System is processing data
Please download to view
...

My Design Portfolio

by manuela-ciancilla

on

Report

Category:

Design

Download: 0

Comment: 0

1,089

views

Comments

Description

My Design Portfolio by Manuela Ciancilla
Download My Design Portfolio

Transcript

  • 1. immagini da leggeretesti da guardare Elaborato di laurea. Tesi svolta sul rapporto immagine-testo.A sostegno è stata realizzata una rivista in stile gossip che supportasse una tipologia testuale compleatemente differente da essa: un’opera filosofica del XIX secolo, 12cm x 12cm “L’arte di trattare le donne” brossuradi Arthur Schopenhauer.
  • 2. immagini da leggeretesti da guardare Elaborato di laurea. Tesi svolta sul rapporto immagine-testo.A sostegno è stata realizzata una rivista in stile gossip che supportasse una tipologia testuale compleatemente differente da essa: un’opera filosofica del XIX secolo, 12cm x 12cm “L’arte di trattare le donne” brossuradi Arthur Schopenhauer.
  • 3. l’arte di trattare le donne Rivisitazione del testo del filosofo tedesco Schopenauer in chiave scandalistica.Ogni capitolo è divenuto un articolo di gossip dei giorni nostri, legato ad un personaggio dello showbusiness. Questo ha permesso di dimostrare come, accostare un certo tipo di immagini ad un certo tipo di testo,porta un lettore ad interpretarli nel loro insieme, percependone concetti diversificati rispetto a quelli che avrebbe colto vedendoli separatamente.Prima della progettazione della rivista è stata fatta un’analisi semiotica delle pubblicazionicarta uso mano di questo settore, per pemettereformato UNI A5 di ricalcarne al meglio lo stilebrossura grafico-visivo.
  • 4. l’arte di trattare le donne Rivisitazione del testo del filosofo tedesco Schopenauer in chiave scandalistica.Ogni capitolo è divenuto un articolo di gossip dei giorni nostri, legato ad un personaggio dello showbusiness. Questo ha permesso di dimostrare come, accostare un certo tipo di immagini ad un certo tipo di testo,porta un lettore ad interpretarli nel loro insieme, percependone concetti diversificati rispetto a quelli che avrebbe colto vedendoli separatamente.Prima della progettazione della rivista è stata fatta un’analisi semiotica delle pubblicazionicarta uso mano di questo settore, per pemettereformato UNI A5 di ricalcarne al meglio lo stilebrossura grafico-visivo.
  • 5. l’arte di trattare le donne Rivisitazione del testo del filosofo tedesco Schopenauer in chiave scandalistica.Ogni capitolo è divenuto un articolo di gossip dei giorni nostri, legato ad un personaggio dello showbusiness. Questo ha permesso di dimostrare come, accostare un certo tipo di immagini ad un certo tipo di testo,porta un lettore ad interpretarli nel loro insieme, percependone concetti diversificati rispetto a quelli che avrebbe colto vedendoli separatamente.Prima della progettazione della rivista è stata fatta un’analisi semiotica delle pubblicazionicarta uso mano di questo settore, per pemettereformato UNI A5 di ricalcarne al meglio lo stilebrossura grafico-visivo.
  • 6. l’arte di trattare le donneRivisitazione del testo delfilosofo tedesco Schopenauerin chiave artistica. Si è scelto di accostare al testomolte delle opere pittorichedi Jean-Auguste-DominiqueIngres (1780-1867).Queste immagini sono statein seguito rielaborate attraversole tecniche del rollage e delfroissage, tecniche utilizzateda Jiri Kohlar (1914-2002). carta patinata 120 grL’impaginazione e la tipografiaformato UNI A5si rifanno ad uno stile visivolegatura artigianaleclassicheggiante, tipico dei librisovraccoperta d’arte ottocentesca.
  • 7. l’arte di trattare le donneRivisitazione del testo delfilosofo tedesco Schopenauerin chiave artistica. Si è scelto di accostare al testomolte delle opere pittorichedi Jean-Auguste-DominiqueIngres (1780-1867).Queste immagini sono statein seguito rielaborate attraversole tecniche del rollage e delfroissage, tecniche utilizzateda Jiri Kohlar (1914-2002). carta patinata 120 grL’impaginazione e la tipografiaformato UNI A5si rifanno ad uno stile visivolegatura artigianaleclassicheggiante, tipico dei librisovraccoperta d’arte ottocentesca.
  • 8. l’arte di trattare le donneRivisitazione del testo delfilosofo tedesco Schopenauerin chiave artistica. Si è scelto di accostare al testomolte delle opere pittorichedi Jean-Auguste-DominiqueIngres (1780-1867).Queste immagini sono statein seguito rielaborate attraversole tecniche del rollage e delfroissage, tecniche utilizzateda Jiri Kohlar (1914-2002). carta patinata 120 grL’impaginazione e la tipografiaformato UNI A5si rifanno ad uno stile visivolegatura artigianaleclassicheggiante, tipico dei librisovraccoperta d’arte ottocentesca.
  • 9. l’arte di trattare le donneRivisitazione del testo delfilosofo tedesco Schopenauerin chiave artistica. Si è scelto di accostare al testomolte delle opere pittorichedi Jean-Auguste-DominiqueIngres (1780-1867).Queste immagini sono statein seguito rielaborate attraversole tecniche del rollage e delfroissage, tecniche utilizzateda Jiri Kohlar (1914-2002). carta patinata 120 grL’impaginazione e la tipografiaformato UNI A5si rifanno ad uno stile visivolegatura artigianaleclassicheggiante, tipico dei librisovraccoperta d’arte ottocentesca.
  • 10. l’arte di trattare le donne Rivisitazione del testo del filosofo tedesco Schopenauer in chiave cosmetica.Il testo è stato suddivico in 3 sezioni, inserite ciascuna in una brochure molto sottile. Dopo aver svolto un’analisi molto accurata dei cromatismi utilizzati negli strumenti di comunicazione delle aziende di cosmesi, si è scelta una gamma di colori molto tenue,carta reciclata accostata ad una tipologiacarta Stardream 160 gr di carta patinata con effetti20cm x 10cmdi traslucenza si è ottenutobrossura un artefatto molto elegante.
  • 11. l’arte di trattare le donne Rivisitazione del testo del filosofo tedesco Schopenauer in chiave cosmetica.Il testo è stato suddivico in 3 sezioni, inserite ciascuna in una brochure molto sottile. Dopo aver svolto un’analisi molto accurata dei cromatismi utilizzati negli strumenti di comunicazione delle aziende di cosmesi, si è scelta una gamma di colori molto tenue,carta reciclata accostata ad una tipologiacarta Stardream 160 gr di carta patinata con effetti20cm x 10cmdi traslucenza si è ottenutobrossura un artefatto molto elegante.
  • 12. il vuotodell’informazione televisivaStesura di un saggio brevea seguito di una profondaanalisi semiotica dei telegiornali 12cm x 12cmitaliani, dai primi anni di brossura trasmissione ad oggi.
  • 13. scrittura creativaAppunti sul copywritinge la scrittura creativa:dalle dimensioni del linguaggio 12,5cm x 20cmalla scrittura commerciale, brossura passando per l’arte retorica.
  • 14. er afflu IN IC ALD EP AR entTEretirem g andM ENhygi linen ph TS armbookinene ence t resultacy en pyl co esand een, ol tm erara tivitintrstore ea th cant tr ndru ial ac actud st er ati tsan agtic on in enon os ati manord rtm gn tigco padia vesdein ce enan N T on hospital systemTIO EN atimaint EC EM ent zaliDIR AG it agemspNlaw hoMAnd forco yer' ntmantrai rol s offi ati t qu ning offi ce iz enondema ce co ality offi an rtmicesmS.i.t munoffi ceceorg paserv URP .r.a icat isitde .ion lveoffi ica cinmedceim ical ed di DIAmun genemme og ticensGNlaboof ratoeticsencOSyaphe rytorresis of clin ta ltantEFp ceresu oraneur prodicalobio uctio and acORLabpath logy cholo andn em icalintlt pr IMAimgicaviro l an anmunatom logy alysresu all flowswithoem isGEg y ange s atoin cent drawlog d hin ok eralsy an d tra stolog utioma bo physi nsfuyexecical sio iceforhealt nmnucleh ediciserv nosear mene dicineio narat Diagneuro radiology prep radiolo ice gyservmorguce e ngptanokiaccebodepar health tGENERAL DIRECTIONchildtmenand adolescent psyc WITHD TER hiatryal clinicaland neuhierarchyMentpsycholoropsychCENgyiatryRAWALS psychologyofconsultatio nutiontmental exec withdrawspinal unit anceaccept CLINICAL-CHEMICAL Motor sciences deparLABORATORY OFANALYSIS resultantphysical medicineand rehabilitationclass samples analysis histological samples orthopaedics and traumatology neonatal intensive care and neonatal diseaseacceptance pre-withdrawal verificationswithdrawal execution blood bank samples analysis TRANSFUSION rnal management MEDICINEdepartment puerperiumultrasound diagnosis andChildren-mate medicinematernal-fetaltransplan ts and orga list manns ologyagement obstetric and gynaecpysive theraTRANSPry inten en t cardiosurge CLINIC NTSentryepartm imation point and rean LAsia anaesthe vasculartion d esia andanaesthrgerynimacardiosureport and detec analy tionaesia sis nd reesthic ana ation pediatr nimnealro reaperitoaneu and esiaia and lysisesthesmodia ro ana tal he es t hneuhospi extra- s A na ryandatomanintra tician respir URP al die logy an ag clinic hysiod st eria opruct l acpath ogyency betolergura tivi dia l em y l co ties ica yenntrmed logologtrol ato gy sis mun y derm atolo dialy l imntpom andnicameyinrheugy d cli scop ologysisroloan tdoy leroa rtneph logyd en ocrinps goy ile e sc depanndept aller molog logy uroe tiplacce tria t of enION an tm ul eutero y - neen tream ine pnentm t ofdstro inolog ases iveCTea ptanged tr di cga encr dise inetens IREdoan tmsisinMe enious edicb-ea d trce YDfect al m no in ag d suan rne diy anis AR intenosMA th er for rgNIT agerl sue di m ndNAcentnaed str th SAa-spiGE y foic ore roinrteb ologMEeses co veunasse medord ntro almNTim di gicro al er lidyOFneu molo ogical ra olpyFICthurtr a-pand tne visiionex E ys er tmeph t ro yar neu su epagyprocess lo rem s d rgro yneu er ntest ce rg cesy e nsu rt ro heagyus sci neulo st nts ioanal udlard ie spca an al svoysis onon tr r eryNetienmrg edtervr su ic inula inasc es doveryrg ensu r ontula enti m sc ntava rt gypa la lo sp de io isPH eryrdbosanrA layca rg RM tr olog cum su gy ow asro ACanal newio lo andth arrovatrd Y co re ihem carddm cac on s anysis triage Ca ne veco gi bo ti sid on lollia taeval ro os esgy patem an gylouatio enhaecolo logy roticon co st on on coga st non eaodical tbren thricyrgogtm d or at eryrsu atoly padidiag therap rger dey an and surg y pe logyyrger m ogoll su henosi istr atcoery ntssu emaciaon logyntHasurg st splasofficend debreaillofa icyngo ry gytran halm yaciclo geryy surge co maxsurgerOn urcesnolar thor gyic sur ophtceurolo office stic l offi an resootorhieral officepediatr pla FIR technica budgetgenST AIDhument hotel CUPS rtm epa Rilevazione, ricerca e analisi ry d geSur dei dati dei maggiori ospedali ION DIRECT TIVE ADM INISTRA Pr nd fu italiani. Questi dati sono statis urect stru poi sintetizzati in una mappa iesivitsa rcesndecttio la rtat ria en grafico-visiva.nsp s o tra erlatoem othag bu manamresdiagnostical radiological and hemodialisys ctuessruicin resouion med cleanliness services Il progetto è stato pubblicato sul ines wancesibutht prosthesis and instruments medic boug distr personnelservicess e allos icine ct portale dedicato al tema dellacostdire medhigh- yeersrtment support healthcharting leaseconventionedmanteinancehygiene and canteen es emploprophylaxis assurancburdentrainingdietal food complessità Visual Complexity.freelanceammo users otherother
  • 15. hospital system Rilevazione, ricerca e analisi dei dati dei maggiori ospedali italiani. Questi dati sono stati poi sintetizzati in una mappa grafico-visiva.Il progetto è stato pubblicato sul portale dedicato al tema della complessità Visual Complexity.
  • 16. hospital system Rilevazione, ricerca e analisi dei dati dei maggiori ospedali italiani. Questi dati sono stati poi sintetizzati in una mappa grafico-visiva.Il progetto è stato pubblicato sul portale dedicato al tema della complessità Visual Complexity.
  • 17. hospital system Rilevazione, ricerca e analisi dei dati dei maggiori ospedali italiani. Questi dati sono stati poi sintetizzati in una mappa grafico-visiva.Il progetto è stato pubblicato sul portale dedicato al tema della complessità Visual Complexity.
  • 18. H.story, un progetto dimedicina narrativa A partire dall’analisi del sistemaConclusosi questo laboratorio ospedaliero italiano, si sono di sintesi finale, si sono cercate analizzate le sue criticità.collaborazioni nel settore Una di queste è stata affrontata, medico-ospedaliero. cercando, attraverso una strategia comunicativa, H.story è stato promosso di risolverla: superare la visionedall’associazione OctopusMed, aziendale del paziente conla quale ha permesso il lancio l’introduzione della medicina di uno studio pilota all’interno narrativa negli ospedali. della struttura ospedaliera Macedonio Melloni di Milano. Sono stati studiati e realizzati diversi strumenti dediti alla Inoltre il progetto è stato conoscenza di questa nuovavalutato attentamente da disciplina: materiali istituzionali diversi soggetti, alcuni di e gadget, una bacheca e unquesti ci hanno supportato volantino coordinati (per le sale nell’elaborazione dei contenuti d’attesa), un diario condivisibile(Prof.re Virzì dell’Università dai pazienti ed un blog onlinedi Catania, responsabile del hstory.wordpress.com. portale medicinanarrativa.it).
  • 19. H.story, un progetto dimedicina narrativa A partire dall’analisi del sistemaConclusosi questo laboratorio ospedaliero italiano, si sono di sintesi finale, si sono cercate analizzate le sue criticità.collaborazioni nel settore Una di queste è stata affrontata, medico-ospedaliero. cercando, attraverso una strategia comunicativa, H.story è stato promosso di risolverla: superare la visionedall’associazione OctopusMed, aziendale del paziente conla quale ha permesso il lancio l’introduzione della medicina di uno studio pilota all’interno narrativa negli ospedali. della struttura ospedaliera Macedonio Melloni di Milano. Sono stati studiati e realizzati diversi strumenti dediti alla Inoltre il progetto è stato conoscenza di questa nuovavalutato attentamente da disciplina: materiali istituzionali diversi soggetti, alcuni di e gadget, una bacheca e unquesti ci hanno supportato volantino coordinati (per le sale nell’elaborazione dei contenuti d’attesa), un diario condivisibile(Prof.re Virzì dell’Università dai pazienti ed un blog onlinedi Catania, responsabile del hstory.wordpress.com. portale medicinanarrativa.it).
  • 20. H.story, un progetto dimedicina narrativa A partire dall’analisi del sistemaConclusosi questo laboratorio ospedaliero italiano, si sono di sintesi finale, si sono cercate analizzate le sue criticità.collaborazioni nel settore Una di queste è stata affrontata, medico-ospedaliero. cercando, attraverso una strategia comunicativa, H.story è stato promosso di risolverla: superare la visionedall’associazione OctopusMed, aziendale del paziente conla quale ha permesso il lancio l’introduzione della medicina di uno studio pilota all’interno narrativa negli ospedali. della struttura ospedaliera Macedonio Melloni di Milano. Sono stati studiati e realizzati diversi strumenti dediti alla Inoltre il progetto è stato conoscenza di questa nuovavalutato attentamente da disciplina: materiali istituzionali diversi soggetti, alcuni di e gadget, una bacheca e unquesti ci hanno supportato volantino coordinati (per le sale nell’elaborazione dei contenuti d’attesa), un diario condivisibile(Prof.re Virzì dell’Università dai pazienti ed un blog onlinedi Catania, responsabile del hstory.wordpress.com. portale medicinanarrativa.it).
  • 21. i diari di H.story Realizzazione di un diario di medicina narrativa diviso in tre sezioni: la prima di spiegazione del progetto H.story, la seconda in cui si dimostra con degli esempi come può essere utilizzato il diario, l’ultima lascia a disposizione del paziente delle pagine da completare.L’obiettivo è quello di raggiungere più soggetti per sensibilizzarli sul tema carta da pacco cartone ondulato della medicina narrativa rafiache affonda le sue basi sul 17cm x 17cm concetto della condivisione spirale metallica di esperienze e di emozioni.
  • 22. i diari di H.story Realizzazione di un diario di medicina narrativa diviso in tre sezioni: la prima di spiegazione del progetto H.story, la seconda in cui si dimostra con degli esempi come può essere utilizzato il diario, l’ultima lascia a disposizione del paziente delle pagine da completare.L’obiettivo è quello di raggiungere più soggetti per sensibilizzarli sul tema carta da pacco cartone ondulato della medicina narrativa rafiache affonda le sue basi sul 17cm x 17cm concetto della condivisione spirale metallica di esperienze e di emozioni.
  • 23. la strategia di H.storyIl progetto H.story seguerealmente una strategiacomunicativa suddivisain differenti fasi a secondadel target a cui si rivolge.Il tutto è stato inseritoin un book di facileconsultazione, per pemetterea chiunque di poter utilizzarecarta da paccoed applicare al meglio questi25cm x 18cm strumenti nel contestospirale metallica ospedaliero.
  • 24. la strategia di H.storyIl progetto H.story seguerealmente una strategiacomunicativa suddivisain differenti fasi a secondadel target a cui si rivolge.Il tutto è stato inseritoin un book di facileconsultazione, per pemetterea chiunque di poter utilizzarecarta da paccoed applicare al meglio questi25cm x 18cm strumenti nel contestospirale metallica ospedaliero.
  • 25. la strategia di H.storyIl progetto H.story seguerealmente una strategiacomunicativa suddivisain differenti fasi a secondadel target a cui si rivolge.Il tutto è stato inseritoin un book di facileconsultazione, per pemetterea chiunque di poter utilizzarecarta da paccoed applicare al meglio questi25cm x 18cm strumenti nel contestospirale metallica ospedaliero.
  • 26. global warmYSTEMTE ic CLIMA N S inc S LIMATEIO VARIAT interac tions C clouds nn t s suwinds aturecontine temper ation precipittion evaporahere atmospcurrents43%35% ocean 22%ature temper naturtions al salinity n varia pollutio Analisi dei dati riportati in un dam s articolo della rivista Life sulle problematiche legate al riscalda- mento globale. Sintesi di questi in una mappa diagrammatica.C°+ 2-3/10
  • 27. global warm Analisi dei dati riportati in un articolo della rivista Life sulle problematiche legate al riscalda- mento globale. Sintesi di questi in una mappa diagrammatica.
  • 28. Cmy_map live B A 19p.za greco 05 08 031 07 11100406 13 16 12 14 152023 21 0217Dopo aver svolto un’analisi deip.zategani maggi18 locali notturni milanesi che via mon22offrono musica live, sono stati 2classificati in categorie emotive.A seconda di come ci si sente,viene quindi offerta una lista 48cm x 48cmdi locali predefinita e adatta ripiegabile in 12cm x 12cm all’umore selezionato.
  • 29. my_map liveDopo aver svolto un’analisi deilocali notturni milanesi cheoffrono musica live, sono staticlassificati in categorie emotive.A seconda di come ci si sente,viene quindi offerta una lista 48cm x 48cmdi locali predefinita e adatta ripiegabile in 12cm x 12cm all’umore selezionato.
  • 30. my_map liveDopo aver svolto un’analisi deilocali notturni milanesi cheoffrono musica live, sono staticlassificati in categorie emotive.A seconda di come ci si sente,viene quindi offerta una lista 48cm x 48cmdi locali predefinita e adatta ripiegabile in 12cm x 12cm all’umore selezionato.
  • 31. ridetek engineeringProgettazione dell’immaginecoordinata dell’aziendaRideTek Engineering s.r.l.(studio di ingegneria,specializzato nellaprogettazione del settoreamusement): materialeistituzionale e portfolio. Collaborazione nellarealizzazione del sito internete nell’analisi di competitorse aziende che operano nelmedesimo settore di mercato.
  • 32. ridetek engineeringProgettazione dell’immaginecoordinata dell’aziendaRideTek Engineering s.r.l.(studio di ingegneria,specializzato nellaprogettazione del settoreamusement): materialeistituzionale e portfolio. Collaborazione nellarealizzazione del sito internete nell’analisi di competitorse aziende che operano nelmedesimo settore di mercato.
  • 33. ridetek engineeringProgettazione dell’immaginecoordinata dell’aziendaRideTek Engineering s.r.l.(studio di ingegneria,specializzato nellaprogettazione del settoreamusement): materialeistituzionale e portfolio. Collaborazione nellarealizzazione del sito internete nell’analisi di competitorse aziende che operano nelmedesimo settore di mercato.
  • 34. rete lilliput Progettazione del logo e dell’identità visiva dell’associazione no profit per la non-violenza Rete Lilliput. Realizzazione dell’immagine coordinata istituzionale e di gadget promozionali.Il tutto è raccolto e descritto nei dettagli,nel brand manual.
  • 35. rete lilliput Progettazione del logo e dell’identità visiva dell’associazione no profit per la non-violenza Rete Lilliput. Realizzazione dell’immagine coordinata istituzionale e di gadget promozionali.Il tutto è raccolto e descritto nei dettagli,nel brand manual.
  • 36. rete lilliput Progettazione del logo e dell’identità visiva dell’associazione no profit per la non-violenza Rete Lilliput. Realizzazione dell’immagine coordinata istituzionale e di gadget promozionali.Il tutto è raccolto e descritto nei dettagli,nel brand manual.
  • 37. save gina Progettazione del concept e realizzazione di un videogioco attraverso la tecnologia Flash.Le illustrazioni sono state realizzate interamente in vettoriale, facendo riferimento alla corrente artistica del Liberty.Si è inoltre creata un’identità visiva del gioco: packaging, spille e t-shirt dei personaggi protagonisti dell’avventura cavalleresca interattiva.
  • 38. save gina Progettazione del concept e realizzazione di un videogioco attraverso la tecnologia Flash.Le illustrazioni sono state realizzate interamente in vettoriale, facendo riferimento alla corrente artistica del Liberty.Si è inoltre creata un’identità visiva del gioco: packaging, spille e t-shirt dei personaggi protagonisti dell’avventura cavalleresca interattiva.
  • 39. an eye for an eye Manifesto dedicato alla famosa frase pronunciata dal Mahatma Gandhi “An eye for an eye makes the whole world blind”.Il manifesto è stato realizzato at- traverso un casting per la scelta dei soggetti. Scatti fotografici e 70cm x 100cmimpaginazione.
  • 40. an eye for an eye Manifesto dedicato alla famosa frase pronunciata dal Mahatma Gandhi “An eye for an eye makes the whole world blind”.Il manifesto è stato realizzato at- traverso un casting per la scelta dei soggetti. Scatti fotografici e 70cm x 100cmimpaginazione.
  • Fly UP