...

Scarico a parete per caldaie sotto i 35k kW - d.lgs 4 luglio 2014 n.102

by andrea-bernardi

on

Report

Category:

Engineering

Download: 0

Comment: 0

1,566

views

Comments

Description

Con l'emanazione del Degreto Legislativo del 4 Luglio 2014, n.102 viene modificato ulteriormente il vecchio articolo 5, comma 9 e seguenti del D.P.R. 412/93 portando ulteriori semplificazione per effettuare lo scarico in parete delle caldaie. In queste slide vediamo ora i nuovi sei casi nei quali è possibile derogare lo scarico dei prodotti della combustione a tetto
Download Scarico a parete per caldaie sotto i 35k kW - d.lgs 4 luglio 2014 n.102

Transcript

  • 1. Scarico a pareteD.Lgs 4 Luglio 2014 n.102- 2014 Settembre -Ver. 2
  • 2. D.Lgs 4 Luglio 2014 n.102Con l'emanazione del Degreto Legislativo del 4Luglio 2014, n.102 viene modificatoulteriormente il vecchio articolo 5, comma 9 eseguenti del D.P.R. 412/93 portando ulteriorisemplificazione per effettuare lo scarico inparete delle caldaie.Scarico in parete - 2014 Settembre
  • 3. Caso 1Nel caso di sostituzione delgeneratore di calore che giàscaricavano a parete primadel 31 Agosto 2013Scarico in parete - 2014 Settembre
  • 4. Caso 1 - RequisitiCaldaia a camera stagna con rendimentomaggiore di 90 + 2 log PnAd esempio:● Caldaia da 24kW deve avere un rendimento minimo di 92.76%● Caldaia da 28kW deve avere un rendimento minimo di 92.89%● Caldaia da 34kW deve avere un rendimento minimo di 93.06%Scarico in parete - 2014 Settembre
  • 5. Caso 2Nel caso di una sostituzionedel generatore di caloreindividuale che scarica in unacanna fumaria collettivaramificataScarico in parete - 2014 SettembreFonte immagine: www.themainox.it
  • 6. Caso 2 - RequisitiCaldaia a camera stagna con rendimentomaggiore di 90 + 2 log PnAd esempio:● Caldaia da 24kW deve avere un rendimento minimo di 92.76%● Caldaia da 28kW deve avere un rendimento minimo di 92.89%● Caldaia da 34kW deve avere un rendimento minimo di 93.06%Scarico in parete - 2014 Settembre
  • 7. Caso 3Esiste una incompatibilitàcon norme di tutela degliedifici oggettodell'intervento, adottate alivello nazionale,regionale o comunaleScarico in parete - 2014 Settembre
  • 8. Caso 3 - RequisitiCaldaie a gas a condensazione a basseemissioni con emissioni di NOx non superiori a70 mg/kWh (Classe 5°)N.B. Fare attenzione al sistema di scarico che dovràfunzionare in modalità umida, con tutti i problemi e leattenzioni da tenere!!Scarico in parete - 2014 Settembre
  • 9. Caso 4Quando è fisicamente impossibile arrivare atetto con la nuova canna fumaria esterna eattraverso una asseverazione di un progettistache conferma l'impossibilità tecnicaScarico in parete - 2014 Settembre
  • 10. Scarico in parete - 2014 Settembre
  • 11. +asseverazione!!Caso 4 - RequisitiCaldaie a gas a condensazione a basseemissioni con emissioni di NOx non superiori a70 mg/kWh (Classe 5°)N.B. Fare attenzione al sistema di scarico che dovràfunzionare in modalità umida, con tutti i problemi e leattenzioni da tenere!!Scarico in parete - 2014 Settembre
  • 12. Caso 5Ristrutturazioni di impianti termici individuali giàesistenti, posizionati all'interno di condomini oedifici plurifamiliari, nei quali non sia giàpresente un sistema di camini o canne fumariecon sbocco sopra il tetto dell'edificio,compatibili con caldaie a condensazioneScarico in parete - 2014 Settembre
  • 13. Caso 5 - RequisitiCaldaie a gas a condensazione a basseemissioni con emissioni di NOx non superiori a70 mg/kWh (Classe 5°)N.B. Fare attenzione al sistema di scarico che dovràfunzionare in modalità umida, con tutti i problemi e leattenzioni da tenere!!Scarico in parete - 2014 Settembre
  • 14. Caso 6In caso di installazione di uno o piùgeneratori termici ibridi compostida almeno un generatore di calorea condensazione e di una pompadi caloreScarico in parete - 2014 SettembreFonte immagine: it.rotex-heating.com
  • 15. Caso 6 - RequisitiCaldaie a gas a condensazione a basseemissioni con emissioni di NOx non superiori a70 mg/kWh (Classe 5°) e una pompa di calorecon una resa minima superiore a quellaprevista dal DPR59/09 Art.4 comma 6 lettera bScarico in parete - 2014 Settembre
  • 16. Distanze previste dalla UNI 7129:2009Scarico in parete - 2014 SettembreFonte immagine: UNI 7129:2008Paragrafo 4.4.4 e Prospetto 4
  • 17. Distanze previste dalla UNI 7129:2009Posizionamento terminale QuotaScarico in parete - 2014 SettembreDistanze minime (mm)da 4 a 7 Kw da 7 a 16kW da 16 fino a35kWSotto Finestra A1 300 500 600Adiacenza ad una finestra A2 400 400 400Sotto apertura di aerazione/ventilazione B1 300 500 600Adiacenza ad una apertura di aerazione/ventilazione B2 600 600 600Distanza in verticale tra due terminali di scarico C1 500 1000 1500Adiacenza in orrizontale ad un terminale di scarico C2 500 800 1000
  • 18. Distanze previste dalla UNI 7129:2009Posizionamento terminale QuotaScarico in parete - 2014 SettembreDistanze minime (mm)da 4 a 7 Kw da 7 a 16kW da 16 fino a35kWSotto Balcone (1) D1 300 300 300Fianco balcone D2 1000 1000 1000Dal suolo o da altro piano di calpestio E 400 1500 2200Da tubazioni o scarichi verticali od orizzontali (2) F 300 300 300Sotto gronda G 300 300 300Da un angolo/rientranza/parete dell'edificio H 300 300 300
  • 19. Distanze previste dalla UNI 7129:2009(1) I terminali sotto un balcone praticabile, devono esserecollocati in posizione tale che il percorso dei fumi, dal puntodi uscita del terminale al loro sbocco dal perimetro esternodel balcone, compresa l’altezza dell’eventuale parapetto diprotezione, non sia minore di 2000mm.Per una corretta misura vedere UNI 7129:2008 - 4.4.4 figura 11Scarico in parete - 2014 Settembre
  • 20. Distanze previste dalla UNI 7129:2009(2) Nel posizionamento di terminali devono essereverificate le distanze minime di 500 mm da materialisensibili all’azione dei prodotti della combustione (peresempio, gronde e pluviali di materiale plastico, elementisporgenti in legno, ecc); per distanze minori è possibileusare schermature per proteggere i materiali sensibili.Scarico in parete - 2014 Settembre
  • 21. Grazie per l’attenzione!!Visitate il nostro sito:www.quicklion.eu
  • Fly UP