System is processing data
Please download to view
...

In Comune Aprile 2012

by comuneuggiate

on

Report

Category:

Documents

Download: 0

Comment: 0

298

views

Comments

Description

Download In Comune Aprile 2012

Transcript

Comune di Uggiate-Trevano InCOMUN InCOMU InCO 2012 COMITATO ITALIANO Fondo delle Nazioni Unite per l’Infanzia 4 Comunità di Lavoro addio sala consigliare InCOMUNE addio Periodico del Comune di Uggiate Trevano - Piazza della Pieve 1 - Tel 031 948704 - fax 031 948741 - www.comune.uggiate-trevano.co.it info@comune.uggiate-trevano.co.it Direttore Responsabile: Fortunato Turcato. Consigliere Delegato: Cristian Lo Monaco. Capo redattore: Francesca Realini Testata registrata al tribunale di Como 31/86 del 16 dicembre 1986 anno XXVI - numero 4 aprile 2012 Stampato presso la tipolitografia 2Erre snc - Valmorea REGIO INSUBRICA sala consigliare Martedì 1° Maggio: Piazzale Europa: ore 11.30 conferenza con sindacalisti COMITATO ITALIANO Fondo delle Nazioni Unite per l’Infanzia COMITATO ITALIANO Fondo delle Nazioni Unite per l’Infanzia pausa durata più di quattro anni. Ed è questa la prima volta che, con un velo di emozione, mi rivolgo a tutti voi attraverso le pagine del rinnovato Boll ricordato anche nell’articolo della Redazione, abbiamo voluto instaurare un rapporto nuovo con la nostra gente, cercando di migliorare la comunicazion a mezzo stampa. Il Bollettino uscirà mensilmente, ad eccezione dei mesi di gennaio e settembre, per essere più puntuali con le comunicazioni, aggio primo numero esce con un po’ di ritardo dovuto ai tempi burocratici necessari per riavviare la macchina comunale dell’informazione. Speriamo che il Bo Periodico del Comune di Uggiate Trevano - Piazza della Pieve 1 - Tel 031 948704 - fax 031 948741 - www.comune.uggiate-trevano.co.it - info@comune.uggiate-treva periodicità e Consigliere Delegato: Cristian Lo Monaco. Testata registrata al registrata al tribunale 16 dicembre 1986 anno NUMERO Direttore Responsabile: Fortunato Turcato.Turcato.nuova veste grafica, possa incontrare il Testatatribunale di Como vostra approvazione. Direttore Responsabile: Fortunato con una Impaginazione: Cristian Lo Monaco. vostro gradimento e la 31/86 del di Como METTERE IL XXIII - numero 2 dicembre 2009 Cari Concittadini, All’interno del bollettino, potrete trovare tutte le notizie sull’attività dell’Amministrazione Comunale in generale, dei vari uffici e degli Assessorati, delle CARI CONCITTADINI e di sei mesi da quando la maggioranza sei mesi di Amministrazione, sono stati che impegnativi, la terza volta per i miei Assessori e per Consiglie sono trascorsi poco piùdegli Enti pubblici e privati. I nostri primidei cittadini di Uggiate-Trevano ha volutomoltoritornassi per in particolare a fare il Sindaco di questoiComune, d esperienza Ed è questa la prima volta che, con un velo il emozione, mi rivolgo a tutti voi attraverso le pagine impari e condivida le procedure e Infa pausa durata più di quattro anni.amministrativa. Per questo bisogna dare tutto ditempo necessario perché ciascuno veda, comprenda,del rinnovato Bollettino Comunale. le d della pubblica amministrazione. Intanto, instaurare un rapporto nuovo con la nostra gente, cercando di alcuni eventi significativi ed eccezionali. inform ricordato anche nell’articolo della Redazione, abbiamo volutodurante questi mesi, siamo stati testimoni e anche protagonistidi migliorare la comunicazione, sia a livelloAbbiam di permanenza mensilmente, ad eccezione dei mesi di gennaio e settembre, per essere più don Mario Ziviani. a mezzo stampa. Il Bollettino uscirà nella nostra Parrocchia, l’Arciprete don Gianluigi Vercellini ed accolto il nuovo,puntuali con le comunicazioni, aggiornati e propositivi. Pu viabilità del centro 031 948741 - www.comune.uggiate-trevano.co.it - in un Bollettino, con una più Periodico del ComuneDopo non di ritardo dovuto ai tempidisagi per-lanecessari per riavviare la macchina comunale dell’informazione.completati, che il tempo tutto sommato ac di Uggiate Trevano - Piazza della Pieve 1 primo numero esce con un po’ pochi, ma comprensibili burocraticiTel 031 948704 - fax paese e da parte dei commercianti, si sono Speriamoinfo@comune.uggiate-trevaf Direttore Responsabile:una zazione dellaConsigliere Delegato: CristianCristian II eMonaco. Testatatribunale di Como 31/86 daldi Como Tettamanti nel mese di gennaio 2009 con la sosti Direttore Responsabile:nuova veste grafica, Piazza incontrare il vostro Lo Testatadella Via al registrata al tribunale 16 dicembre 1986 anno XXIII - numero 2 dicembre 2009 Fortunato nuova Impaginazione: Lo Monaco. parte registrata Vittorio Veneto, iniziati del Sindaco METTERE IL NUMERO periodicità e con Fortunato Turcato.Turcato. possa Vittorio Emanuele gradimento e la vostra approvazione. L’opera illuminazione), in generale, ritenersi una buona Cari Concittadini, All’interno del bollettino, potrete trovare(manca ancora sull’attività dell’Amministrazione Comunale credo sia da dei vari uffici e degli intuizione ed delle Organizzazioni di Vob EDITORIALE realizzata tutte le notizie l’istallazione della pubblica di base nel complesso Ca’ Verda, BOLLETTEAssessorati, un lavoro assolutamente CARI CONCITTADINI DELL’ACQUA: sono trascorsi poco piùprivati. mesi daprimi sei la maggioranza dei cittadini di medicimolto impegnativi, in particolare perper quali è previsto farei ilConsiglieridell’attività tutti alla d di sei nostri quando mesi di Amministrazione, sono stati e degli Enti pubblici eabbiamoI acquistato definitivamente gli ambulatori per i Uggiate-Trevano ha voluto che ritornassi nei la terza volta e per Sindaco diche sono nella sec i miei Assessori a il trasferimento questo Comune, lo ECCOleI paginerifacimentoRITARDO Comunale. Infa MOTIVI DEL deiBollettino che l’illumin Abbiamo questo lavori la prima volta manutenzione del emozione, la veda, a tutti voi attraverso pausa durata più di quattro anni. Ed è iquestadi dare tutto il tempocon un velo perché ciascuno rivolgocomprenda, impari e condivida le procedure e muri di facciata e stanno esperienza amministrativa. Periniziato bisogna straordinaria che, necessario diCimitero conmi sostituzione all’interno delle piante, il del rinnovato le dinamiche vera si ricordato anche nell’articolo dellaIntanto,con il abbiamo voluto siamoesterno sul latoeparcheggio dila nostra alcuni eventi significativi ed eccezionali. Abbiamo sia a livello informa della pubblica amministrazione. Redazione, rifacimento del muro stati testimoni anche protagonisti di gente, cercando di migliorare la comunicazione, infatti salutato, dop CALENDARIOcontinuerà durante questi mesi, instaurare un rapporto nuovo con Piazzale Terragni. NELLA FATTURAZIONE Entro Parrocchia, l’Arciprete aver effettuato i mesi ed accolto norma, il mercato del lunedì Cari concittadini, a mezzo stampa. Il Bollettino uscirà mensilmente, ad eccezione Vercellinidi messa a il nuovo, don Mario Ziviani. sarà trasferito nell’area sottostante il Piazzale Europa, dov di permanenza nella nostrala fine di gennaio, dopo don Gianluigi deilavori di gennaio e settembre, per essere più puntuali con le comunicazioni, aggiornati e propositivi. Pur di un po’ di ritardo dovuto tempi burocratici necessari altre opere sono Molte primo numero esce con mercato sarà ben per la aida quella di parcheggio.nellaparte seconda in cantiere, macompletati, in un tempo tutto sommato accettabile, ifa-febbrai Dopo non pochi, ma comprensibili disagi distintiviabilità del centro paese e daper riavviare la macchina si sono saranno illustrate nel prossimoche il Bollettino, con lavori per dei commercianti, comunale dell’informazione. Speriamo recapitate alle di più fr quindicina di marzo sono state bollettino comunale una IMU A tutti Vittorio Emanuele e parte sereno e gradimento e iniziati dal Sindaco Tettamanti nel mese periodicità e con una nuova auguro che il nuovoIIanno sia della Via Vittorio Veneto,la vostra approvazione. nei vostri cuori. di gennaio 2009 con la sostituzione del collettore zazione della nuova Piazzaveste grafica, possa incontrare il vostroveda realizzati tutti i desideri che sono Fortunato miglie le due bollette dell’acqua relative all’anno 2009. Una si riferisce al TU All’interno del bollettino, potrete trovare tutte le notizie sull’attività dell’Amministrazione Comunale inuna buona dei vari uffici e degli Assessorati, delle Organizzazionimese d L’opera realizzata (manca ancora l’istallazione della pubblica illuminazione), credo sia da ritenersi generale, intuizione ed un lavoro assolutamente ben fatto. Nel di Volo primo semestre 2009 in particolare per i pagata entro il i Consiglieri che metà di gennaio e degli Enti COMPOSTER I nostri gli ambulatori perAmministrazione,nel complesso Ca’ Verda, nei quali è previsto il trasferimento dell’attività nella seconda sono tutti alla lo pubblici definitivamente primi sei mesi di i medici di base sono stati molto impegnativi, e dovrà esseremiei Assessori e per16 aprile 2012, l’altra abbiamo acquistatoe privati. esperienza amministrativa. straordinaria manutenzione del Cimitero con la sostituzione all’interno delle semestre 2009 condivida diessere e l’illuminazione dei colombari; Abbiamo iniziato i lavori di Per questo bisogna dare tutto il tempo necessario perché ciascuno veda, comprenda, impari e e dovràle facciata pagata entro che stanno a si riferisce al secondo piante, il rifacimento dei muri procedure e le dinamiche il 31 della pubblica amministrazione. Intanto, durante questi sul lato parcheggiomaggio anche protagonisti di alcuniCOMUNICARE! eccezionali. Abbiamo infatti salutato, dopo vera si continuerà con il rifacimento del muro esterno mesi, siamo stati testimoni e 2012. OBIETTIVO eventi significativi ed di Piazzale Terragni. REFERENDUM ACQUA mesi don messa a di progetti, del nuovo, don trasferito nell’area sottostante il Piazzale Europa, importante passo di permanenza nella nostra Parrocchia, l’Arcipretedi diGianluigi Vercellini ed accolto il lunedì saràsiamo riusciti a compiere un primo dove vi sono le cucine, c Entro la fine di gennaio, dopo aver effettuato i lavori studio enorma, il mercato ecco che Mario Ziviani. Dopo alcuni Mi rendo vedersi recapitare Dopo non pochi, ben comprensibili disagiparcheggio. Molte altre opere sonoda parte dei ma saranno illustrate nel prossimosiano stupiti nel di febbraio. di mercato sarà ma distinti da quella di per la viabilità del centro paeseproposteconto che alcuni cittadini si in un tempo tutto sommato accettabile, i lavori per zazione di una delle tante novità e in cantiere, commercianti, si sono completati, bollettino comunale nel nostro programma elettorale: cercare di migliorare la co zazione della nuova nuovo anno sia Emanuelevedaparte dellatutti i Vittoriobolletteiniziativostri a tre anni fa. D’altra parte, non avendo la sostituzione del collettore f A tutti auguro che il Piazza Vittorio sereno e II e realizzati Via desideriVeneto, risalentiSindaco Tettamanti nel mese di gennaio 2009 con ricevuto nessuna che sono nei dal cuori. comune e cittadino. PIATTAFORMA ECOLOGICA Fortunato ben L’opera realizzata (manca ancora l’istallazione della pubblica illuminazione), credodell’acqua inuna buona intuizione ed c’era daassolutamenteTURCATO Nelo bolletta sia da ritenersi questi ultimi anni, un lavoro aspettarsi che fatto. una d prima mese u Il giornalino comunale è stato il nostro primo obiettivo dièmiglioramento, infatti si ènella seconda metà di gennaio abbiamo acquistato definitivamente gli ambulatori per i medici di base nelpoi la fatturazionenei quali previsto il trasferimento dell’attività sono le ragioni di complesso Ca’ Verda, sarebbe arrivata. Ma allora quali programmata Abbiamo iniziato i lavorinumeri all’anno-escludendo di mesi di gennaio e settembre) rispetto ad una periodicità attuale che v PIGNORA di straordinaria manutenzione del Cimitero con la sostituzione all’interno delle piante, il rifacimento dei muri di facciata e l’illuminazione dei colombari; vera si continuerà con ilal quadrimestrale, in sul lato parcheggio questo ritardo? rifacimento del muro esterno modo da garantire la freschezza e l’attualità delle informazioni e una presenza co di Piazzale Terragni. OBIETTIVO COMUNICARE! Entro la finealcuni mesi di studio e di progetti, ecco che siamosubito iscrivervi nell’area sottostante importanteRonago verso la realiz di gennaio,nostre famiglie.i lavori di messa a norma, potrà da lunedì sarà trasferito alla “news letter” informatica, nella quale le dopo aver effettuato Inoltre chiunque ilNel 2006 iriusciti a compiere un primoBizzarone e passovi avevano mercato del Comuni di Uggiate-Trevano, il Piazzale Europa, dove sono le cucine, co Dopo GIORNATA MONDIALE CONTROMolte altre opere deciso di portare il Servizio nel prossimo bollettino comunale attesa che anche il IL di mercato sarà ben distinti da quella di parcheggio.proposte nelsono in cantiere, ma sarannoelettorale: cercare di migliorare la comunicazione zazione di unasaranno ancora più immediate. nostro programma illustrate Acquedottoessere effettuate direttamente co delle tante novità Le iscrizioni alla news letter possono in Unione, in di febbraio. A tutti auguro che il nuovo anno sia sereno e veda realizzati tutti i desideri che sono nei vostri cuori. RAZZISMO Comune di Faloppio prendesse la stessa informazioni alTURCATO Fortunato 2011 quindi i comune e cittadino. Comune, anch’esso aggiornato dove potrete trovare tutte le decisione. Finoutili, orari e attività web del n°1 n°2 Sabato 5 maggio: auditorium di Faloppio, ore 21, concerto coro operistico di Mendrisio Periodico del Comune di Uggiate Trevano - Piazza della Pieve 1 - Tel 031 948704 - fax 031 948741 - www.comune.uggiate-trevano.co.it - info@co per anniversario 10 Direttore Responsabile: Fortunato Turcato.Turcato. Impaginazione: Cristian Lo Monaco. Testatatribunale di Como 31/86 del di Como METTERE IL XXIII - numero 2 dic Direttore Responsabile: Fortunato Consigliere Delegato: Cristian Lo Monaco. Testata registrata al registrata al tribunale 16 dicembre 1986 anno NUMERO anni Unione Lombarda Cari Concittadini, CARI CONCITTADINI sono trascorsi poco più di sei mesi da quando la maggioranza dei cittadini di Uggiate-Trevano ha voluto che ritornassi per“Terre di Frontiera” la terza volta a fare il Sindaco n°1 n°2 su lavoro, frontalieri e articolo 18 ore 12.30 pranzo offerto dall’Amministrazione Comunale a cura dell’Ass. Rosa D’oro n°1 n°2 DOPO IL PASSAGGIO DELLA MADONNINA E IL PASSAGGIO BAR NELA ECCO IL PONTE SUL LURA LAVORI AL CIMITEROstato il nostro primo obiettivo di miglioramento, infatti si è programmata una e precarieIl giornalino comunale passo importante è stato tre Comuni si trovavano in una situazione di estremo disagiouscita mensile ( Un altro è quello di aver dato forma alle responsabilità istituzionali con la nomin numeri all’anno-escludendo di mesi di gennaio e settembre) rispetto anche ai Consiglieriattuale che sola persona tà, poiché di deleghe ad una periodicità così da una varia dal trimest mentre si sta procedendo al conferimento l’Ufficio Tributi dell’Unione era composto che i cittadini sappiano OBIETTIVO COMUNICARE! BIBLIOTECA in modo da garantire competenti. Nella pagina seguente troverete una tabella continuativa ne al quadrimestrale, avere risposte chiare ela freschezza e determinato, che si avvaleva saltuariamente della con l’elenco di t per a tempo l’attualità delle informazioni e una presenza collaborazioDopo alcuni mesi di studio e contattarle o fissare nesiamo riusciti a compiereinformatica, nella quale le comunicazioni nostre famiglie. Inoltre chiunque potrà da subito appuntamenti. iscrivervi alla “news collaboratori dell’Unione stessa appartenenti ad modalità per di progetti, ecco che di altri dipendenti e letter” un primo importante passo verso la realiz zazione di una Tornando alnovità Le iscrizioni alla newsprogramma elettorale: cercare di migliorare lasuggerimenti, sulp delle tante giornalino vi informiamo che perpossono essere effettuate direttamente collegandosi è s proposte nel nostro letter comunicare con la redazione e inviare comunicazione t sarannoPDL – Insieme per Uggiate Trevano ancora più immediate. aree diverse. In attesa che anche Faloppio si associasse, si è deciso di comune e cittadino. a redazione@comune.uggiate-trevano.co.it web del Comune, anch’esso aggiornato dove potrete trovare tutte le informazioni utili, orari e attività del nostro Com e-mail non assumere alcun provvedimento, come ad esempio nuove assunzioIlUn altro GruppoimportanteUggiate Trevanodi aver dato forma alle responsabilitàsi è programmata una uscita mensile (1 giornalino comunaleper è stato quello passo “Liberi è stato il nostro primo obiettivo di miglioramento, infatti insieme delle decisioni di fronte ad un Assess ni, per arrivare poi a prendere tutti istituzionali con la nomina deglitrimest numeri all’anno-escludendo di mesi di gennaio e settembre) rispetto ad una periodicità attuale che varia chi rivolger dal mentre ILsta procedendo al conferimento di deleghe anche ai Consiglieri così l’altro,i cittadini sappiano a si GRADINO” quadro l’attualità completo. Tra che una presenza continuativa e Tributi al quadrimestrale, in modo da garantire la freschezza epiù chiaro troverete una tabellaricordo che l’Ufficiotutte lenon nell per avere risposte chiare e competenti. Nella pagina seguente delle informazioni e con l’elenco di persone LA C.R.I. VISTA DA VICINO si occupa alla “news letter” informatica, nella quale di affissioni, di solo dell’acqua, ma anche di rifiuti, di mercati, le comunicazioni nostre famiglie. Inoltre chiunque potrà da subito iscrivervi modalità per contattarle o fissare appuntamenti. occupazione del suolo pubblico, inviare saranno ancora più immediate. Le iscrizioni alla news letter con la redazione edi ICI. suggerimenti, è possibile inviare Tornando al giornalino vi informiamo che per comunicare possono essere effettuate direttamente collegandosi sul s DOCUMENTAZIONE NECESSARIA Con delibera del mese di dicembre 2010, finalmente, il Comune di Faweb del Comune, anch’esso aggiornato dove potrete trovare tutte le informazioni utili, orari e attività del nostro Com e-mail a redazione@comune.uggiate-trevano.co.it ESPATRIO MINORI loppio ha deciso responsabilità istituzionali con la nomina degli Assesso Un altro passo importante è stato quello di aver dato forma alle di portare in Unione il proprio Ufficio Tributi e, dal 1° marzo 2011 di conseguenza anche il i cittadini sappiano a chi rivolgers mentre si sta procedendo al conferimento di deleghe anche ai Consiglieri così chesuo personale, già strutturato, a per avere risposte chiare e competenti. Nella pagina seguente troverete una tabella con l’elenco di tutte le persone modalità per contattarle o fissare appuntamenti. tempo indeterminato e con il Responsabile di Servizio. Contestualmente l’Unione ha deciso di bandire un concorso per un posto a tempo indeterminato ed anche di distaccare un dipendente part time dall’Ufficio Ragioneria, al fine di potenziare ulteriormente l’organico a disposizione dei Tributi, così da poter far fronte in maniera adeguata al significativo carico di lavoro arretrato. Ora pertanto il Servizio Tributi è unico per tutti e quattro i Comuni dell’Unione e sta lavorando a pieno regime con competenza e professionalità. Di conseguenza, con la Responsabile del Servizio, si è concordato un piano di rientro, stabilendo precise scadenze delle fatturazioni del consumo di acqua. Ovviamente nella redazione del piano si è cercato il più possibile di non sovraccaricare eccessivamente i cittadini, ed infatti il termine per arrivare alla pari è il 2014. Il piano elaborato è il seguente: Primavera 2012: 2 bollette relative all’anno 2009 (1° e 2° semestre) Autunno 2012 : 2 bollette relative all’anno 2010 (1° e 2° semestre) Primavera 2013: 2 bollette relative all’anno 2011 (1° e 2° semestre) Autunno 2013 : 2 bollette relative all’anno 2012 (1° e 2° semestre) Dall’anno 2014 si arriverà alla pari con la fatturazione dei consumi relativi all’anno 2013. Ricordo che in questi anni non abbiamo apportato, nel rispetto della legge, nessun aumento al costo dell’acqua, quindi gli importi sono rimasti pressoché invariati per tutti gli anni e la cifra da pagare per l’anno 2009 è risultata mediamente di 100 euro per ogni famiglia (per la precisione è di 53,00 euro a semestre), ovviamente si tratta delle sole utenze domestiche e non di quelle produttive. Quindi, per esempio, una famiglia si troverà a spendere mediamente nel 2012 circa 200 euro, per i consumi relativi a ben due anni: 2009 e 2010, suddivisi in quattro bollette con quattro scadenze di pagamento diverse, come si vede dal piano sopra riportato. In questo modo, ripeto, abbiamo cercato di non sovraccaricare eccessivamente i cittadini. Sulla correttezza di ogni bolletta non devono sorgere dubbi, dal momento che la lettura dei consumi attraverso i contatori è sempre stata fatta regolarmente alla scadenza di ogni semestre o annualmente (dati conservati e tuttora a disposizione presso l’ufficio), ciò che mancava era soltanto la fatturazione. Tra l’altro, tutta questa operazione ci ha permesso anche di scoprire alcuni evasori totali dal pagamento dell’acqua. Da parte mia posso dire che finora non ho ricevuto alcuna lamentela dai cittadini, anzi, c’è stato chi mi ha chiesto se non fosse possibile pagare tutti insieme gli importi relativi agli anni arretrati, data la relativa esiguità degli importi stessi. Sono dispiaciuto che ancora una volta tramite la stampa locale siano state diffuse, da parte del Consigliere di minoranza Polizzi, notizie assolutamente distorte e imprecise. Mi sarei aspettato che un Consigliere Comunale, prima di rilasciare qualsiasi dichiarazione, sentisse il dovere di chiedere adeguate informazioni e spiegazioni agli uffici competenti o agli Amministratori del Comune o dell’Unione. Se Polizzi l’avesse fatto, avrebbe potuto constatare di persona la situazione, senza arrivare addirittura a proporre la nomina di una Commissione d’Inchiesta, quasi che dietro ad un ritardo ci fosse qualcosa di illecito o sospetto. Se Polizzi si fosse rivolto a chi di dovere avrebbe anche scoperto che i cittadini sono sempre stati tutelati e tenuti in considerazione e che, nonostante i ritardi nella fatturazione, tutto si è svolto in modo regolare e trasparente. Ancora una volta si è persa l’occasione di fare un servizio di chiarezza nei confronti della cittadinanza, anziché gettare fumo, dubbi, incertezze e ingiustificati allarmi fra i cittadini. Chiedo scusa per i piccoli disagi che si sono verificati, ma posso assicurarVi che dallo scorso anno l’Ufficio Tributi dell’Unione funziona perfettamente e, anzi, colgo l’occasione per ringraziare tutte le persone che vi lavorano con grande pazienza e diligenza. Il Sindaco Fortunato TURCATO CALENDARIO APRILE Domenica 22: Consegna riconoscimenti a volontari AVIS – Faloppio Domenica 22: Ricreo Domenica 22: Celebrazione Prima Comunione Mercoledì 25: Celebrazione 25 Aprile Festa della Liberazione Sabato 28 aprile - martedì 1° maggio: Gita ad Adelsdorf MAGGIO Martedì 1: Celebrazione 1° Maggio Festa dei Lavoratori Martedì 1: Associazione A.GE. – 15° edizione “Camminata nel verde” Sabato 5: Ricreo – laboratori per famiglie Sabato 5 maggio: auditorium di Faloppio, ore 21, concerto coro operistico di Mendrisio per anniversario 10 anni Unione “Terre di Frontiera” Domenica 6: Gruppo Esplorando – Arosio in Malcantone (m.te Ferraro m. 1492) Martedì 8: Associazione “Rosa d’Oro” – Festa della mamma in Casa Anziani Sabato 12 e domenica 13: LILT – mostra mercato “Festa della mamma” Domenica 20: Celebrazione Cresima Domenica 20: Bicibike – “Giro della Provincia” IMU, UN TRIBUTO STATALE SOLO APPARENTEMENTE COMUNALE COS’E’, QUANDO E COME PAGARE L’IMU, Imposta Municipale Unica, è la nuova imposta sugli immobili istituita dal Governo con il decreto legge 201 del 2011 e verrà introdotta in via sperimentale a partire da quest’anno in sostituzione dell’IRPEF sui redditi fondiari relativi agli immobili non locati e alla vecchia ICI. Purtroppo questa nuova imposta di municipale ha solo il nome, perché in realtà il gettito dell’IMU non andrà ai Comuni ma allo Stato. Il meccanismo è semplice. Dal 2008, anno in cui il governo Berlusconi ha abolito l’ICI sulla prima casa, lo Stato trasferiva ogni anno dei fondi ai Comuni (fondi che peraltro sono progressivamente diminuiti di anno in anno), così da compensare i mancati introiti dell’ICI, in assenza dei quali i Comuni non avrebbero più potuto sopravvivere. Questa operazione è però costata all’Italia ben 16 miliardi di euro in 4 anni, dal 2008 ad oggi appunto. Ora, in tempi di crisi, anche per recuperare queste somme, il Governo Monti ha deciso di reintrodurre un’imposta sugli immobili, che però sarà purtroppo molto più onerosa per i cittadini rispetto alla vecchia ICI. Il gettito dell’IMU, come detto, non verrà però incassato dai Comuni in aggiunta ai trasferimenti statali, poiché lo Stato taglierà i trasferimenti ai Comuni per ogni singolo euro che la nuova tassa dovesse portare in più rispetto alle entrate attuali. Quindi la realtà è che il gettito della nuova imposta andrà sostanzialmente allo Stato. Purtroppo le norme per il pagamento non sono ancora del tutto chiare. Per ora si sa soltanto che l’IMU andrà versata in due rate, una con scadenza al 16 giugno e l’altra al 16 dicembre. L’acconto di giugno dovrà essere calcolato con le aliquote di base e la detrazione già fissata per la prima abitazione. I cittadini a giugno dovranno quindi procedere in questo modo: 1) calcolare l’importo della tassa moltiplicando per 160 la rendita catastale (rivalutata del 5%), 2) a questa cifra applicare l’aliquota di base (il 4 per mille sulla prima casa, il 7,6 per mille su tutti gli altri immobili), 3) successivamente togliere le detrazioni forfettarie pari a 200 euro per la prima casa più 50 euro per ogni figlio a carico minore di 26 anni (purché dimorante abitualmente e residente anagraficamente nell’unità immobiliare adibita ad abitazione principale), 4) tramite il modello F24, pagare la metà dell’importo ottenuto. La seconda rata di dicembre dovrà essere versata a saldo dell’imposta complessivamente dovuta per l’intero anno con conguaglio sulla prima rata. Il Governo modificherà però le aliquote IMU entro il 31 luglio, sulla base del gettito fiscale della prima rata, così da assicurare l’ammontare del gettito complessivo previsto per il 2012. Entro il 30 settembre 2012 i Comuni potranno poi approvare o modificare, sulla base dei dati aggiornati, le aliquote e le detrazioni del tributo. L’Unione di Comuni “Terre di Frontiera” sta lavorando per applicare aliquote uguali per tutti e quattro i Comuni membri, facendo il possibile per non andare a pesare eccessivamente sui cittadini garantendo però, al contempo, alle singole amministrazioni le stesse risorse del 2011. Sul prossimo numero di questo bollettino, anche in concomitanza con l’approvazione dei bilanci dei singoli Comuni, saremo in grado di fornire maggiori dettagli sulla questione, nel tentativo di assicurare ai cittadini il maggior numero possibile di informazioni. Ivan IOTTI - Assessore al Bilancio L’AMMINISTRAZIONE HA ACQUISTATO 50 NUOVI COMPOSTER Il Comune di Uggiate-Trevano e la Provincia di Como hanno stanziato 2.500 euro ciascuno in occasione della Giornata Insubrica del Verde Pulito 2012. Questi 5.000 euro sono serviti in parte per le spese relative alla Giornata stessa, e, per la parte avanzata, come promesso lo scorso anno, per comprare 50 composter da concedere ai cittadini in comodato d’uso gratuito. Per chi non ne fosse a conoscenza, un composter è un recipiente in plastica di medie dimensioni da posizionare nel giardino di casa, in cui vengono gettati i rifiuti organici che quotidianamente ogni cucina produce, oltre a sfalci d’erba e foglie del giardino. Questo consente a lungo andare di ottenere fertilizzanti, grazie ad un processo di decomposizione naturale e biologico dei rifiuti organici. Per richiedere la concessione del composter è possibile fare domanda presso gli uffici comunali o scaricare, compilare e riconsegnare l’apposito modulo che si può trovare sul sito www.comune.uggiate-trevano.co.it. In relazione alla data di consegna delle domande al protocollo comunale verrà stilata una apposita graduatoria. Nel corso dell’ultimo anno solare sono state già protocollate alcune richieste che costituiscono tuttora la parte alta della graduatoria. Luca BERNASCONI Assessore all’Ecologia e all’Ambiente PERCHE’ SI SCRIVE ACQUA, E SI LEGGE DEMOCRAZIA Venerdì 11 maggio alle 21 Sala Coop Palazzo “La Meridiana” Il tuo voto al Referendum del 12-13 giugno è rispettato? L’acqua rimarrà pubblica? Edi Borgianni, portavoce del comitato comasco provinciale acqua pubblica, racconta le ultime novità in tema di acqua pubblica nella nostra provincia. NUOVE REGOLE ALLA PIATTAFORMA ECOLOGICA: C’E’ TEMPO FINO AL 1° LUGLIO PER ADEGUARSI Negli ultimi tempi è stato palpabile in paese il malcontento per le nuove regole per il conferimento dei rifiuti alla piattaforma ecologica comunale dettate in accordo con l’Unione di Comuni “Terre di Frontiera” che ha in carico il servizio. Forse si sarebbero dovute dare ai cittadini maggiori comunicazioni in merito, ma la situazione era ormai diventata insostenibile ed era necessario intervenire in maniera straordinaria ed immediata. Purtroppo infatti, fino all’introduzione delle nuove regole, erano molteplici le cattive abitudini portate avanti presso la nostra piattaforma ecologica. Molti cittadini infatti portavano il sacco nero o quello con plastica o carta o lattine in discarica per buttarlo nel cassone degli ingombranti, anziché utilizzare il servizio porta a porta del mercoledì o del giovedì. Ora questo non si può più fare, perché il Comune per il servizio porta a porta paga alla ditta incaricata un canone fisso, indipendente dai quantitativi che poi i cittadini conferiscono. Ciò che si porta in discarica invece viene pagato a parte ed è un costo in più per il Comune, parliamo di centinaia di euro per lo svuotamento periodico di un singolo cassone. Perché dobbiamo pagare questi soldi in più, quando paghiamo già il servizio porta a porta? È questa la ragione per cui gli addetti alla piattaforma ecologica hanno ricevuto istruzioni di non accettare più sacchi neri e quant’altro che, invece, devono essere conferiti utilizzando solo ed esclusivamente il servizio a domicilio. Ormai ognuno di noi deve capire che la discarica non è il luogo in cui si può buttare tutto quello che abbiamo in casa, c’è un posto dove poter conferire ogni rifiuto, bisogna solo avere la pazienza e imparare a trovarlo. Ci rendiamo conto che non è facile abituarci alla raccolta differenziata, ma ormai questo è indispensabile per ogni Comune. Le ragioni sono semplici: non si tratta solo dell’importante necessità di preservare l’ambiente, si tratta anche di diminuire i costi per lo smaltimento dei rifiuti. Infatti, di luoghi dove scaricare i rifiuti ce ne sono sempre di meno, i termovalorizzatori scarseggiano, e i rifiuti prodotti dalle famiglie aumentano continuamente. Di conseguenza negli ultimi anni i costi per lo smaltimenti dei rifiuti solidi urbani sono aumentati a dismisura rispetto al passato. Noi però siamo riusciti a non caricare sulla popolazione questi aumenti perché, grazie all’incremento della raccolta differenziata, sono diminuiti i quantitativi di rifiuti conferiti alla piattaforma ecologica, aumentando, al contempo, la quantità di rifiuti destinati al riciclaggio (ad esempio plastica, lattine, vetro e carta). Tra l’altro, da quest’anno abbiamo la gestione diretta delle piazzole e possiamo vendere i rifiuti riciclabili, mentre prima la ditta appaltatrice ci faceva pagare i costi per il ritiro ed il trasporto. Queste informazioni confermano che con una raccolta diffe- renziata ben fatta si risparmia davvero e che le nuove norme che abbiamo introdotto sono state ragionate e pensate in quest’ottica e con questi obiettivi. Certo, probabilmente si sarebbe dovuto dare più tempo ai cittadini per abituarsi, e concordiamo nel dire che non si può passare dalla sera alla mattina da una disposizione ad un’altra. Per facilitare questo cambiamento abbiamo allegato allo scorso numero del Bollettino Comunale due opuscoli informativi, che sono stati pertanto consegnati ad ogni famiglia presso ciascuna abitazione, e continueremo anche nei prossimi mesi a parlare delle nuove disposizioni. Non solo, dopo aver sentito le difficoltà di molti cittadini, d’accordo con l’Unione di Comuni, abbiamo dato disposizione agli addetti della piattaforma ecologica di essere più flessibili per i prossimi due mesi, ma dal 1° luglio le nuove norme entreranno completamente a regime. Allenteremo un po’ la corda in questi due mesi per dare ai cittadini la possibilità di abituarsi, ma la situazione non tornerà come prima. In fondo si tratta semplicemente di osservare alcune semplici regole, ovvero di utilizzare il più possibile la raccolta porta a porta per il conferimento di plastica e lattine, carta e rifiuti non differenziabili attraverso il sacco nero (o meglio, grigio!) Inoltre, quando si ha la necessità di smaltire arredi o altri ingombranti, le nuove disposizioni chiedono, dove è possibile (come per esempio per divani o arredi da cucina, serramenti, etc.), di suddividerli per tipologia di materiale. Certo, ai cittadini è richiesto un lavoro di smontaggio, ma è anche vero che non capita tutti i giorni di dover smaltire degli ingombranti, mobili o arredi. Va anche precisato che moltissimi Comuni, per i vantaggi economici ed ambientali sopra citati, stanno adottando queste regole più rigide. Infatti altri Comuni dell’Unione già le applicavano e, da quando tutte le piazzole vengono gestite dall’Unione, si è deciso di applicare le stesse regole a tutti. Purtroppo c’è anche la possibilità che da altri Comuni dove vigono già regole ferree vengano persone a scaricare indebitamente rifiuti nella nostra piattaforma. Per questo una delle cose che andremo a fare prossimamente è la regolamentazione degli accessi, visto che la sbarra da mesi non funziona per problemi tecnici ed è importante avere un controllo sistematico. Di questo vi daremo conto sui prossimi numeri del Bollettino Comunale. Nel frattempo vi chiediamo la pazienza e la disponibilità ad adeguarvi alle nuove disposizioni che, lo ripetiamo, non sono state pensate per rendere la vita difficile alle persone ma per il bene di tutti e, ancora una volta, ripetiamo che il rispetto dell’ambiente non è solo qualcosa di astratto, ma che bastano questi piccoli gesti quotidiani per renderlo concreto, ottenendo oltre tutto anche dei vantaggi in termini economici. Fortunato TURCATO Sindaco Luca BERNASCONI Assessore all’Ecologia e all’Ambiente ANCHE QUEST’ANNO IL VALICO PEDONALE DELLA PIGNORA HA PERMESSO IL PASSAGGIODI NUMEROSI VISITATORI TRA UGGIATE-TREVANO E NOVAZZANO Anche quest’anno, in concomitanza con l’arrivo del primo tepore primaverile dopo i rigori delle ultime settimane invernali, si è celebrata l’importante Festa di San Giuseppe. Festa che, oltre alle tradizionali celebrazioni religiose e alla bella (e un po’ bagnata…) fiera che ha invaso di voci, colori e profumi il paese durante domenica 18 marzo, ha visto per il secondo anno consecutivo la riapertura (ancora solo temporanea, purtroppo), del valico pedonale italo-svizzero della Pignora. Grazie alla riapertura, inizialmente prevista solo per la settimana di San Giuseppe e poi gentilmente prorogata dal Prefetto di Como fino al 15 aprile, si è assistito al passaggio di numerosi visitatori che hanno attraversato la frontiera immersi nel verde, in una atmosfera unica e davvero rilassante. L’obiettivo dichiarato dall’Amministrazione Comunale è quello di riuscire ad ottenere una apertura del valico prolungata nel tempo, almeno per i mesi estivi. In questo modo, come ribadito l’anno scorso in occasione della riapertura ufficiale, avvenuta dopo 28 anni di inattività, si riuscirebbe a valorizzare adeguatamente una zona di così grande pregio per troppi anni abbandonata a se stessa. Assolutamente necessario a tal fine è il recupero della vecchia doganetta italiana, messa in sicurezza l’anno passato e tutt’ora ricoperta da un grosso telo di cantiere verde. Il tempo non è però passato invano e, durante l’inverno, oltre ad un consolidamento dei rapporti con i proprietari privati della doganetta e del fondo sul quale sorge, ci si è prodigati per riuscire ad ottenere le risorse finanziarie necessarie per dare avvio ai lavori di recupero. La possibilità si è manifestata ANCHE LE SCUOLE DI UGGIATE-TREVANO HANNO CELEBRATO LA GIORNATA MONDIALE CONTRO IL RAZZISMO Chi si è trovato casualmente a passare davanti al Municipio nella mattinata del 21 marzo scorso, si sarà sicuramente domandato cosa ci facesse lì a quell’ora un così folto gruppo di bambini. Ed ecco la risposta: quei bambini erano gli alunni della Scuola Primaria “Anna Franck” di Uggiate-Trevano che, accompagnati dalle loro insegnanti, si sono ritrovati per celebrare insieme, come molti altri loro compagni in tutto il mondo, la Giornata contro il Razzismo, ricorrenza istituita dall’ONU in ricordo dei 69 innocenti che 52 anni fa, nella città sudafricana di Sharpeville, furono brutalmente uccisi dalla polizia per aver manifestato contro il razzismo, allora estremamente diffuso in Sudafrica. all’inizio di quest’anno quando il PLIS “Sorgenti del Lura”, nel perimetro del quale il colle di Somazzo è incluso, ha avuto l’occasione di partecipare ad un bando provinciale per il potenziamento della rete sentieristica, rivolto appunto ai parchi locali di interesse sovracomunale. L’Amministrazione Comunale, in virtù dell’ottima collaborazione instaurata negli anni con la direzione del Parco, si è fatta promotrice dell’importante idea di riqualificazione legata all’area della Pignora. I Comuni che gestiscono in convenzione il parco, riuniti in assemblea, hanno pertanto accettato la proposta formulata da Uggiate-Trevano e hanno deciso di partecipare al bando provinciale. La domanda di finanziamento è costruita in modo tale da proporre un intervento che sarà, nel caso in cui la domanda venga accolta, finanziato in sinergia con un contributo del privato. L’intervento, che si configura come manutenzione straordinaria, manterrà il medesimo ingombro dell’attuale edificio, comporterà un consolidamento e un risanamento dei muri perimetrali e un totale rifacimento della copertura, dei pavimenti, degli intonaci e degli impianti. L’area esterna sarà oggetto di una riqualificazione al fine di rendere l’accesso al fabbricato agevole e privo di pericolo. Ovviamente si confida di riuscire ad ottenere il finanziamento provinciale (il progetto verrà valutato nel corso del 2012), affinché l’area possa tornare a rivivere, con un incentivo alla popolazione italiana e svizzera a riappropriarsene e ad usufruirne nel miglior modo possibile. Mirko BARUFFINI Vicesindaco e Assessore alla Tutela del Territorio, all’Urbanistica e alla Viabilità (nelle foto La doganetta prima dei recenti lavori di messa in sicurezza (2011) eseguiti dal Comune di Uggiate-Trevano) Anche la Scuola Primaria di Uggiate-Trevano ha deciso di aderire a questa Giornata per dire NO ad ogni forma di razzismo e di violazione dei diritti umani e per celebrare il valore dell’accoglienza. Per questo, 260 alunni si sono ritrovati insieme il 21 marzo di fronte al Municipio, casa di tutti i cittadini, e davanti al monumento dell’Incontro tra Popoli, simbolo di pace e di amicizia tra le nazioni. Qui, dopo un discorso con cui il Sindaco Fortunato Turcato ha ricordato i tragici danni causati dal razzismo nella storia dell’umanità, i bambini hanno letto una poesia sull’accoglienza e sul valore di ogni essere umano, al di là del colore della pelle e dello Stato di provenienza, perché, come recita il pensiero letto nell’anno 2000 in occasione di Incontro tra Popoli, “Siamo fiori di un’unica collana, ognuno con il suo colore e il suo profumo, tutti uniti per dare colore e profumo al cuore della Terra”. LAVORI AL CIMITERO GRAZIE AL SIG. BORTOLOTTO SONO STATI COMPLETAMENTE RIVERNICIATI I CANCELLI DEL CIMITERO L’Amministrazione Comunale desidera ringraziare di cuore il sig. Franco Bortolotto, che si è gentilmente offerto di effettuare importanti interventi di manutenzione straordinaria ai cancelli del Cimitero. In particolare, il sig. Bortolotto ha provveduto a riverniciare completamente i due cancelli di ingresso principali. L’Amministrazione lo ringrazia quindi, a nome di tutta la cittadinanza, per il grande lavoro svolto gratuitamente e volontariamente. “DAL TESTO AL TASTO….. ALTRE FORME DI LETTURA” “Dal Testo al tasto……altre forme di lettura” è il titolo del progetto proposto dal Servizio Biblioteca dell’Unione di Comuni “Terre di Frontiera” in collaborazione con il Comune di Uggiate Trevano e la Coperativa Sociale Nuova Umanità e ritenuto meritevole di sostegno da Fondazione Cariplo. La Fondazione da vent’anni opera a sostegno di progetti di utilità sociale indirizzando i suoi interventi in quattro ambiti di interesse: Ambiente, Arte e Cultura, Ricerca Scientifica e Servizi alla persona. Il Bando vinto dall’Unione rientra in quelli dedicati alla cultura, avendo come scopo quello di favorire la coesione sociale mediante le biblioteche di pubblica lettura. Cosa ci si propone di fare? Il progetto è maturato a seguito di un’attenta analisi del territorio, della sua popolazione, di come venga percepito ed utilizzato il servizio biblioteca e di conseguenza quali possano essere potenziali nuovi utenti di tale servizio. Infatti, nonostante gli ottimi risultati in termini di prestiti e di frequentazioni, la biblioteca non riesce ancora a raggiungere -per vari motivi- tutti i cittadini ed alcune fasce della popolazione risultano essere più svantaggiate di altre in tema di lettura. Perché? Una semplice constatazione: la popolazione anziana é in costante aumento e di conseguenza anche i problemi legati a questa fascia d’età, come ad esempio, per quanto riguarda la lettura, la necessità di avere a disposizione documenti scritti con caratteri adeguati ad una vista non più giovane. Problemi legati alla vista o comunque alla difficoltà di lettura riguardano anche i bambini e ragazzi dislessici ed in generale gli utenti stranieri grandi e piccoli. In effetti negli ultimi due o tre anni sta notevolmente aumentando da parte degli utenti la richiesta di audiolibri e libri parlati; si tratta comunque di un prodotto relativamente nuovo ed ancora non molto diffuso, anche se la produzione è in costante aumento; molte registrazioni sono di scarsa qualità perché realizzate artificialmente da un sintetizzatore vocale, o lette da personale non debitamente formato alla lettura ad alta voce, risultando così noiosi e poco coinvolgenti. inoltre l’offerta di audiolibri sul mercato per bambini e ragazzi è decisamente scarsa o quasi inesistente, nonostante la loro grande utilità anche a livello didattico per i giovani con problemi di dislessia. Altro problema legato alla popolazione adulta e anziana é in molti casi il digital divide, la mancanza di quella competenza digitale che consenta loro di saper utilizzare con dimestichezza e spirito critico le tecnologie della società dell’informazione per il lavoro, il tempo libero e la comunicazione o anche semplicemente per gestire prenotazioni per visite mediche o i certificati della pubblica amministrazione. Sono maturate quindi due idee: 1) la formazione di un gruppo di volontari appassionati e preparati ad hoc che possano leggere per gli altri, ed in particolare per : persone non vedenti e ipovedenti (soprattutto, ma non necessariamente, anziani), che potenzialmente potrebbero essere frequentatori delle biblioteche se avessero a disposizione ingranditori, audiolibri o libri parlati da ascoltare; bambini e ragazzi dislessici che riceverebbero un grande aiuto ai loro problemi; bambini e adulti stranieri che avendo la possibilità di leggere e contemporaneamente ascoltare un testo in italiano, sarebbero avvantaggiati nell’apprendimento della nostra lingua; Il corso avrà luogo nel mese di aprile/maggio ma già da ora in biblioteca si raccolgono le adesioni di tutti coloro che – ragazzi e adulti – vorranno lasciarsi coinvolgere in questa iniziativa che vorrebbe diventare una costante nel tempo dei servizi offerti dalla biblioteca. 2) l’organizzazione e promozione di corsi di alfabetizzazione digitale gratuita per gli ultra sessantenni supportati da tutor speciali: gli alunni della scuola primaria di secondo grado che, seguendo gli anziani nel loro percorso di apprendimento e avvicinamento al computer, avranno l’opportunità di vivere scambi di esperienze altamente formative e di arricchimento personale. Ci si avvarrà a tale proposito della competenza e dell’esperienza maturata in questi anni dal Prof. Luca Piergiovanni attraverso l’Associazione Chocolat3B. PDL – Insieme per Uggiate Trevano Cari concittadini, in queste settimane, su nostro impulso, si è parlato molto sulla stampa locale di un problema che ha visto noi tutti coinvolti. Ci riferiamo alla questione dell’invio delle bollette dell’acqua (che non a caso abbiamo definito “pazze”). Come avrete notato, gli addebiti si riferiscono ai consumi relativi ai semestri dicembre 2008 – giugno 2009 / giugno 2009 – dicembre 2009. In pratica, tali consumi sono stati fatturati con quasi 5 anni di ritardo. Sia chiaro, poiché non abbiamo mai gestito personalmente il servizio, non ci riteniamo abilitati a discettare di questioni prettamente tributarie e di governo del relativo servizio. Quindi stia tranquillo il lettore: non siamo intenzionati ad addentrarci in particolari tecnici. Né desideriamo azzardare giudizi su chi e coloro che sono deputati alla gestione e all’organizzazione della rendicontazione dell’erogazione dell’acqua. Ciò nonostante, riteniamo di poter quantomeno effettuare delle brevi osservazioni sull’argomento. Facciamo innanzitutto notare come una fatturazione dei consumi dell’acqua troppo differita nei tempi determini il rischio che i contribuenti si trovino ad erogare alle casse comunali importi ed esborsi che, oltre ad essere ingenti (2/3 cento euro), si prestano ad essere di difficile interpretazione, controllo ma soprattutto verifica. Non è dato arguire se le tariffe dell’acqua applicate siano quelle dell’anno di riferimento. Né è, infatti, possibile verificare se gli importi addebitati corrispondano agli effettivi consumi dei singoli contribuenti. Fatto sta che laddove questi ultimi vogliano evitare che le bollette vadano a “ruolo” e che si tramutino in cartelle esattoriale, non rimarrà che onorarle ancorché oggetto di contestazione. Ma c’è un altro problema. Riguarda la gestione da parte del Comune di Uggiate Trevano dei crediti maturati dalla mancata riscossione dei consumi. Se per quasi cinque anni l’amministrazione comunale o chi per essa hanno ritenuto di non dover esigere tali crediti, è evidente che ciò ha determinato un danno al bilancio comunale. In primo luogo perché la loro riscossione si presta oggi, a distanza di parecchi anni, estremamente difficoltosa data l’anzianità di detti crediti, sicché molti dei quali potrebbero rimanere inesigibili. Si pensi, per esempio, a coloro che nel frattempo hanno trasferito altrove la propria residenza. E poi perché tale tardiva riscossione ha già determinato e determinerà i contribuenti (l’abbiamo già detto) a formulare contestazioni in merito alle somme richieste ed afferenti a consumi che potrebbero essere solo presunti, asseriti, non provati né provabili. Il tutto sempre in danno delle casse comunali considerato che l’apparato amministrativo si troverà a dover confutare tali contestazioni mediante riscontri contabili ed accurate indagini presso gli archivi, con buona pace di un impiego acuminato delle risorse umane e del danaro pubblico. Quali rimedi approntare, quindi? Per quanto di nostra competenza (siamo all’opposizione e non abbiamo strumenti per intervenire direttamente nella gestione del servizio) abbiamo presentato un’apposita interrogazione sull’argomento all’assessore di competenza, il Dott. Ivan Iotti. Abbiamo richiesto al virgulto amministratore: 1) se abbia contezza della situazione; 2) di indicarci l’ammontare complessivo delle somme non riscosse e come tale importo sia stato trattato fiscalmente e a bilancio; 3) quali iniziative egli intenda assumere anche presso l’Unione “Terre di Frontiera”. Sempre nell’ambito delle nostre esigue competenze, abbiamo anche richiesto l’istituzione di una commissione d’inchiesta in seno al consiglio comunale perché provveda ad una compiuta analisi della situazione ed all’esito della quale impegni il Sindaco e la Giunta ad adottare i provvedimenti conseguenti. Come è nel nostro stile, anche questa volta pensiamo di esserci mossi nel giusto. Senza alcun spirito polemico, sottolineiamo nessun spirito polemico, ma solo nel tentativo che questa nostre note ed iniziative servano a risolvere la problematica e a convincere il Sindaco che le questioni si possono anche dipanare con l’ausilio delle minoranze. Pdl – Insieme per Uggiate Trevano. Gruppo “Liberi per Uggiate Trevano IL GRADINO” MARZO 2012: FINALMENTE IL PONTE CICLO-PEDONALE! Dopo anni di attesa e di “battaglie” è stato posato il ponte ciclo-pedonale sul Lura, nei pressi della CRI. Un risultato positivo per la sicurezza dei pedoni e dei ciclisti, un risultato che nasce innanzitutto dall’impegno e dalla tenacia di voi cittadini delle Brughiere: bravi! Il ponte è però un primo passo. Ci sono altri nodi da sciogliere, quali l’attraversamento della Lomazzo-Bizzarone e l’attraversamento vicino alla CRI. Il progetto comunale, approvato dalla Provincia, prevede semafori a chiamata. A questo punto bisogna “solo” reperire i fondi comunali ma, sia chiaro, se l’Amministrazione vuole davvero fare questo intervento, i fondi si possono trovare! Il nostro gruppo consiliare, come ben sapete, si è impegnato da subito per le problematiche delle Brughiere, e anche sul ponte abbiamo fatto tutto quanto in nostro potere. Ci siamo spesi in prima persona, nonché con diverse interrogazioni e mozioni (purtroppo molte bocciate dal Sindaco Turcato e dalla sua maggioranza). Anche ora intendiamo portare il nostro contributo. Per questo nel consiglio comunale (non ancora fissato), dove si discuterà del bilancio di quest’anno, presenteremo degli emendamenti per reperire questi fondi e realizzare subito i semafori. E’ chiaro che, per i semafori, l’Amministrazione dovrà rinunciare ad altre opere. Ma quale altra priorità può esistere di fronte alla sicurezza dei cittadini? Nessuna! Dopo tutto quello che è successo in passato, ci ha fatto un certo effetto vedere, su La Provincia, una foto con il Vicesindaco sorridente sul ponte... così come ci ha fatto un certo effetto vedere il Sindaco che “dirigeva” i lavori con in mano la ramazza nei pressi del ponte. Ma ognuno ha il proprio senso del pudore... Dopo i “no” senza motivo dati agli abitanti e alle nostre proposte, dopo i bidoni agli appuntamenti, dopo le scortesie gratuite, dopo le bugie (ve lo ricordate il ponte promesso entro l’estate 2011... entro l’inizio delle scuole... entro ottobre... novembre... gennaio... poi, guarda caso, è stato inaugurato nell’occasione poco visibile di San Giuseppe... che tristezza!), soprattutto dopo gli epiteti rivolti alle mamme delle Brughiere - colpevoli di essersi battute come tigri per la sicurezza dei propri figli - dopo tutto questo sarebbe forse stato meglio per gli Amministratori tenere un profilo più sobrio... Ma lasciamo al passato le polemiche, pensiamo solo all’obbiettivo comune! Noi diciamo BRAVE! alle mamme e a tutte le persone che si impegnano per i propri diritti, vi chiediamo però di NON MOLLARE ORA! Abbiamo visto che, se sosteniamo insieme una giusta causa, possiamo far ragionare anche un’Amministrazione così ottusa. Noi vi terremo aggiornati sulle novità e sulle nostre iniziative. Voi continuate a darci il vostro sostegno e a battervi per dei diritti sacrosanti! Grazie ancora. Contattateci per qualsiasi esigenza: ilgradino@hotmail.com cell 340 128 37 52 (Alessandro Picchi) LA C.R.I. VISTA DA VICINO 2 In questo articolo ecco a voi la seconda parte della descrizione di chi fa vivere la sede della Croce Rossa di Uggiate Trevano. Dopo aver presentato il gruppo più numeroso (Volontari del Soccorso) e quello più giovane (Giovani CRI) vi presentiamo ora le altre non meno importanti componenti della sede. Comitato Nazionale Femminile: assolve al compito essenziale di assistenza a favore dei meno abbienti e di coloro che sono coinvolti in emergenze di vario genere, promuove l’immagine ed i Principi della Croce Rossa mediante proprie iniziative. Un esempio dell’impegno delle volontarie del Comitato Femminile della sede di Uggiate-Trevano si manifesta ogni anno in occasione degli incontri con le scuole, durante i quali oltre ad educare i piccoli alla solidarietà, si raccolgono prodotti alimentari di prima necessità da destinare alle famiglie segnalate dagli assistenti sociali dei vari comuni. Per comprendere meglio l’entità dell’attività svolta, lo scorso anno sono stati distribuiti oltre 600 pacchi viveri che hanno aiutato altrettante famiglie. Corpo Infermiere Volontarie: le “Crocerossine” conseguono un diploma dopo un corso teorico-pratico della durata di due anni e prestano la loro opera negli ospedali militari, in quelli civili, nelle postazioni di pronto soccorso, negli ambulatori, nei centri di assistenza e in qualsiasi luogo ove sia necessaria la loro presenza. Nella nostra sede le “Crocerossine” prestano servizio ambulatoriale 365 giorni l’anno; sono inoltre impegnate con le scolaresche di tutti i Comuni nel diffondere le attività di Croce Rossa e nell’organizzare visite guidate alla nostra Sede. Donatori di Sangue: il compito dei donatori è quello di promuovere la donazione volontaria attraverso la diffusione della cultura trasfusionale, sensibilizzare alle problematiche legate al buon uso del sangue, far comprendere quanto questo gesto sia importante e fondamentale per far si che tante persone continuino a vivere o possano vivere meglio. Nella sede di Uggiate-Trevano i Donatori di Sangue supportano tutte le altre componenti nelle varie attività e servizi che abbiamo appena descritto. Grazie all’impegno costante e concreto di tutte le componenti, riusciamo ad offrire servizi fondamentali alla popolazione quali: telesoccorso, prelievi/prestazioni ambulatoriali, servizi di urgenza/ emergenza, trasporto dializzati, infermi e persone non autosufficienti, assistenza casa anziani, manifestazioni sportive. Tutto questo non serve per vantarci del nostro operato ma per dimostrare che chiunque, nella quotidianità, può aver bisogno della Croce Rossa. La Croce Rossa non è solo il servizio di urgenza ed emergenza in collaborazione con il 118. Chi partecipa alle manifestazioni, alle sagre e ai tornei usufruisce dei nostri servizi per i quali sono impiegati Volontari, mezzi e risorse economiche. Chi non ha mai avuto bisogno di recarsi nella nostra sede per misurare la pressione, la glicemia o per delle iniezioni? Chi non ha mai avuto necessita di rivolgersi a noi per il prestito di stampelle, comode, letti o materassi speciali? Chi può dire di non aver mai usufruito di un prelievo ambulatoriale? Possiamo dire allora che, fortunatamente, la maggior parte dei cittadini ha raramente bisogno di chiamare un’ambulanza, ma ha sovente necessità della Croce Rossa di Uggiate-Trevano. Nel salutarvi vi invitiamo a sostenerci ancora una volta in occasione della prossima Settimana della CRI (dal 5 al 13 maggio), settimana nella quale tra l’altro saremo presenti nelle dogane dei nostri Comuni a raccogliere fondi per la nostra sede e a chiedervi un’offerta libera! Il Comitato Locale C.R.I. di Uggiate-Trevano Commissione Informazione DAL 26.06.2012 SARANNO NECESSARI DOCUMENTI INDIVIDUALI PER L’ESPATRIO DEI MINORI L’Ufficio Anagrafe del Comune di Uggiate-Trevano fa presente che, in ottemperanza alle nuove norme dettate dal Ministero degli Affari Esteri, a partire dal 26 giugno 2012 i minori che viaggiano devono avere ciascuno il proprio documento di viaggio individuale e non possono pertanto essere iscritti sul passaporto dei genitori. Tale data, infatti, costituisce il termine ultimo per I’applicazione della disposizione di cui al regolamento (CE) n. 225212004, il quale prevede che i passaporti ed i documenti di viaggio siano rilasciati come documenti individuali. Inoltre, il Ministero della Giustizia, su richiesta del Ministero degli Affari Esteri, ha chiarito che in sede di rilascio del passaporto, al fine di assicurare particolari forme di garanzia nei confronti dei minori che intendono espatriare, è necessario, anche in presenza di figli minori naturali conviventi con uno solo dei genitori o di figli legittimi affidati ad uno solo dei genitori separati, ottenere l’assenso di entrambi i genitori. Tale indirizzo trova applicazione anche nel caso di rilascio ai minori di carta di identità valida per I’espatrio: infatti, il Ministero della Giustizia ha osservato che, a fronte del diritto costituzionalmente garantito all’espatrio (art. 16 Cost.), si pone il limite della tutela dei minori (art. 30 Cost.) quale prevalente esigenza di pubblico interesse.
Fly UP