...

Progetto sviluppo territoriale FVG

by donatomartone

on

Report

Download: 0

Comment: 0

31

views

Comments

Description

Progetto sviluppo territoriale FVG
Download Progetto sviluppo territoriale FVG

Transcript

  • 1. REGIQNE AUTONQMA FRIULI VENEZIA GIULIA
  • 2. Executive summary V Incrementare | ’incoming straniero in regione, sfruttando le potenzialità dei Paesi con economie in via di sviluppo, quali la Polonia. L'analisi dell’outbound evidenzia una percezione estremamente positiva dell'Italia. / Il segmento preso in considerazione è quello delle coppie senza figli, in quanto rappresenta i 2/3 del totale. W L'offerta turistica è stata rimodulata in chiave enogastronomica, culturale e paesaggistica, al fine di consentire una differenziazione dell'offerta, atta a soddisfare le esigenze e i bisogni del turista-tipo polacco. A ciò si aggiungono ulteriori investimenti in promozione e pubblicità. / Al centro di tali iniziative si pone l'evento principale, una fiera enogastronomica, organizzata in Piazza Unità d'italia, a Trieste.
  • 3. Budget Analisi Scelte strategiche Marketing Mix mkiqronnuiìitquiì; Mercato obiettivo Concorrenza ANALISI: perché puntare sull'industria turistica? Impatto dei turismo su PIL e occupazione Impatto del Turismo sul PIL, 2011 Contributo dal Turismo all'occupazione ì/ PIL THTÌSM l P"- "GZÌOHGIE (Val Posti di lavoro Tunsmol posti di lavoro totali m) 23 20 r 14.9% , i. l; 12 7% , O. “a o n 93/" 6.6% m l H 9”‘ 5 r 3 0 M ì 1 *_ F . l . .‘_ f l Impatto Contributo totale‘ dal del mrlsmn Turilmo 16o 185 136 (Poni dl lavoro 2': La 2': (e Miliardi) In milioni] Wttc Quote di mercato turismo inbound nei principali Paesi UE In termini di spesa di viaggiatori internazionali. %. 1982 - 2010 V/ A quota dl mercato 2010 vs. 1982 Spagna i1 3) Francia l 9) Italia (‘(3.7) ) Germania (1 1) UK (2 3) 1952 1985 1990 1995 2000 Z005 2010 Banca d‘ltalia Il turismo costituisce un settore fondamentale per l'economia italiana per due ragioni: un forte peso sia in termini di PIL (circa il 9%) che di occupazione (circa il 10%), - è inoltre un settore, forse l'unico, dove il Paese ha un vantaggio competitivo forte e durevole nel tempo. E’ oggi molto importante per l'italia difendere la propria quota di mercato e conquistare ulteriori presenze di viaggiatori internazionali provenienti da Paesi in rapida espansione. L'Italia si posiziona, a livello mondiale, fra le mete turistiche di maggior rilevanza. Nel corso degli anni ‘90 ed inizio millennio ha mantenuto saldo il terzo posto nella classifica europea degli arrivi stranieri dopo Francia e Spagna, - una certa diminuzione della quota di mercato è da considerarsi fisiologica, specie in relazione alla crescita dei mercati extraeuropei, ma nel nostro caso esso è stato superiore a quelli dei competitors diretti. L'industria turistica garantisce un vantaggio competitivo durevole determinante per la crescita economica italiana
  • 4. Budget Analisi Scelte strategiche Marketing Mix mtziuinniulîltsniia Mercato obiettivo Concorrenza Il mercato turistico in FVG : tendenze Il turismo è un settore fondamentale per l'economia della regione Friulivenezia Giulia. Il PIL relativo a tale settore rappresenta l'8% del totale regionale nel 2012. Si tratta della settima regione in Italia per numero di presenze in rapporto al numero di residenti . Nel 2012 si è verificata una consistente flessione del mercato italiano, controbilanciata però da| |'incremento dei flussi turistici stranieri. Il costante aumento del tasso di internazionalizzazione, che nel 2012 si è tradotto nei 48% di presenze straniere sul totale, colloca FVG ai 4° posto nella classifica delle regioni italiane più visitate. rmi““‘”’i“ll* Arrivi flussi stranieri 0/ L W 0 35% — 24% _ î‘ j 502 o — "i 1 a o a I < H o r _I_I i_'_î_'_ll i l-i Îi_'_rl _'_ i_'_î_'_ _| g” s” 95° 0a? ma” 00° g») 96° sta” Le” s” s“ o (o ò 1, o q, ‘O ‘O 2a Y‘ Q} q“ Q0 9*‘ Q‘ x 0°‘ s? s? 4° C7 e? Ò e? t, x0 Q” ‘è Q0‘ 9 Internazionalizzazione de imam imam imam amino mm 4m mr , Arrivl In Regione 2Q12_ Δ4É‘. d) "m" "m" iìiîtw 903921 s‘î4SS 4,1% naiiani unirmi l YOTALE I Paesi che pesano di più in termini di incremento assoluto di arrivi sono la Russia e l'Austria, seguiti da Germania, Danimarca e Croazia. L'andamento delle presenze rispecchia quelli degli arrivi, con dei distinguo. Il calo del turismo nord-americano è influenzato da fattori non direttamente legati al turismo.
  • 5. Budget Analisi Scelte strategiche Marketing Mix mhiqioniiiiìitqiii; Mercato obiettivo Concorrenza Principali risorse Friu| iVenezia Giulia v— ‘l TAL INFRASTR n: f". 55s d ' 207 g? e ‘ 79 ' 59 v_ ‘ _ i’ , ._: . r’ son . F . ‘x PORDENON uDmE , ‘ GoRlzlA à E Il lfiÎ { _ i: RETESTRADALE ' e E PORTI I: AEROPORTI Uniontraspom‘ [Il RETEFERRONARIA istitutoG. ‘N. Tagiiacarne TR| E5TE 2011 Attrattori Funzioni complementari Mare Informazione Montagna _ Accessibilità Enogastronomia E! ’ Alloggio Cultura Eventi ‘i? Benessere e relax v" Nel complesso della ripartizione Nord Est, il Friu| iVenezia Giulia vanta una buona dotazione infrastrutturale con un indice totale delle infrastrutture pari a 136,2 (posto 10o il valore dell'Italia). Il Fvg vanta 466 km di linee RFI (81% eiettrificate). La Polonia è collegata al Fvg attraverso il “corridoio Ad riatico-Ba| tico". Funzioni essenziali 9 Mobilità a Sicurezza i5 Ristorazione “r”? I dati consigliano l'organizzazione di un evento enogastronomico
  • 6. l Macroambiente l Mercato obiettivo l Concorrenza Polonia: perché? ‘Il Il PIL polacco ha segnato una forte progressione, con tassi d'incremento superiori al 6% nel biennio 2006- 2007 e mantenendosi su indici positivi anche negli anni di più acuta crisi globale (4,3% nei 2011). La recente crisi economica ha influenzato negativamente anche l'economia polacca, che nel 2012, comunque, è cresciuta del 2,4%. Le previsioni per il 2014 sono di un tasso di crescita del4% circa. Budget (in euro o dollari) 2010 2011 2012 2013 2014 PIL (mld uss) 568,5 PiLpro-capite(US5;PPP) 1a.909|20.1se 21.os4|21.e00 22_33) Crescita del PIL reale variazione % 2,7 Marketing Mi Fonti : The Economist Intelligence Unit (EIU) Marzo 2013, OECD, FMI ‘Ì’ Nel 2012 circa 45 milioni di polacchi ha oltrepassato il confine della propria nazione, diquesti 6,3 milioni ha scelto il viaggio per fini prettamente turistici. La classifica delle mete turistiche preferite dai polacchi vede in testa dal 2009 l'italia che, con 650.000 presenze, ha superato la Germania, la Repubblica Ceca e la Croazia. 'I- L'immagine dell'Italia sulla stampa polacca rimane da anni invariata: il Paese viene percepito come la destinazione perfetta per ogni tipo di turista. Nei prossimi anni si prevede una crescita delle visite nel “Bel Paese", favorita anche dalsempre più grandeinteresse perisuîoi prodgtti gnogastrongmigi, la ggltgra gnolggiga. La destinazione Italia Scelte strategiche desta comunque interesse sopratutto per il profilo enogastronomico ed agro-turistico. Un'economia in espansione e propensa al turismo 6
  • 7. Budget Analisi Scelte strategiche Marketing Mix Macroambiente Mercato obiettivo ‘IÌ-iuutomsiumi Analisi della concorrenza: chi sono i principali antagonisti? Competitors Competitors nazionali r , , _ internazionali ° Trentino . r _ ' Sardegna ‘ Turchia ° Campania (costiera ì, i ‘ Croazia amalfitana) ' ClPm - Sicilia ' Egitto . pugna - Francia - Calabria ° Spagna . Lazio ° Grecia - Emilia-Romagna - Toscana Caratteristiche della domanda turistica polacca Negli ultimi due anni, si è notata la riduzione dei periodi di vacanza, che vengono ripartiti nel corso dell'anno e sfruttando anche i weekend lunghi. Questa nuova abitudine, favorita dai prezzi bassi dei vettori low cost e dall'aumento delle proposte con la formula city -breaks da parte degli operatori, consente pertanto di prevedere l'aumento delle partenze di turisti polacchi. L'Italia risulta essere sempre di grande attrattiva peri polacchi. In particolare negli ultimi anni, stanno riscuotendo un grande successo i percorsi eno-gastronomici e agro-turistici, seguono poi i soggiorni al mare. Inoltre, c'è la tendenza ad organizzarsi in piccoli gruppi per diminuire le spese di affitto di appartamenti, successivamente le vacanze più vendute sono quelle per coppie che preferiscono i city breaks e i percorsi eno-gastronomici. I competitors nazionali rappresentano i principali antagonisti del FVG: I’ “italianità" come fattore dominante.
  • 8. Budget Analisi Scelte strategiche Marketing Mix Macroambiente Mercato obiettivo l ‘ÌÌnnu-ntqgrgai SWOT ANALISYS PUNTI DI FORZA VBuona distribuzione delle risorse sull'intero territorio regionale VArea centrale rispetto a UE e capacità di relazione coni nuovi Stati membri V Multiculturalità V Ricchezza di prodotti enogastronomici VAlti indici di dotazione infrastrutturale nel complesso V Possibilità di utilizzare tutte le tipologie di trasporto VPresenza sul territorio, in particolare a Trieste, di enti scientifici ed università VAbolizione tassa di soggiorno VPresenza sul territorio di centri commerciali apprezzati dai turisti stranieri OPPORTUNITÀ. ’ V Capacità di innovazione dell'Ente regionale V Possibilità di sfruttare | 'appea| del made in Italy V Rivalutazione risorse minori V Maggiore sfruttamento delle nuove tecnologie V Propensione allo sviluppo ed alla crescita dei consorzi turistici regionali V Allargamento UE V Rimodulazione offerta turistica V Sfruttamento della propensione dei turisti polacchi ai city breaks PUNTI DI DEBOLEZZA V Frammentarietà delle iniziative V Debole immagine di alcune destinazioni turistiche V Scarsi collegamenti aerei V Scarsa offerta di servizi di destagionalizzazione V Scarso utilizzo del canale intermediato online per la vendita V Mancanza di pacchetti facilmente prenotabili dal turista V Mancata promozione di un'immagine unitaria forte V Tempi di realizzazione delle opere e fonti di finanziamento incerti MINACCE V Rischio di perdere il cliente fidelizzato a favore di mercati emergenti V Scarsa competitività economica rispetto ai competitors V Scarsa propensione all'innovazione V Contrazione delle vacanze brevi e ritorno alla stagionalizzazione V Sfavorevole congiuntura economica V Dirottamento dei flussi verso destinazioni con offerta più strutturata V Riduzione della qualità ambientale e della qualità della vita V Migrazione delle attività economiche fuori regione V Saturazione della capacità del sistema stradale e ferroviario
  • 9. Budget Analisi Scelte strategiche Marketing Mix Bagiulanihzflunl: Target Posizionamento Value proposition Definizione domanda turistica polacca Composizione target turisti: segmentazione socio-economica “ Coppie senza figli - 66% " Giovani/ Studenti - 6% 7 Famiglie con bambini - 15% I Singles - 5% 7 Uomini d'affari - 4% Seniors - 2% Enit Altro - 2% Il profilo del turista polacco è caratterizzato da un livello economico medio-alto. Livello d'istruzione: superiore e media-professionale. Dal grafico è possibile osservare che: V il principale segmento turistico è rappresentato da coppie senza figli (D. I.N. K). Essi hanno molto tempo libero a disposizione e viaggiano last second; x/ il secondo segmento, in ordine di outbound, è rappresentato dalle famiglie con bambini; caratterizzate da un livello economico medio medio-alto, essi sfruttano il periodo delle vacanze scolastiche per viaggi all'estero, ad un prezzo pari o inferiore a quelli delle località polacche, - v’ gli studenti, di ogni estrazione sociale, utilizzano il periodo delle vacanze universitarie per effettuare esperienze di lavoro, studio delle lingue e conoscere altre culture.
  • 10. rsegmentazione Posizionamento Value proposition Target di riferimento polacco: Coppie senza figli (D. I.N. K. ) Segmento socio- Il livello economico, generalmente medio-alto, permette di effettuare diversi viaggi nel corso economico di dell'anno, sia di breve che di lunga durata. Hanno a disposizione molto tempo libero e viaggiano last appartenenza second. Livello culturale Livello d'istruzione superiore e medio/ professionale Fasce 24-55 anni Propensione al viaggio Uno degli scopi del viaggio è conoscere altre culture. La conoscenza delle lingue straniere permette di muoversi autonomamente anche all'estero. Ben disposti a provare prodotti nuovi e a usufruire di attrattive sportive, di volontariato temporaneo ed enogastronomiche in loco. Principali motivazioni di Turismo, svago e riposo. Visitare le principali attrattive turistiche equelle meno note. vacanza all'estero Mezzi di trasporto Scelgono sia l'aereo (40%) che la propria macchina (36%). Per effettuare un tour in un Paese preferiti straniero frequente anche l'uso degli autobus (23%). Già in partenza dalla Polonia peritragittipiù brevi, mentre per tragitti più lunghi si opta per il binomio aereo/ autobus in loco. Budget Marketing Mix Prodotti turistici preferiti Ultimamente si riscontra un grande interesse per i tour enogastronomici combinati con i city ed emergenti breaks. Tuttavia dominano tra i principali interessi il mare e la montagna. I soggiorni vengono spesso combinati coni tour. Fattori determinanti nella Ilfattore determinante rimane il rapporto prezzo/ qualità. Essenziale anche la posizione della scelta delle destinazioni struttura ricettivazquesto target opta per alberghi siti nel centro delle località turistiche o semi—centra| i.Spesso i collegamenti città ele strutture ricettive hanno un peso rilevante. tipo di alloggio preferito AlberghiAll-lnclusive o HB (due pasti al giorno: colazione e cena) e appartamenti, ma ultimamente anche agriturismi e B&B Mesi preferiti per i viaggi E’ pronto a viaggiare tutto l'anno a seconda dello scopo scelto Fon . . . formaz one e Internet, forum turistici e agenzie viaggio. Ministero Affari esteri 1 o
  • 11. Analisi Scelte strategiche Marketing Mix segmentazione l ‘Eremi Posizionamento Value proposition Double income no kids: bisogni e preferenze - La scelta è dovuta al peso di tale segmento nella composizione della domanda turistica polacca. Le caratteristiche fondamentali del target di riferimento riguardano l'elevata flessibilità organizzativa ed economica, nonché la forte propensione all'utilizzo di prodotti esperienza innovativi. - Il segmento dei D. l.N. K. focalizza la propria attenzione sul rapporto qualità prezzo, posizione centrale della struttura ricettiva, accessibilità del territorio( presenza ed efficienza delle infrastrutture) e informativa (siti web aggiornati, info-point). Inoltre, data la propensione ai viaggi last second, essi prediligono pacchetti esperienza ed itinerari pre-organizzati, in modo dati, si riscontra un notevole interesse per i tour enogastronomici combinati con city breaks. In risposta ai bisogni e alle preferenze riscontrate, appare opportuno rimodulare l'offerta turistica in chiave enogastronomica, culturale e paesaggistica. Solo in tal modo è possibile awiare un processo di differenziazione dell'offerta rispetto ai competitors intemazionali, puntando sui vantaggi competitivi derivanti da caratteristiche proprie del Belpaese, che costituiscono l'immagine dell’ italianità nel mondo. Arte, cultura, paesaggio ed enogastronomia non sono prodotti turistici di per sé ma ingredienti base per un buon prodotto turistico, - occorre quindi superare la frammentarietà delle iniziative poste in essere da FVG, dosandole in una formula vincente per conquistare cuore e spesa del cliente cui si rivolge e rafforzando l'identità di tale regione. Il target di riferimento predilige tour enogastronomici combinati con city breaks. tale da ridurre le difficoltà e gli ostacoli relativi alla gestione dell'esperienza turistica. In base ai
  • 12. Budget Analisi scelte strategiche Marketing Mix ‘segmentazione Target rJ-Liknonniuiquiio» Value proposition Fonti: Mibac, Bandiere del E gusto U "Ex 2 O , g Q» Lazio 2 d) E < "U <11 “E d) “” s / É Q Campania E “ Toscana 6‘ è è Fvg-atteso « ' ‘E S Fvg -: g, - _ Lombardia _ 4% .7; Trentino Q Piemonte H: 4-2 , g a saldegn% Sicilia è Calabria è è Veneto Prodotti tradizionali — bandiere del gusto 2012 i’ La mappa di posizionamento è stata ottenuta incrociando i dati relativi ai prodotti tipici offerti nelle regioni italiane (bandiere del gusto) e il numero di visitatori di musei, monumenti ed aree archeologiche statali nel 2012. x’ Dalla stessa emerge che il FVG occupa una posizione inadeguata rispetto alle sue potenzialità nella mente dei turisti, italiani e stranieri. v’ Occorre un nuovo impulso al fine di incrementare | 'inbound di turisti stranieri, in particolare polacchi.
  • 13. Budget Analisi Scelte strategiche Marketing Mix segmentazione Target Posizionamento ‘blluî- gironi-Limoni Value Proposition Settore enogastronomico - paesaggistico - culturale Il settore enogastronomico è “il portabandiera" del Belpaese capace di mettere in viaggio milioni di persone da ogni parte del mondo. In Italia ha registrato una crescita del 12% l'anno, tra il 2011 e il 2012. Si propone: 1. Introduzione, in linea con la recente tendenza del turismo ecologico, di un “turismo itinerante e farmer market". E’ possibile condurre i turisti presso i luoghi e paesaggi più belli della regione, mettendoli in condizione anche di acquistare, direttamente dai produttori, tipicità locali. 2. Una rimodulazione dell'offerta attraverso la creazione di nuovi prodotti esperienza che seguano le recenti tendenze; in particolare si punta ad una proposta volta ad organizzare interamente la giornata del turista, con un mix di attività variabili a seconda delle preferenze e delle capacità economiche. In tal modo è possibile ridurre gap informativi e difficoltà logistica (lingua, traporto). Promozione della cucina locale attraverso l'inserimento di divertenti corsi, data la moda crescente moda di “stare ai forne| |i", generata dai programmi televisivi. 3. Organizzazione di un evento a carattere internazionale che permetta di valorizzare le capacità e le risorse del FVG in tale settore ed attrarre un elevato numero di turisti. 4. Promozione dei principali eventi enogastronomici che coinvolgono le cantine e i produttori attraverso l'istituzione di un unico calendario.
  • 14. Prodotto turistico l Promozione l l Networkterritoriale l l Web marketing Nuovi prodotti esperienza Budget ng Mix Analisi scelte strategiche 1. “FVG tour and farmer market: la salute nel cibo e nel paesaggio" Attraverso l'utilizzo di mezzi di trasporto, pubblici o privati, si punta ad offrire ai turisti un tour che permetta di ammirare le bellezze paesaggistiche e consenta l'acquisto di tipicità locali, direttamente dai produttori. Il “farmer market" permette acquisti di qualità e low cost, in linea con le esigenze del target. sono proposti i seguenti tour: “VaI| i Giulie - Carnia" “Friuli Grave" (Udine, Palmanova e dintorni) “Collio Goriziano - Carso — Isonzo" “Pordenone e dintorni — Lignano Sabbiadoro" tale tour offre la visione di stupendi panorami montani e la degustazione di prodotti di pregio, quali formaggi vaccini tipici. i salumi suini, gustosi dolci e bevande quali il sidro di pere o la birra artigianale. La Carnia produce tutti gli agroalimenti tipici friulani. si tratta del territorio maggiormente urbanizzato; è possibile degustare produzioni agricole tipiche: asparagi bianchi, salumi d'oca (palmanova), miele, grappa e distillati vari, vini doc Friuli-grave e il famoso prosciutto San Daniele. in tale zona, di notevole importanza storica, la cucina segue le ricche tradizioni mitteleuropee: gnocchi ripieni, chipfel di patate, dolci caldi come strudel goriziano e frittelle di mela. la zona presenta suggestivi corsi d'acqua; è possibile degustare formaggi freschi e di latteria (valvasone, san vito, bannia di fiume veneto); grappa (zoppola); dolci tipici sbreghe, bussolà e pan zal (sesto al reghena, san vito). . Collio Goriziano — Carso ISOHZO i‘ 4. Pordenone eintomi - Lignano Sabbiadorg" ‘ì Fonti: mtvfriulivg i3
  • 15. Budget Analisi scelte strategiche Marketing Mix Network territoriale r-roi-‘i-iiin-iiifliîtqor Promozione 2. La Battaglia del vino: “armati di vino" La Battaglia del vino è una vera e propria guerriglia che vede i partecipanti dotarsi di un'insolita arma: litri e litri di vino. I partecipanti, in seguito al pagamento di un piccolo contributo, sono dotati da secchi piccoli e grandi o altri “armamenti “ necessari alla battaglia. Una lotta avvincente che termina solo quando il vino, rigorosamente rosso, è terminato. L'idea rappresenta una riproposizione della famosa “Bata| la de Haro" in Spagna, un divertente momento che si svolge al termine di una festa religiosa. 2. “Cooking Italy: scopri i segreti della cucina italiana” Si tratta di brevi corsi di cucina che forniscono al turista i rudimenti basilari della cucina italiana. Di durata variabile dalle 5 alle 8 ore giornaliere, essi vedranno la partecipazione, in qualità di maestri, i migliori classificati delle edizioni di “masterchef lta| ia". Al termine, i partecipanti potranno consumare ciò che hanno cucinato. Web marketing lnFiî-‘ÎTÉPCÎÎWEÎ: 2. “Art news": cultura interattiva si tratta di una rappresentazione della cultura in chiave cinematografica. I più bei quadri di artisti internazionali saranno rappresentati attraverso un’ esperienza visiva unica. Verranno approfonditi i lati nascosti della cultura in chiave moderna. Tale iniziativa è ispirata al programma “art news secrets" prodotto da rai educational. Al fine di comprendere meglio l'attività si rimanda al canale youtube del programma tv.
  • 16. Budget Analisi scelte strategiche Marketing Mix "m- niiv-iuflìîltv Promozione Network territoriale 3. Evento principale Fiera enogastronomica internazionale: “Eat in FriuIiVenenzia GiuIia" si propone l'istituzione di una fiera della durata di 3 giorni che accolga i produttori di tipicità locali provenienti da ogni parte d'italia. La partecipazione è subordinata all'iscrizione e al pagamento di una quota all’ ente organizzatore. L'evento, destinato a diventare un appuntamento fisso nel panorama fieristico enogastronomico internazionale, si svolgerà l'ultimo fine settimana di Settembre presso la magnifica Piazza Unità d'italia, aTrieste. Organizzazione La fiera è suddivisa in settori, ognuno dei quali accoglie tipicità di una regione italiana, più una sezione che ospiterà chefdi portata internazionale. Essa è aperta al pubblico e ad un ricercato gruppo di operatori del settore sia nazionali che internazionali. L'abbinata nasce per permettere agli espositori di vendere direttamente in fiera e collateralmente sviluppare importanti ordini e contatti commerciali. Opportunità Tuttavia la manifestazione enogastronomica è stata pensata non solo per gli addetti ai lavori, operatori del settore, buyer italiani ed esteri, ma anche per i semplici visitatori, in particolare turisti stranieri, che potranno degustare i prodotti tipici del territorio nazionale e acquistare i prodotti presenti in fiera. Gli organizzatori di “eat in fvg" hanno avuto una particolare attenzione per le famiglie prevedendo all'interno del padiglione un'area bimbi: un modo per permettere ad esse di passare un'allegra giornata visitando i centinaia di stand presenti alla manifestazione. Web marketing
  • 17. Budget Analisi scelte strategiche Marketing Mix Prodotto turistico "r-mi-rjîani; Network territoriale Web marketing 2. Attività promozionale Pubbliche relazioni Nell'ambito di una attività di lungo periodo è possibile avviare una collaborazione tra l'agenzia turismo FVG e l'ente Nazionale Polacco per il turismo. si propone: Organizzazione di una rassegna cinematografica internazionale aTrieste, in cui parteciperà come ospite il noto regista polacco Roman Polanski. Obiettivoè la creazione di un legame tra il regista e il territorio friulano, attraverso il conferimento della cittadinanza onoraria Triestina. Organizzazione di seminari e congressi in località polacche a cui parteciperanno istituzioni, tour operator e cittadini, in cui illustrare i principali aspetti del territorio e gli eventi organizzati. Ad essi parteciperanno anche delegati di imprese Italiane. Pubblicità Stipula di un accordo con la tv statale polacca Telewizja Polska per la trasmissione di spot pubblicitari prodotti da Turismo FVG. Pubblicità sulle principali riviste enogastronomiche polacche. Promozione commerciale/ attività persuasiva venditori Installazione di infopoint nei principali centri commerciali polacchi (Manufaktura, centro commerciale, culturale e di intrattenimento situato nella città di Lodi). In tale sede saranno distribuiti souvenir e gadget gratuiti, nonché allestiti stand adibiti all'assaggio di tipicità del FVG. Favorire la collaborazione tra tour operator italiani e polacchi, attraverso e sowenzioni e incentivi.
  • 18. Prodotto turistico Promozione Malvasia: - ‘(auiîtnmita Web marketing Coordinamento offerta turistica Attualmente l'offerta turistica FVG è gestita da 9 consorzi turistici regionali; essi rappresentano uno strumento operativo fondamentale diTurismo Fvg per I'attività di commercializzazione e promozione nella propria area di competenza. Risulta pertanto necessaria la piena collaborazione di consorzi, imprese e turisti , , .1. , nello sviluppo e rafforzamento dell'offerta, secondo una visione ' oofgfiîgflfàfizgìvîcyh h integrata nel brand “| ive fvg". In particolare tutti i livelli della rete 5 ' ’ " devono operare come “comunità", che innova attraverso la ’ cooperazione e la comunicazione estesa di “conoscenza condivisa". si propone l'istituzione di un unico calendario eventi, pubblicato sul sito “turismofvg" e costantemente aggiornato, al fine di favorire la destagionalizzazione dell'offerta. “°"”‘° "C? " _ Jnouormzsîz GRADO TURISMO ' TARVISIANO . SELLA NEVEA Budget / _ FRIUL néiiciu ponosuoue TURISMO . o GORIZIA ISONTINO Marketing Mix sviluppo Brand Image Solo attraverso una visione chiara ed unitaria della proposta turistica friulana è possibile basare, nell'arco di tre anni, uno sviluppo della brand image del territorio. In particolare si aspira a legare il logo FriuliVenezia Giulia ad una immagine di genuinità, cultura, alta cucina e benessere. Ciò anche attraverso contratti di sponsor con personalità legate alla cultura e all’enogastronomia internazionale quale Polanski e Barbieri. Analisi scelte strategiche — «r ‘jmuu VENFJJA GHIHAJ wwwJurlsmofVfl H
  • 19. Budget Analisi scelte strategiche Marketing Mix Prodotto turistico Promozione Network territoriale ‘Mslî-uizidkaîiiui Web marketing: l'importanza di creare un'immagine social del FVG Miglioramenti al portale “www. turismofvg. it” Da una ricerca sul web è stata rilevata una forte frammentazione dei siti di riferimento peri potenziali turisti; infatti sono stati verificati oltre 2o URL che contengono il termine “fvg" nel dominio. Ciò, proiettando un'immagine poco unitaria dell’ offerta turistica, potrebbe disorientare i visitatori del web. Ouindi, in primo luogo, si propone un'aggregazione dei siti che propongono offerte simili, garantendo una maggiore accessibilità ai pacchetti. In particolare è necessario che attraverso il portale “turismofvg" si possa accedere all'intera offerta turistica del territorio. E’ necessario inserire nel sito principale una chat che permette al turista di comunicare in tempo reale con un operatore, alfine di risolvere eventuali problematiche derivanti dalla navigazione. Traduzione del sito web in nuove lingue, tra cui quella polacca. Promozione sui social network Istituzione di un concorso fotografico, di carattere internazionale, a partecipazione gratuita. Il concorso, “Scattofvg", avrà ad oggetto le bellezze del territorio immortalate dai turisti in fotografie. sarà creata una pagina facebook, dove verranno pubblicate le foto inviate dai partecipanti. I primi 1o classificati (in base al numero di “mi piace" ottenuti) vinceranno dei premi, tra cui un soggiorno in FVG. In modo analogo il concorso sarà esteso a Twitter, dove conteranno i “retweet" da parte degli utenti. Potenziamento del portale “www. go| ivefvg. com": l'istituzione di una sezione dedicata totalmente alle opinioni ed esperienze dei turisti può rappresentare un ottimo feedback per i potenziali visitatori del territorio (vedi successo di “trip advisor"). . i“ - 2 "l K r’ I ’ Ì w in! l(v f‘, /, “ . . l l‘, > r r‘ i ‘ / «ma Îg-“‘"Îl‘: usmnhs“
  • 20. Analisi scelte strategiche Marketing Mix Budget Organizzazione nuovi pacchetti € 50.000 € 40.000 esperienza Organizzazione evento principale € 150.000 € 100.000 Pubbliche relazioni € 100.000 € 60.000 Pubblicità € 450.000 € 200.000 Promozione commerciale/ attività e 200.000 € 200.000 persuasiva venditori Contratti sponsor €40o.0o0 € 300.000 Attività web marketing €150.00o € 100.000 Totale €1.5oo. ooo €1.ooo. ooo Presenze € 30.000 € 70.000 € 50.000 € 100 . OOO € 50.000 € 100 . OOO € 100 . OOO €5oo. ooo ° Le attività di organizzazione di nuovi pacchetti esperienza e dell'evento presentano costi puramente organizzativi, in quanto esse sono finanziate in gran parte da contributi dei turisti e sponsor. 20
  • 21. I I Presenze attese turisti polacchi I Anno Il Anno III Anno Totale presenze attese 50.000 100.000 150.000 300.000 Marketing Mix ’ Dall'analisi svolta è stato rilevato che l'outbund polacco è 6,3 milioni. Il target di riferimento (66%) è pari a scelte strategiche circa 4 milioni di turisti. Con l'offerta mirata a soddisfare bisogni ed esigenze di tale target si ritiene possibile un incremento triennale progressivo di presenze, raggiungendo un totale di 300.000 alla fine del terzo anno. Analisi
Fly UP