System is processing data
Please download to view
...

Mini Fantascienza

by marinonigian

on

Report

Category:

Documents

Download: 0

Comment: 0

212

views

Comments

Description

Brevi racconti di fantasciena grottesca
Download Mini Fantascienza

Transcript

Mini fantascienza (30-12-2014) I Sono un dentista di fama galattica. I miei pazienti vengono da tutti i sistemi solari della galassia. Sono specializzato in trapianti di mascelle, mandibole, bocche intere. Non ho praticamente concorrenti, sono l'unico in tutta la galassia ad eseguire trapianti internazionali. All'inizio mi prendevano per un visionario, un ingenuo, un irresponsabile, perfino per pazzo, quando dicevo che si poteva trapiantare la bocca di un plutoniano su un venusiano, o le mascelle di un abitante di Gamma 8001 su uno di Alfa Centauri. Alla fine, di fronte ai risultati spettacolari che riuscivo ad ottenere con la mia tecnica, dovettero ricredersi. Oggi mi pagano a peso d'oro per un mio intervento. Proprio oggi ho un'operazione importante da fare: trapianto di mascelle e mandibole rastropoviane su un terrestre. Per eseguire il mio lavoro devo conoscere le motivazioni dei miei clienti; c'è chi lo fa per fini estetici, per esempio le bocche venusiane così delicate e piccole piacciono molto su Betelgeuse, dove gli abitanti hanno per natura bocche larghe e volgari. C'è chi lo fa per dare un tocco esotico al proprio aspetto, mettendosi in bocca dodici zanne prese a qualche Silvestrano. Chi invece, è il caso del paziente di oggi, per mangiare meglio e magari di più. Il terrestre che vado a operare ha scelto le mascelle di un Rastropoviano, sia perché hanno un numero doppio di denti, vale a dire sessantaquattro, sia perché hanno un sistema di muscoli masticatori molto più forte; possono masticare noci e nocciole con il loro gusci come un terrestre mastica una caramella gommosa. La masticazione con queste mascelle risulta più efficace e rapida; in effetti le persone che hanno fretta possono masticare un intero pasto in un solo boccone. Le mascelle rastropoviane sono arrivate fresche questa mattina, espiantate, così dice l'etichetta, da un Rastropoviano ubriaco (loro non reggono il nostro alcol) che si è schiantato con l'automobile (loro non sanno guidare le nostre macchine) contro un palo della luce (loro non li conoscono, sul loro pianeta vivono al buio). Tutto è pronto per l'operazione: il terrestre è già anestetizzato e steso sul tavolo operatorio. Comincio a togliere dal paziente le mascelle e le mandibole vecchie. Fatto. La cavità orale è pulita, c'è solo la lingua che dà un po' fastidio. Quasi quasi tolgo anche quella, tanto ai terrestri serve solo per fare, come si chiama quel verso?, ah,sì, le pernacchie. Via la lingua. Bene, ora posso procedere alla collocazione delle nuove mascelle. Metto quella a destra, bene, ora cerco di inserire quella sinistra, ma non entra bene. Ah, ecco perché! Anche questa è una mascella destra. Il terrestre ha comprato due mascelle destre probabilmente perché erano in offerta. Beh, contento lui. Vediamo di farcela stare. Ecco fatto. Naturalmente ora la bocca gli rimane storta verso sinistra. Non è un gran male, del resto i terrestri sono così brutti. Nessuno se ne accorgerà. II Quando entrò nella stanza si vide uscire da un'altra porta. Si inseguì, si raggiunse, si aggrappò a sé, si incorporò in sé. Poi andò in bagno, si guardò allo specchio: merda! Non era lui stesso. III Il terrestre era molto potente. Aveva qualità eccezionali, ma per un eccesso di levitazione non poté più tornare sulla Terra. IV Le due astronavi gemelle procedevano parallele, alla velocità della luce. Fu per distrazione, fu un asteroide, fu il destino, non si seppe mai. Ad un certo punto una uscì dalla rotta comune e si perse nello spazio. V Un Venusiano partecipò ad un concorso di bellezza su Plutone. Fu fatto a pezzi e mangiato dalla giuria, la quale lo proclamò vincitore. VI Si svegliò in un lago di sudore e si accorse che sua moglie era morta annegata. VII Quante volte ho detto a mio figlio di non mettere nella lavatrice le tute spaziali sintetiche, perché sono fragili e si bucano facilmente con i detersivi al cobalto. Ma lui non mi dà mai retta, così ieri è uscito con la sua tuta sintetica fresca di lavatrice ed è scoppiato. VIII Poteva leggere i pensieri di tutti, ma non i suoi, così rimase un imbecille per tutta la vita. IX Partecipai al torneo galattico delle Abilità Miracolose. Mi esibii in due o tre miracoli spettacolari, come trasformare l'oro in pane da distribuire agli affamati, o la resurrezione a distanza, per via dell'odore. Nella classifica ero in terza posizione, poi arrivò un Marziano di merda e ci fece sparire tutti, così vinse lui. X Lei era bianca come la Luna, lui era rosso come Marte, il marito di lei era nero come Plutone. Ci fu un Big Bang. XI Stavo ballando una gavotta con una di Miscuglio. Mi piacciono le miscugliane perché sono sempre un po' diverse. Nel locale entrò un Lanzichenecco a sei braccia, tipi molto richiesti come mercenari da guerra. Strinse la mano a sei amici contemporaneamente e bevve quattro birre in una volta. “Ti piacciono quei tipi?” Chiesi alla miscugliana. “No, certo, con tutte quelle braccia!” “Sì, infatti sono eccessive. Oh, scusa, ti ho fatto male?” “No, non è niente” Senza volerlo, mentre guardavo il lanzi, pestai quattro degli otto piedi della miscugliana. XII L'altro giorno, conversando col mio cane, venni a sapere che su Venere i cani portano i loro padroni in certi negozi dove li lavano, li spidocchiano, li tagliano a pezzi e li vendono. Dev'essere terribile! Invece qui da noi, su Marte, i nostri cani ci portano in certi hotel dove dicono che staremo bene e da cui non c'è più bisogno di uscire. XIII -Gianni! -èè? -Non ti sei mai chiesto quante persone si strozzano facendosi il nodo alla cravatta? -No, quante? -Più di ottocento ogni giorno, solo su Giove. Ormai è diventata una dipendenza pericolosa. -Sì, il governo dovrebbe proibire l'uso della cravatta. XIV -Quanti anni hai? -Cinquecentododici. -Vai già a scuola? -No, il prossimo secolo. XV Programma per oggi 6 nettunì 6014: -comprare tre chili di uranio per il pranzo di domani -portare il nonno al polverizzatore -fissare un appuntamento per un bagno di cobalto -guardare la nuova puntata della telenovela “Come eravamo piccoli e brutti, allora!” -cambiare il tacco al 73esimo piede -regalare alla Dinosaura un fusto di kerosene, le piace molto.
Fly UP