System is processing data
Please download to view
...

Il Valore Catastale: Come si Calcola

by smart-focus-visure-italia

on

Report

Category:

Law

Download: 0

Comment: 0

2,682

views

Comments

Description

Il valore catastale immobiliare è la base imponibile su cui calcolare le imposte nelle compravendite immobiliari e serve anche per determinare l’importo per il pagamento di diverse tasse, prima fra tutte l’IMU.

Il valore catastale viene determinato moltiplicando la rendita catastale rivalutata per un moltiplicatore. Per calcolare il valore catastale di una casa o di un locale bisogna conoscere i coefficienti moltiplicatori, che variano a seconda della tipologia di immobile, e la rendita catastale, che si ottiene con una visura. È possibile scaricare online la visura di rendita catastale per IMU su Visure Italia » www.visureitalia.com/p-1456-visura-rendita-catastale-per-imu.html

Il calcolo della rendita catastale è utilizzato:
-nella determinazione dell’asse ereditario nelle successioni legittime o testamentarie
ai fini del calcolo dell’imposta di successione;
-nelle donazioni;
-nella tassazione delle compravendite immobiliari.

Trattandosi di un valore fiscale, il valore catastale non corrisponde affatto al valore immobiliare, che invece si ottiene richiedendo una stima o quotazione immobiliare » www.valutazioni-immobiliari.visureitalia.com

Per esempi pratici sul calcolo del valore catastale e per ottenere le tabelle dei moltiplicatori per ogni tipologia di immobile, scarica gratis la nostra dispensa in PDF!
Download Il Valore Catastale: Come si Calcola

Transcript

  • Approfondimenti SMART 2 Il Valore Catastale: Come si Calcola II valore catastale di un immobile viene determinato moltiplicando la rendita catastale rivalu- tata per un moltiplicatore. Per tutti gli immobili che appartengono ai gruppi A C D ed E la rendita catastale deve essere rivalutata del 5%. Gli immobili che appartengono al gruppo B sono rivalutati del 40% come indicato nel Decreto legge 3 ottobre 2006 che ha fissato la nuova misura del moltiplicatore per il gruppo B. I valori ottenuti vanno moltiplicati per i seguenti coefficienti : -110 per la prima casa -120 per i fabbricati appartenenti ai gruppi catastali A, B, C (escluse le categorie A/10 e C/1) -168 per i fabbricati appartenenti al gruppo catastale B - 60 per i fabbricati delle categorie A/10 (uffici e studi privati) e D - 40,8 per i fabbricati delle categorie C/1 (negozi e botteghe) ed E. Esempio di calcolo del valore catastale appartamento classe A/3 e rendita catastale 100: 100 + coefficiente di rivalutazione 5% = 105 x 110 valore catastale = 115,50 (100 + 5% x 110) In pratica, e con una sola operazione, è possibile calcolare il valore catastale di un immobile conoscendo la rendita catastale e la categoria (se non si posseggono questi dati è possibile recuperarli sull›atto di acquisto o richiederli facendo una visura catastale presso l›Ufficio del Territorio o catasto) moltiplicando la rendita catastale non rivalutata o il reddito dominicale non rivalutato per i coefficienti riportati nella tabella sottostante.
  • Approfondimenti SMART 3 TABELLA 1 Coefficienti moltiplicatori per la determinazione del valore imponibile di un immobile ai soli fini delle imposte di registro, trascrizione, voltura – dal 01.01.2004 1. Per la prima casa (Gruppo A esclusi A/10 e A/11) A/1 – abitazioni di tipo signorile A/2 – abitazioni di tipo civile A/3 – abitazioni di tipo economico A/4 – abitazioni di tipo popolare A/5 – abitazioni di tipo ultrapopolare A/6 – abitazioni di tipo rurale A/7 – abitazioni in villini A/8 – abitazioni in ville A/9 – castelli, palazzi di pregio storico rendita catastale non rivalutata x 115,50 2. Per la seconda casa (Gruppo A esclusi A/10 e A/11) A/1 – abitazioni di tipo signorile A/2 – abitazioni di tipo civile A/3 – abitazioni di tipo economico A/4 – abitazioni di tipo popolare A/5 – abitazioni di tipo ultrapopolare A/6 – abitazioni di tipo rurale A/7 – abitazioni in villini A/8 – abitazioni in ville A/9 – castelli, palazzi di pregio storico rendita catastale non rivalutata x 126,00
  • Approfondimenti SMART 4 3. Per tutti i fabbricati gruppo C (escluso C/1) C/2 – magazzini e locali di deposito C/3 – laboratori e locali di deposito C/4 – fabbricati per arti e mestieri C/5 – stabilimenti balneari e dei acque curative C/6 – stalle, scuderie, rimesse, autorimesse C/7 – tettoie chiuse o aperte rendita catastale non rivalutata x 126,00 4. Per i fabbricati gruppo B e A/11 A/11 – abitazioni e alleggi tipici dei luoghi (trul- li, rifugi, baite ..) B/1 – collegi, convitti, conventi, ospizi, semi- nari, caserme B/2 – case di cura e ospedali B/3 – prigioni e riformatori B/4 – uffici pubblici B/5 – scuole, laboratori scientifici B/6 – biblioteche, pinacoteche, musei, galle- rie, accademie B/7 – cappelle e oratori non destinati al cluto B/8 – magazzini sotterranei per depositi di derrate rendita catastale non rivalutata x 173,00
  • Approfondimenti SMART 5 5. Per i fabbricati A/10 e gruppo D A/10 – uffici e studi privati D/1 – opifici D/2 – alberghi e pensioni D/3 – teatri, cinema, sale concerti D/4 - case di cura e ospedali D/5 – istituti di crediti, cambio D/6 – fabbricati e locali sportivi D/7 – fabbricati industriali D/8 – fabbricati commerciali D/9 – edifici galleggianti o sospesi D/10 – residence D/11 – scuole e laboratori privati D/12 – posti barca in loc. turistiche rendita catastale non rivalutata x 63,00 6. Per i fabbricati C/1 e gruppo E C/1 – negozi e botteghe rendita catastale non rivalutata x 42,84 7. Terreni non edificabili reddito dominicale non rivalutato x 112,50 II valore ottenuto serve come base imponibile su cui calcolare le imposte negli atti non soggetti ad IVA e limitatamente agli immobili (casi 1 e 2) appartenenti al gruppo A con esclusione della categoria A/10 (negozi-uffici). E’ necessario ricordare che, anche se le imposte vengono calcolate sul valore catastale, la nuova legge impone l’obbligo di indicare nell’atto di compravendita il prezzo realmente pagato.
  • Approfondimenti SMART 6
  • CHI SIAMO COntAttACI Smart Focus è il blog di attualità economica, fiscale e tributaria dedicato a chi si tiene aggior- nato sui cambiamenti e le novità di settore. È il punto di riferimento di chi vuole approfondire aspetti e temi dell’economia e della finanza, interpretandone evoluzioni e percorsi. Il modo più veloce di accedere a contenuti esclusivi e trovare consigli pratici su normative, leggi e tributi. • Aggiornamenti economici, novità fiscali, evoluzioni in materia normativa e tributaria. • Attualità, news e trend: per essere sempre al passo con il mondo che cambia. • Norme, tributi e leggi: per non perdere le novità e sapere sempre come interpretarle. • Consigli e dritte: per conoscere ogni aspetto delle normative e approfondire con casi concreti. • Dossier e case history: per studiare nel dettaglio le storie che ci ispirano e i casi che stanno scrivendo il futuro. Per questo, Smart Focus è pensato per i professionisti, scritto per te e utile per tutti. Chiama il nostro numero verde 800 17 10 35 Lunedí – Venerdí: dalle 8.30 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 19.30 Sabato: dalle 9.00 alle 13.00 Oppure scrivici Email: smartfocus@visureitalia.com powered by
Fly UP