System is processing data
Please download to view
...

Presentazione Congresso Nazionale rianimare 2014 di Salvamento Academy

by alberto-ferrando

on

Report

Category:

Healthcare

Download: 0

Comment: 0

608

views

Comments

Description

10 cose di pediatri che tutti debbono sapere.SIDS
ALTE
Depressione Materna
Abuso e maltrattamento e MSBP
Infanticidio
Dispnea psicogena
Spasmi affettivi
Convulsioni
Infezioni respiratorie (OSAS, Epiglottite, Laringite ecc.)
Shock
Pediatria di famiglia. Ferrando Alberto
Download Presentazione Congresso Nazionale rianimare 2014 di Salvamento Academy

Transcript

  • 1. Urgenze, emergenze e pseudoemergenze del bambino:10 cose che tutti dovrebbero conoscere.Dott. Alberto FerrandoPediatra di famiglia eFormatore Salvamento AcademyAlberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 2. Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 3. Sudden Infant Death Syndrome(SIDS):definizione generaleLa SIDS è la morte inattesa di un bambino di etàinferiore ad un anno, che si verifica apparentementedurante il sonno e che resta inspiegabile dopoaccurata indagine comprendente- autopsia completa- revisione delle circostanze della morte- storia clinica.Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento AcademyPediatrics: Luglio-2004
  • 4. SIDSFattori di rischio “modificabili”• Posizione prona durante il sonno• Esposizione al fumo di sigaretta• Surriscaldamento• Condivisione del letto• Non impiego del succhiottoAlberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 5. Posizione prona/di fianco e rischiodi SIDS• La posizione prona durante il sonno ècorrelata ad un aumento del rischio dioltre dieci volte• La posizione di fianco durante il sonno ècorrelata ad un aumento del rischio dicirca tre volteAlberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 6. Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 7. Fumo di sigaretta e rischio di SIDSN° di sigarette fumate in gravidanzax5x4x3x2x1Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 8. Posizione prona + fumo di sigarettae rischio di SIDS• La combinazione dei due fattoridetermina un aumento delrischio di 55 volte !!!!!!Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 9. Surriscaldamento e rischio di SIDS• E’ stato analizzato in cinque differenti studi• In tutti è emerso che le elevate temperatureambientali e l’eccessiva copertura del bambino(in particolare della testa) rappresentano fattoridi rischio per SIDS indipendenti dallaposizione pronaAlberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 10. SIDSFattori di rischio o di protezione• Room-sharing: condivisione della stanzaassociata ad una riduzione del rischio.• Bed-sharing: condivisione del lettoassociata ad un maggior rischio (in particolare segenitori fumatori o consumatori abituali di alcolici).Couch-sharing: condivisione del divanoassociata ad un maggior rischioAlberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 11. RigurgitoAlberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 12. Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 13. …ALTE…(Apparent Life treathening Event)DDeeffiinniizziioonnee::EEvveennttoo cchhee aappppaarree ppeerriiccoolloossoo ppeerr llaa vviittaa eecchhee aavvvviieennee dduurraannttee iill pprriimmoo aannnnoo ddii vviittaa((pprriinncciippaallmmeennttee nneeii pprriimmii sseeii mmeessii))Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 14. COSA SUCCEDE????APNEA = mancanza di respiro per oltre10 secondiCAMBIO DI COLORITO CUTANEO(cianosi, rossore, pallore)CAMBIAMENTO DEL TONOMUSCOLAREPERCEZIONE DI PERDITA DICOSCIENZARIPRESA SPONTANEA O SOTTOAlberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento AcademySTIMOLO
  • 15. Che cosa non è• Un rigurgito• Un apnea durante il rigurgito o durante ilvomito• Breve pausa nel russare(Solo se le pause aumentano allora bisognapensare e riflettere con il proprio pediatra)Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 16. FORMAZIONE IN PRIMO SOCCORSORIPRISTINO DELLE FUNZIONI VITALI(respirazione)ACCESSO AL PRONTO SOCCORSOmediante 118 se evento molto recente epiccolo non stabileAlberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 17. Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 18. Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy1 luglio 2006
  • 19. E 'difficile, se non impossibile, ancheall’autopsia, distinguere tra mortecausata da SIDS o cause accidentalio intenzionali quale il soffocamento.Tuttavia, talune circostanze,potrebbero indicare la possibilità disoffocamento intenzionale:Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 20. ● Episodi ricorrenti di cianosi, apnea, or ALTE avvenutisolamente quando il b. stava con la stessa persona ;● età inferiore a 6 mesi;● Morti inaspettate e non spiegate di 1 o più fratelli● Morte simultanea, o quasi, di gemelli;● Morti precedenti di bambini supervisionati dalla stessapersona;● Segni di precedenti emorragie polmonari .Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 21. Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 22. La violenza tra le mura domestiche ha comevittime le donne, i bambini e i soggetti“deboli” (anziani, disabili).Il costo sociale e psicologico è enorme e leconseguenze devastanti perché la violenzasi trasmette e si apprendeMerete Amann GainottiAlberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 23. Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 24. Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 25. Eleonora poteva esseresalvata?Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 26. 7 gennaio 2005Periferia di BariBambina di 17 mesi MUORE DI FAME•Peso: 5,7 Kg•Altezza 76 cm•Capelli radi, fragili e facilmente asportabili•61 segni di lesioni violente o manifestazionimorbose o similiAlberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 27. Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 28. Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 29. R u o l o d el contesto socialeE gli altri?:-Consultori materno infantili?-Centri pre nascita?-Ginecologie ?-Punti Nascita?-Servizi vaccinali?-Asili?-Scuole?Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 30. CONCLUSIONI•Storia esistenziale e personalità dei due indagati•Inadeguatezza dei servizi territoriali•Clima di omertà dal quale era circondata; fattodi silenzi, di credenze popolari che hanno portatoa non “vedere” il maltrattamento di EleonoraUna bambina vissuta, e morta, in unaesistenza al limite tra il visibile el’invisibileAlberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 31. Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 32. Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 33. Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 34. Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 35. Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 36. Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 37. Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 38. Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 39. Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento AcademyMunchausen by proxy in PediatricGastroenterology : JPGN 2001-Pseutostruzione cronica(fino al trapianto di intestino)-Allergia alimentare-Sanguinamenti intestinali-Diarrea “intrattabile”-Sepsi da catetere in NP-Vomito/ematemesi
  • 40. Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 41. Il Pediatra e la Munchausen byproxy :Spettatore innocente o colpevole ?- Baby Jane fu ospedalizzata per 6 mesi durante iquali e’ stata rianimata 100 volte. “Unique disease” .La madre era estremamente attenta e collaborativa con imedici ed era in confidenza col personale ( “but one”).Avvelenava la bambina.Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 42. Aveva fatto ricoverare 200 volte la figliaJennifer.Aveva indetto una campagna per chiederel’assistenza medica per le famiglie che nesono prive ed è stata fotografata accantoa Hillary Clinton.Jennifer era stata operata per ben 40volte e le erano stati posizionati più voltecateteri venosi.Articoli sulla lotta eroica della madre e della bambina erano usciti suUsa-Today. Nel frattempo alla famiglia sono arrivate donazionipubbliche e private con cui hanno fatto costruire una piscina daventimila dollari, si sono comprati automobili e hanno fatto vacanzelussuose. Ma i vicini non credono ai risultati delle indagini. “Kathy èuna madre meravigliosa” sostengono. “Jennifer non sarebbe viva senon si fosse data tanto da fare”.Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 43. Sintomi osservati o riferiti più spesso nella MSBP(da Rosemberg DA 2003, modificata)Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 44. Segni di sospetto per MSBP (da Thomas K 2003, modificata)• Insieme di sintomi che non hanno senso.• Bambino che si presenta con uno o più problemi medici che non rispondono allaterapia o che seguono un andamento non usuale e inspiegabile.• Ripetute ospedalizzazioni con esami molto approfonditi che non hanno portato alladiagnosi.• Sintomi preoccupanti e non concordanti con lo stato di salute del bambino.• Esami di laboratorio o fisici altamente inusuali o in disaccordo con la storia oclinicamente impossibili.• Segni e sintomi che scompaiono quando il bambino viene allontanato da chi siprende cura di lui.• Anamnesi familiare con fratelli affetti da sintomi simili o deceduti per causesconosciute.• Sintomi o episodi di cianosi, apnea, “near-miss” o convulsioni che non vengono maiosservati da altri se non da chi accu- disce il bambino.• Multiple “resuscitazioni” in un bambino che non ha problemi cardiaci o polmonari.Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 45. Caratteristiche della madre (o più raramente di altre persone autrici diMSBP)• Ha spesso esperienza di tipo infermieristico o comunque conoscenze in materia sanitariasuperiori alla media.• È sposata ma il marito è fisicamente ed emotivamente assente e, come figura paterna, è discarso rilievo.• Presenta lei stessa o ha presentato in passato aspetti della sindrome di Munchausen o haavuto problemi psichiatrici diversi, o ha avuto disturbi della condotta alimentare.• In Ospedale si presenta come molto attenta ed efficiente e rifiuta di allontanarsi dal figliodimostrando anche una notevole resistenza fisica.• Si ambienta bene in Ospedale, sviluppa spesso rapporti amichevoli con il personale sanitarioed è gratificata dagli apprez- zamenti e dalle attenzioni dello staff ospedaliero.• Sembra gioire di test invasivi sul figlio senza dimostrare alcuna preoccupazione per essi.• Chiede ripetuti ricoveri e suggerisce nuovi esami diagnostici ed insiste perché venganoeseguiti.• Non appare preoccupata per la malattia del figlio e mantiene calma inusuale anche a fronte disituazioni pericolose per la vita. (da Thomas K 2003, modificata)Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 46. Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 47. Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 48. Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 49. caratterizzata da:•fame d’aria,•senso di soffocamento,•confusione,•stordimento,•parestesie,•affaticamento importante,•intolleranza all’eserciziofisico,•dolori toraciciAlberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 50. Nel 1871 il medico olandese JacobMendes Da Costa definì clinicamentela "sindrome da iperventilazione”Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 51. chi respira in profonditàviene coltoda capogirie a volte da svenimentoAlberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy® www.ilbuonrespiro.it
  • 52. salvo poi,con gli studi e ricerche successive,verificare che ciò era dovutoad una mancata cessione di ossigenoda parte dell’emoglobina,a causa dell’eccessivaeliminazione di CO2indotta dall’iperventilazionemancata cessione di ossigeno da partedell’emoglobina, a causa dell’eccessivaeliminazione di CO2 indottadall’iperventilazioneAlberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Aca®d wemwyw.ilbuonrespiro.it
  • 53. Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 54. Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 55. DEFINIZIONE• Manifestazioni parossistiche che siverificano in circa il 4% dei bambinitra i 6 e 18 mesi, spesso confamigliarità positiva• Classificazione– Spasmi cianotici– Spasmi pallidiAlberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 56. SPASMI CIANOTICI• Provocati da eventi scatenanti: frustrazione,rabbia, dolori• SINTOMATOLOGIA– Pianto– arresto respiratorio– Cianosi– perdita di coscienza con o senza revulsione bulbioculari– ipotonia / talvolta ipertonia e opistotono– Dopo un breve periodo di tempo (da qualchesecondo a mezzo minuto) il bimbo riprende arespirare normalmenteAlberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 57. SPASMI PALLIDI• Scatenati da esperienze traumatiche (MAANCHE SENZA)• SINTOMATOLOGIA:– pianto debole– rapida perdita di coscienza– pallore– caduta in stato sincopale– talvolta è possibile registrare bradicardia conperiodi di asistolia oltre i 2 secondi  vagotoniacostituzionaleAlberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 58. • RIPRESA RAPIDA• NON E’ PRESENTE SONNOLENZASUCCESSIVA/ASSENZA DI STATOPOST-CRITICOAlberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 59. SCOMPAIONO INTORNO ai 3 anni di età• Nessuna terapia• Tranquillizzare ed istruire i genitoriAlberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 60. • Alcuni bambini riescono ad innescare questoriflesso nervoso a comando e ne traggono ilmaggior vantaggio• Alcuni genitori fanno di tutto per non farpiangere o arrabbiare il bambino dandogli tuttoper vinto• Al contrario è importante agire con fermezza,non farsi vedere spaventatiAlberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 61. Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 62. CRISI CONVULSIVA• Una crisi convulsiva si origina perché viè una scarica eccessiva di alcune cellulecerebrali (neuroni) che- inizia da sola, spontaneamente- dura un certo tempo- cessa spontaneamenteAlberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 63. MANIFESTAZIONI CLINICHE CRISI CONVULSIVE• In base alle manifestazioni cliniche possiamo distingueredue tipi di crisi :• - parziali : interessano solo una parte del corpo e nonsempre c’è perdita di coscienza ;• quando manca la perdita di coscienza il bambino si rendeconto della crisi, ma non riesce ad interromperla• - generalizzate : interessano tutto il corpo, c’è subitoperdita di coscienza• Tra queste troviamo “ il grande male”• - Talvolta le crisi convulsive generalizzate sono in realtà crisiparziali secondariamente generalizzate in cui l'inizio dellacrisi non è stato osservato.Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 64. CRISI CONVULSIVA• CONVULSIONE FEBBRILE• CRISI EPILETTICAMANIFESTAZIONE CLINICA più frequente:CRISI TONICO- CLONICA GENERALIZZATA conPERDITA DI COSCIENZA tipo“GRANDE MALE” EPILETTICOUna crisi convulsiva generalizzata ha, di solito, tre fasi:1- fase tonica2- fase clonica (può anche mancare)3- sopore post-criticoAlberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 65. CRISI CONVULSIVA GENERALIZZATA3 - "SOPORE POST-CRITICO":- assomiglia al sonno profondo- corrisponde a un coma profondo: EEG piattonon risponde alle stimolazioni uditive, tattili, dolorose- c'è ipotonia generalizzata (è floscio)- c'è ripresa del colorito e della respirazione- c'è respirazione rumorosa(per ristagno delle secrezioni)- elimina dalla bocca bava, muco obava mista a sangue- possibile la perdita di feci e/o urine- dura 5-15 minuti : corrisponde al tempo necessarioper "ricaricare le cellule che si erano scaricate”Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 66. CRISI CONVULSIVA GENERALIZZATA• IL RISVEGLIO successivo alla crisi è seguito da :• - amnesia (non si ricorda quello che è successo)- a volte, si accompagna a sonnolenza e cefalea• se la crisi si è risolta con somministrazione diazepamendorettale, possibile al risveglio,- transitoria incapacità a reggersi in piedi- sedazione, sonnolenza che può persistere per ore-> giorniper cui valutare rapporto rischio/beneficiosomministrare diazepam, di solito,solo se crisi dopo 3 minuti è ancora in attoAlberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 67. *Obstructive Sleep Apnea SyndromeAlberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 68. Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 69. Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 70. Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 71. Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 72. Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy72Bambino di tre anni che giunge al PSin scompenso cardiaco acuto concianosi,tachicardia, tachidispnea,epatomegalia
  • 73. Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 74. Diagnosi differenziale:1)Cardiopatie congenite2)Cardiopatie acquisite3)Cause extracardiacheAlberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 75. CUORE POLMONARE ACUTO INSOGGETTO AFFETTO DA OSASAlberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 76. CUORE POLMONARE ACUTO INSOGGETTO AFFETTO DA OSASAlberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 77. Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 78. Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 79. Cause più comuni di shock in etàpediatrica :•lpovolemia conseguente a traumi,emorragie, ustioni• Gastroenteriti : vaccino e sali minerali• Sepsi: vaccini e terapia antibiotica•Anafilassi: adrenalinaAlberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • 80. Alberto FerrandoPediatra Formatore Salvamento Academy
  • Fly UP