...

Cpap

by gueste56b54

on

Report

Download: 0

Comment: 0

28,130

views

Comments

Description

UTILIZZO DELLA CPAP
Download Cpap

Transcript

  • 1. ASO S CROCE E CARLO CUNEO TERAPIA INTENSIVA CARDIOVASCOLARE Dott Alessandro Locatelli BASI FISIOPATOLOGICHE NELL’USO DELLA CPAP 29 APRILE 2008 Andrea Rossi
  • 2. OBIETTIVI DELLA PRESENTAZIONE
    • CHE COS’E’ LA CPAP
    • COME E DOVE SI APPLICA
    • CAPIRE LE PRESSIONI INTRAPOLMONARIFISIOLOGICHE
    • CAPIRE LE PRESSIONI INTRAPOLMONARIIN CPAP
    • PERCHE’ LA CPAP?
    • L’OBBIETTIVO: MIGLIORARE IL RAPPORTO VENTILAZIONE/PERFUSIONE
    • LA CURVA DI COMPLIANCE
    • INDICAZIONI, CONTROINDICAZIONI, COMPLICANZE
    • EFFETTI SUL CUORE
  • 3. CPAP: C ONTINUOUSP OSITIVEA IRWAYP RESSURE Pressione positiva continua nelle vie aeree IN TUTTE LE FASI DEL RESPIRO CHE COS’E’ LA CPAP MODALITA’ DI VENTILAZIONE NON INVASIVA (= NO TUBO) SI APPLICANO PRESIDIESTERNI APPLICAZIONE DIUNA PRESSIONE POSITIVA NELLE VIE AEREEIL PAZIENTE E’ SVEGLIO E COLLABORANTE PUO’ ESSERE APPLICATA IN AREANON CRITICA UNICA NECESSITA’:MONITORAGGIO CONTINUO POSSIBILITA’ DI PRONTO INTERVENTO
  • 4. VENTILAZIONE NELL’INSUFFICIENZA RESPIRATORIA VENTILAZIONE: SI APPLICA NELL’INSUFFICIENZA RESPIRATORIA (BASSA SpO2 E PaO2) IL PAZIENTE HA BISOGNO DI ESSEREASSISTITO O COMPLETAMENTESOSTITUITONEL RESPIRO PER MIGLIORARE GLI SCAMBI GASSOSI: PaO2 E PaCO2 CPAP PS SIMV PCV/IPPV: COMPLETA DIPENDENZA DAL VENTILATORE RESPIRO SPONTANEO NIV TUBO TI/REPARTO
  • 5.
    • EDEMA CARDIOGENO (SCOMPENSO CARDIACO) FOCOLAI BRONCOPNEUMONICI ATELECTASIA NIV POSTOPERATORI ADDOMINALI (APNEA OSTRUTTIVA NOTTURNA)BPCO (il beneficio è dovuto ad un meccanismo differente)
    INDICAZIONI LA CPAP E’ INDICATA NELL’INSUFFICIENZA RESPIRATORIA DOVUTA A: SPESSO QUESTE CAUSE PROVOCANO UN’INSUFFICIENZA LIEVE, GESTIBILE FUORI DALLA TERAPIA INTENSIVA
  • 6. PRESIDI ESTERNI casco boussignac maschera
  • 7. DOVE SI PUO’ APPLICARE TERAPIA INTENSIVA UTIC SUBINTENSIVA CHIRURGICA REPARTO AMBULANZA OVUNQUE SIA POSSIBILE IL MONITORAGGIO ESSENZIALE ELA PRONTA DISPONIBILITA’ DEL PERSONALE NON E’ PREROGATIVA DELLA TI
  • 8. MONITORAGGIO ESSENZIALE
    • SATURAZIONE PERIFERICA DI OSSIGENO
    • PRESSIONE ARTERIOSA NON CRUENTA
    • ECG
    • POSSIBILITA’ DI DARE ASSISTENZA:
    • IMMEDIATA SE SI USA IL CASCO (IL PZ SOFFOCA!)
    • IN BREVE TEMPO SE MASCHERA
  • 9. EVITARE L’INTUBAZIONE E I RISCHI CONNESSI MINORE DEGENZA E COMPLICAZIONI MINORE RISCHIO DI INFEZIONI SE APPLICATA SUBITO, EVITARE IL PEGGIORAMENTO GESTIONE INAMBIENTE PIU’ CONFORTEVOLE VANTAGGI UN VALIDO “PONTE” NEI PAZIENTI CHE CI FANNO PENSARE: CI VUOLE LA TERAPIA INTENSIVA!
  • 10. Noi usiamo la CPAP comunemente in reparto quando con la maschera di Venturi non riusciamo ad ottenere unaPaO2 valida> 80mmHg IL NOSTRO USO DELLA CPAP
    • Questo succede più frequentemente:
    • Nei pazienti postoperatori
    • Nello svezzamento dal tubo
    • Nelle polmoniti
    • Nell’edema polmonare
    • In una combinazioni di entrambi
  • 11. CPAP: C ONTINUOUSP OSITIVEA IRWAYP RESSURE Pressione positiva continua nelle vie aeree IN TUTTE LE FASI DEL RESPIRO INTRODUZIONE - che cos è la CPAP RIPOSO INSPIRAZIONE ESPIRAZIONE CPAP +10 cm H2O 0 0 0 0 -10 0 +10 CHE COSA AVVIENE NEL RESPIRO FISIOLOGICO? +10+A,B,C A B C TUTTE LE FASI
  • 12. CHE COSA AVVIENE DURANTE LA CPAP CPAP INSP ESP INSP ESP ALVEOLO
  • 13. PERCHE’ MANTENERE PRESSIONI POSITIVE? EVITARE IL COLLASSO DELL’ALVEOLO A NORMALE ARDS Alveolo: unità funzionale del polmone EDEMA A A A A
  • 14. SITUAZIONI DI ALVEOLO COLLASSATO NORMALE ARDS EDEMA A
  • 15. PER GARANTIRE LO SCAMBIO RESPIRATORIO CON IL SANGUE PERCHE’ MANTENERE GLI ALVEOLI APERTI L’obbiettivo è permettere l’accoppiamento tra Ventilazione e Perfusione ARIA O2 ARIA CO2 SANGUE VENOSO SANGUE ARTERIOSO SANGUE RIMANE VENOSO MIX RISULTATO:PaO2CO2
  • 16. VOGLIAMO L’ALVEOLO APERTO:QUANTO APERTO?? PRESSIONE VOLUME 0 VALUTIAMO COME IL VOLUME DELL’ALVEOLO CAMBIA IN BASE ALLA PRESSIONE APPLICATA DISEGNIAMO UNA CURVA DI COMPLIANCE CURVA FISIOLOGICA 5 10 15 20 NO OK! DISTESO CPAP 10 cm H2O CURVA PATOLOGICA CURVA FISIOLOGICA
  • 17. PAZIENTE INCOSCIENTE: GCS ≤ 8 GRAVI LESIONI ANATOMICHE VIE AEREE SUPERIORI (TRAUMI) PNEUMOTORACE SANGUINAMENTO GRAVE IN CAVITA’ ORALE ASMA CONTROINDICAZIONI ASSOLUTE RELATIVE IL PAZIENTE NON E’ “CONVINTO” PAZIENTE NON COLLABORANTE: GCS > 8 SNG NON APPLICABILE PAZIENTE SOPOROSO
  • 18. ASFISSIA PER SGONFIAGGIO DEL CASCO (STARE ATTENTI!) VOMITO E INTASAMENTO VIE AEREE PNEUMOTORACE AFFATICAMENTO ED ESAURIMENTO CLAUSTROFOBIA, SE CASCO LESIONI DA DECUBITOGIA’ DOPO 12 ORE,SE MASCHERA COMPLICAZIONI
    • LE COMPLICANZE POSSONO ESSERE EVITATE O MINIMIZZATE
    • SOLO SE CI SONO:
    • CORRETTA INDICAZIONE (MEDICO)
    • CONTROLLO ATTENTO E RISPOSTA IMMEDIATA (MEDICO E INFERMIERE)
  • 19. LA CPAP HA LO SCOPO DI PROMUOVERE L’ACCOPPIAMENTO (MATCHING) TRA VENTILAZIONE E PERFUSIONE IMPORTANTE! IL POLMONE NON VA CONSIDERATO COME UN’ENTITA’ SINGOLA SI DEVE PARLARE DI INTERAZIONI CUORE-POLMONI
  • 20. EFFETTI DELLA CPAP SUL CUORE L’ALTERAZIONE DELLE PRESSIONI E DELLE FUNZIONALITA’ DEL POLMONE INFLUISCE SULL’ATTIVITA’ CARDIACA(E VICEVERSA)
  • 21. EFFETTI DELLA CPAP SUL CUORE CPAP 10 CM H2O 10 10
    • LA PRESSIONE SUL POLMONE
    • SI RIPERCUOTE SUL CUORE:
    • SULLA V. CAVA
    • SULL’AORTA
    • SULLE PARETI CARDIACHE
  • 22. EFFETTI SUL CUORE DELLA CPAP VENA CAVA: AUMENTA LA PRESSIONE E SI RIDUCE IL RITORNO VENOSO AUMENTA PVC IL CUORE SI RIEMPIE MENO PA DIMINUISCE AORTA: AUMENTA IL POSTCARICO, CIOE’ LA TENSIONE DI PARETE IN AORTA PA DIMINUISCE PARETI CARDIACHE (VENTRICOLO DX E SX): AUMENTA LA TENSIONE DI PARETE P=T/2 AUMENTA LA PRESSIONECHE IL VENTRICOLO DEVECREAREPER CONTRARRE LE PARETI PA DIMINUISCE
  • 23. EFFETTI SULLE MISURAZIONI CARDIACHE PVCPAPPA PWCPCUORE DESTRO CUORE SINISTRO LE VARIAZIONI NON SONO LINEARI CON LA CPAP APPLICATA
  • 24. RIEPILOGO LA CPAP SERVE PER APRIRE GLI ALVEOLI COLLASSATI MATCH VENTILAZIONE/PERFUSIONE ESISTONO RIPERCUSSIONI EMODINAMICHE E’ UNA TECNICA NON INVASIVA CON VANTAGGI E SVANTAGGI RICHIEDE PERSONALE DEDICATO LA CPAP E’ UNA TECNICA NON INVASIVA DA APPLICARE SEMPRE IN CASO DI INS.RESPIRATORIALIEVE E MODERATA, A PAZIENTE COSCIENTE
  • 25. RIEPILOGO PaO2 MONITORAGGIO SVEZZAMENTO
  • 26. RIEPILOGO DUBBI? Grazie!
  • Fly UP