e traffico, legati ad avvenimenti di attualità, attraverso la produzione di contenuti coerenti con l’attivazione online. Questa coerenza favorisce la viralità dei contenuti pubblicati in tempo reale. I due contenuti presi qui come esempio (post sul 2 agosto e video dell’Ice Bucket Challenge) sarebbero stati comunque interessanti per i fan di Morandi, ma il timing della pubblicazione ha favorito meccanismi di condivisione da parte degli utenti più intensi e rapidi. La produzione di contenuti direttamente collegati all’attualità è un predittore del successo di una strategia di comunicazione sui social media.
  • 19. 19 Il privato è pubblico Gli utenti sui social condividono parti significative della propria vita. Altri utenti gradiscono, commetano e condividono. Morandi fa lo stesso. Cinque motivi per cui potresti aver visto almeno un post di Gianni Morandi nell’estate 2014
  • 20. 20 Il privato è pubblico 19 agosto 2014 Morandi festeggia il suo anniversario con sua moglie Anna, che spesso è citata nelle foto pubblicate sulla pagina. Cinque motivi per cui potresti aver visto almeno un post di Gianni Morandi nell’estate 2014
  • 21. 21 Il privato è pubblico 20 agosto 2014 Morandi pubblica una foto di famiglia, scattata a Riccione. Cinque motivi per cui potresti aver visto almeno un post di Gianni Morandi nell’estate 2014
  • 22. Il privato è pubblico Cinque motivi per cui potresti aver visto almeno un post di Gianni Morandi nell’estate 2014 22 I personaggi pubblici hanno (spesso) legittime ritrosie nel condividere parti significative della propria vita privata. Questo è ancor più vero sui social media. Allo stesso tempo i social media sono mezzi in cui gli utenti condividono la loro vita, e commentano i “pezzi di vita” condivisi dai loro amici. Le aspettative sociali sono dunque orientate alla reciprocità e all’abbattimento delle gerarchie tra le persone. Morandi non parla della sua vita privata in continuazione, ma apre le porte della sua casa con tatto e discrezione, ottenendo in risposta un grande consenso da parte del suo pubblico. La foto dell’anniversario con Anna è il contenuto con più “mi piace” nel mese di agosto.
  • 23. 23 Il privato è pubblico 28 agosto 2014 Morandi e la sua vita privata sui social: spiega agli utenti cosa condivide e cosa no (e perché) Cinque motivi per cui potresti aver visto almeno un post di Gianni Morandi nell’estate 2014
  • 24. 24 Le risposte ai commenti Il vero vantaggio competitivo, ciò che molti altri non fanno: non limitarsi a pubblicare contenuti ma anche leggere e partecipare alla conversazione Cinque motivi per cui potresti aver visto almeno un post di Gianni Morandi nell’estate 2014
  • 25. 25 Le risposte ai commenti 2 agosto 2014 Morandi risponde a una utente che ricorda le vittime dell’attentato del 2 agosto 1980 alla stazione di Bologna con una preghiera. Cinque motivi per cui potresti aver visto almeno un post di Gianni Morandi nell’estate 2014
  • 26. 26 Le risposte ai commenti 27 agosto 2014 Nel giorno in cui il PD decide di convocare le Primarie per l’elezione a Presidente dell’Emilia-Romagna, Morandi risponde direttamente a una utente che le chiede di impegnarsi politicamente. Cinque motivi per cui potresti aver visto almeno un post di Gianni Morandi nell’estate 2014
  • 27. 27 Le risposte ai commenti Morandi dedica un’ora al giorno a leggere i commenti ai suoi post e, quando lo ritiene, a rispondere in prima persona. Questo è forse l’elemento più dirompente della presenza di Gianni Morandi su Facebook, e che spiega meglio il suo oggettivo successo. Pochi personaggi seguono la conversazione generata dai contenuti pubblicati; la risposta in modo sistematico ai commenti degli utenti è ancora meno frequente, soprattutto da parte di chi ha un grande seguito di pubblico. Rispondere ai commenti comunica: - autenticità: Morandi legge → se tu “utente” scrivi, ha senso - bidirezionalità: Morandi è “uno come noi” - possibilità: se Morandi lo fa, perché gli altri non lo fanno? Cinque motivi per cui potresti aver visto almeno un post di Gianni Morandi nell’estate 2014
  • 28. 28 Domanda finale È tutta farina del suo sacco? O ha uno staff che lo aiuta? Cinque motivi per cui potresti aver visto almeno un post di Gianni Morandi nell’estate 2014
  • 29. 29 È tutto merito suo? 21 agosto 2014 Morandi chiede scusa per l’impossibilità di rispondere con regolarità e si chiede se sia il caso di “assumere un paio di segretarie, ma non mi sembra il caso”. Cinque motivi per cui potresti aver visto almeno un post di Gianni Morandi nell’estate 2014
  • 30. È tutto merito suo? Cinque motivi per cui potresti aver visto almeno un post di Gianni Morandi nell’estate 2014 30 Il post sulle “segretarie” lascia intendere che Morandi gestisca i suoi spazi in assoluta autonomia, lasciandosi aiutare dalla sua famiglia nella produzione dei contenuti foto e video. Inoltre è difficile che la gestione dei commenti di una pagina di un personaggio pubblico possa essere delegata a un esterno. Non mancano, però, i dubbi e i commenti di chi pensa che la gestione sia così tanto scientificamente precisa da lasciar intendere una vera e propria strategia alle spalle. La sostanza, in realtà, cambia in modo piuttosto relativo: se Morandi non avesse avuto questa disponibilità a mettersi in gioco e a produrre contenuti interessanti per i suoi fan, questi risultati non sarebbero stati possibili, con o senza aiuti tecnici.
  • 31. 31 In sintesi Cosa c’è da imparare da questa storia Cinque motivi per cui potresti aver visto almeno un post di Gianni Morandi nell’estate 2014
  • 32. 32 Cosa c’è da imparare Per i personaggi pubblici presenti sui social media 1. Per avere buoni risultati, dedicare tempo ai fan è molto più redditizio che spendere soldi in pubblicità. 2. I social media non sono mezzi tradizionali: per usarli al meglio serve dimenticarsi quasi completamente il rapporto verticale tra personaggio pubblico e fan tipico del mondo “televisivo”. Cinque motivi per cui potresti aver visto almeno un post di Gianni Morandi nell’estate 2014
  • 33. 33 Cosa c’è da imparare Per i personaggi pubblici presenti sui social media 3. Morandi alza l’asticella delle aspettative degli utenti italiani nei confronti dei personaggi pubblici sui social media. Ora è più facile pensare che se un personaggio o un’organizzazione non dedica tempo alla cura della relazione con i propri sostenitori sui social, è per mancanza di voglia più che per mancanza di tempo (e anche la non-comunicazione è una forma di comunicazione). 4. Non servono mirabolanti azioni tecniche, video o foto di professionisti. Serve regolarità, pazienza e una buona storia. Cinque motivi per cui potresti aver visto almeno un post di Gianni Morandi nell’estate 2014
  • 34. 34 Cosa c’è da imparare Per i social media manager 1. Arriverà il giorno (forse è già arrivato) in cui non serviranno più come in passato, almeno per la comunicazione di singoli individui: Morandi (70 anni) ne è la prova. Questo, per la comunicazione online, è un bene: chi vuole davvero leggere contenuti realizzati dagli staff dei personaggi pubblici? 2. I social media manager del futuro potrebbero essere più sviluppatori software e meno comunicatori. Servirà più attenzione agli aspetti tecnici (ad esempio per creare app collegate con una pagina Facebook – vale anche per Morandi). Cinque motivi per cui potresti aver visto almeno un post di Gianni Morandi nell’estate 2014
  • 35. 35 Cosa c’è da imparare Per i social media manager 3. Questo cambio di profilo richiede capacità di aggiornamento tecnico e competenze specialistiche che favoriranno giovani e giovanissimi (se lo vorranno). 4. I comunicatori (online) oggi hanno un obiettivo culturale: formare i propri clienti affinché comunichino senza aiuti esterni. I comunicatori devono aiutare a fare a meno dei comunicatori. Cinque motivi per cui potresti aver visto almeno un post di Gianni Morandi nell’estate 2014
  • 36. 36 Stiamo uniti! 25 agosto 2014 Morandi festeggia il superamento del milione di “mi piace” su Facebook con questa foto. Cinque motivi per cui potresti aver visto almeno un post di Gianni Morandi nell’estate 2014
  • 37. 37 Grazie. Cinque motivi per cui potresti aver visto almeno un post di Gianni Morandi nell’estate 2014
  • 38. Proforma srl bari 70122 - via putignani, 141 - tel 0805240227 - fax 0800999044 roma 00184 - via iside, 12 - tel 0699920746 / 0699920744 - fax 1782225320 facebook.com/proformaweb @proformaweb youtube.com/proformaweb proforma@proformaweb.it www.proformaweb.it
Fly UP